Il Programma di IfBookThen 2014

Il Programma di IfBookThen 2014

 

Manca una settimana, ormai ci siamo. IBT14 è dedicato alle storie, soprattutto a quelle che stanno fuori dai libri. "More stories than books". 

Il programma è intenso e parte da una provocazione: comincia l'editoria post-editori (Richard Nash), il libro converge e confluisce in un mare di storie più ampio, dove la lotta è molto più dura per conquistare l'attenzione delle persone. Si parla tanto di "engagement", di storie che si misurano per le interazioni che riescono a generare sulle diverse piattaforme, ma è la qualità delle interazioni che conta sempre di più e quindi la capacità di pubblicare storie che garantiscano quella qualità (Frank Rose).

Esisitono migliaia di esempi di storytelling innovativo in rete e noi ne potremo presentare solo cinque. Abbiamo scelto esempi che utilizzano linguaggi diversi, che hanno alle spalle un duro lavoro sulle interfacce; abbiamo cercato case history il meno possibile americane, che per una volta ci facciano guardare a contesti diversi; abbiamo chiesto a persone molto giovani di condividere la scena con speaker più noti ed esperti. Volevamo un'edizione nuova in tutto, non solo nel formato.

Ma abbiamo anche scelto una case history indiana che testimonia il semplice affascinante potere delle storie vere, dove la rete e la tecnologia servono solo ad amplificare e a estendere questa forza naturale. La tecnologia è il fattore di novità e nello stesso tempo la commodity, la vera area di innovazione sono i contenuti, le storie.

Serena Danna introdurrà e coordinerà diversi esempi di storytelling: transmedia (Michel Reilhac); musei e foto (Gianluigi Ricuperati); viaggi (Dorothy Sanders); dati (Benjamin Wiederkehr); e perchè in India si usano le storie per mettere in rete gli imprenditori di startup (Shradha Sharma e Alessio Pieroni).

Durante una cena con Frank Rose è anche venuta fuori la domanda "ma che cos'è una storia?". Con tutti i cambiamenti in atto, siamo sicuri che non valga la pena rifarcela questa domanda? L'abbiamo chiesta a un "professore" (Gino Roncaglia) e a un fotografo (Davide Monteleone) per creare una contrapposizione tra una prospettiva tendenzialmente oggettiva e un'altra del tutto soggettiva.

Saremo in uno dei più bei musei d'Italia, in un luogo pieno di storie. Concluderemo così, con Luca Scarlini che farà emergere da 7 opere esposte le storie che contengono, intrecciandole e congiungendole. E, a seguire, la cena a buffet nello splendido cortile delle Gallerie.

Oltre a guardarci intorno e vedere cosa c'è in giro (e c'è tantissimo), in questo IBT14 cerchiamo anche di sistemare un po' di concetti, di darci qualche categoria per cominciare a spiegare e a capire un mondo, quello delle storie nel contesto digitale, che è esploso e sta eslpodendo in mille direzioni diverse. Quando una storia è di qualità, dov'è il confine tra letteratura e altro, stanno nascendo strutture narrative; e dove sono i modelli di business. Le domande sono queste.

Un solo rammarico. Abbiamo contattato più speaker donne che uomini, con l'obiettivo di avere un giusto equilibrio. Ne avremo con noi solo 3 su 12. Saranno le migliori.  

Commenti

Nessun commento.

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!