TrainDogs: racconti in undici righe nati sul treno e cresciuti su Facebook

TrainDogs: racconti in undici righe nati sul treno e cresciuti su Facebook

traindogs_fbTrainDogs è ormai un fenomeno letterario: nato sul treno grazie a Facebook, i TrainDogs sono racconti di vita, emozioni, pensieri, riflessioni, attimi vissuti e immortalati su Facebook in undici righe meno qualcosa, e stanno per diventare un libro.

TrainDogs nasce nel 2010 sul celebre social network per mano di Fabio Palombo, direttore creativo di una nota agenzia pubblicitaria, un pendolare della tratta Saronno-Milano intento a raccontare storie sospese nell’atmosfera del viaggio ai pendolari che dalle 9.30 si incontrano sulla pagina del social network per condividere quello che sono e quello che non sono. Viaggio di cui oggi sono protagonisti gli stessi TrainDogs, dal social alla vita reale: utilizzati prima come soggetti per video e cortometraggi o come oggetti artistici in mostra con le trasposizioni su tela, divenuti poi uno spettacolo itinerante, spesso su iniziativa degli stessi lettori, in cui si fondono lettura, canto e musica, ora approdano alla pubblicazione.

«I TrainDogs sono nati il 13 aprile 2010 con il semplice intento di condividere attraverso Facebook pensieri ed emozioni suscitati dall’umanità che il treno proponeva. Oggi, giunti a 483, raccontano momenti di vita indipendentemente dal contesto in cui li produco, come se fossi costantemente in viaggio. Finora, tutto ciò è stato reso possibile dal social network, unico luogo in cui i brani venivano pubblicati e letti settimanalmente da circa 30.000 utenti unici. Si può dire che sono nati sul treno e sono cresciuti su Facebook, come storie in cui non vi è mai un giudizio o una chiave di lettura, ma viene dato libero spazio all’immedesimazione e all'immaginazione. Con gli spettacoli di reading, nei quali si avvicendano attori, cantautori e musicisti, è stata proposta al pubblico una fruizione diversa, legata all’ascolto e all’immediatezza. Con il libro si torna a una fruizione più intima (...). Come per i TrainDogs, ogni tappa di questo viaggio ha la sua storia, i suoi luoghi, il suo pubblico e la sua forma fruitiva.» (Fabio Palombo)

La nuova iniziativa editoriale è realizzata da et al., che pubblica una raccolta dei 200 brani ritenuti più significativi dall’autore, realizzata per dare corpo a un format letterario che non è mai appartenuto a un luogo fisico. Il libro accompagnerà Palombo nei prossimi spettacoli di reading: dopo le doppie tappe di Milano e Roma, Manerba del Garda e Cagliari, i TrainDogs prenderanno nuovamente vita il 12 ottobre a Saronno, dove tutto è cominciato, per poi tornare a spostarsi lungo lo stivale con gli appuntamenti di Napoli il 9 novembre, della stazione Garibaldi di Milano il 23 novembre e di Palermo il 13 dicembre.

Per capire meglio che cosa sono i Traindogs, consigliamo l'assaggio gratuito proposto da et al, ricco di collegamenti a sezioni multimediali che permettono di approfondire l’eclettismo di Fabio Palombo: si può scaricare gratis da qui. La versione integrale sarà disponibile da mercoledì 9 ottobre 2013.

traindogs

 

EDIT: L'autore unico dei TrainDogs è Fabio Palombo.

Commenti

Nessun commento.

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!