Che cosa leggono i lettori?

Che cosa leggono i lettori?

Lettori sì, lettori no. 

La crisi del libro in tutte le sue salse recentemente ricucinata e servita sulla tavola dei principali quotidiani italiani sta facendo ancora discutere. Ecco il menù.

Cominciamo da Antonio Scurati su La Stampa:

È un collasso bulimico quello dell’attuale mercato editoriale. Una fame da bue lo ha generato, un occhio bovino lo ha supervisionato. Gli editori sono vittime del bisogno di immettere sul mercato spropositate quantità di libri cui non corrisponde nessun desiderio di leggere un qualche libro determinato. Il risultato è che il sistema vomita regolarmente milioni di copie che vanno al trogolo cantando. Entrate in ...

Scheumorfismo VS flat design, a colpo d'occhio

Scheumorfismo VS flat design, a colpo d'occhio

Il dibattito intorno al web design è stato animato per tutto il 2013 dallo scontro tra due posizioni antitetiche, che si sono inasprite ancora di più con la release di iOS 7, l'ultimo sistema operativo di Apple elaborato da Jonathan Ive: scheumorfismo VS flat design. 

Lo scheumorfismo è la filosofia grafica che si propone di riprodurre in modo fedele la realtà fisica in un ambiente digitale, come gli strappi della carta, la pelle della rilegatura di un taccuino, l'ombra di un pulsante da premere. Il flat design è invece l'inno del design minimalista, ultra-piatto, che punta dritto all'essenziale senza ...

I più grandi personaggi della storia dell’umanità secondo un misantropo

I più grandi personaggi della storia dell’umanità secondo un misantropo

Va bene la rete, va bene il social reading, va bene la condivisione. Ma c’è anche chi si rifugia nei libri perché non ne può più delle persone. In fondo, diceva Levinas, il libro è quell’oggetto che è anche soggetto, e in compagnia dei libri ci si può divertire, si può imparare, ci si può commuovere, più che passando troppo tempo con le persone sbagliate.
Questo vale per chi i libri li legge, ma anche per chi li scrive.
Will Cuppy era uno scrittore che odiava la gente. Tutti gli chiedevano sempre: «Perché scrivi solo piccole cose sugli animali?»

In effetti ...

Pausa caffè in Bookrepublic

Lasciate che vi offriamo un caffè. Fino al 31 marzo, potete acquistare i prodotti 7gr.it con il 20% di sconto usando il codice CX24V1. 

Il senso della fine ne "La caduta" di Giovanni Cocco

Il senso della fine ne "La caduta" di Giovanni Cocco

Tra i 12 libri imperdibili del 2013 che abbiamo scelto per voi, oggi vi presentiamo La caduta di Giovanni Cocco, pubblicato da Nutrimenti. Ecco come è stato accolto:

Una scrittura potentissima al servizio di uno sguardo che non ammette confini. Cocco scardina l'ordine costituito del romanzo e regala al lettore qualcosa che ha finalmente il sapore del nuovo. (Raul Montanari)
La Caduta altro non è che un romanzo biblico: un romanzo nel quale soffia l'epos che possiamo trovare nella Genesi o nei Profeti. Non è certo un libro devozionale e anzi, proprio come la Bibbia, è pieno di violenza. Giovanni Cocco ha ...

Il potere dell'immaginazione

Il potere dell'immaginazione

Sibylle Lewitscharoff, nata a Stoccarda nel 1954, è una scrittrice tedesca da tenere d'occhio. Premiata con una collezione di riconoscimenti letterari di prestigio, ultimo in ordine di tempo il Premio Büchner, il più importante in Germania, ha uno stile preciso e personale, una scrittura limpida e appassionante. Nel 2013 è uscito Blumenberg, un'opera che vive tra fatti e fantasia, tra saggistica e narrativa, pubblicato in Italia da Del Vecchio. È uno dei nostri Imperdibili 2013.

Con Blumenberg, l'immaginazione diventa uno strumento di indagine del reale. D'altronde, è mai stato altro?
Certo che no, ma in questo affascinante romanzo di ...

Il romanzo di formazione anti-darwinista di Judith Schalansky

Il romanzo di formazione anti-darwinista di Judith Schalansky

Nel 2012 la Stiftung Buchkunst ha premiato Der Hals der Giraffe di Judith Schalansky come il migliore libro tedesco dell'anno. È arrivato in Italia con il titolo Lo splendore casuale delle meduse, tradotto da Flavia Pantanella in edizione nottetempo, nel 2013.

Mauro Maraschi ne ha scritto una bellissima recensione su Mangialibri:

Lo splendore casuale delle meduse è una perla letteraria, la secrezione necessaria e ponderata di un organismo troppo evoluto per conservare tracce di umanità, ovvero la protagonista Inge Lohmark: inclassificabile nello stereotipo dell’insegnante inacidita, la Lohmark ha raggiunto una tale astrazione dalla sfera delle sovrastrutture sociali e affettive da ...

Sergio Álvarez e la nube oscura della Colombia

Sergio Álvarez e la nube oscura della Colombia

Si è guadagnato un posto nella nostra lista dei libri imperdibili del 2013 35 morti di Sergio Álvarez, pubblicato in Italia da La Nuova Frontiera.

L'autore ha dedicato ben dieci anni alla scrittura del romanzo, frutto di approfondite ricerche sulla storia e sul mondo del narcotraffico in Colombia, nonché di numerosi viaggi in tutto il Paese. 

In un'intervista di Tiziana Lo Porto, l'autore ha dichiarato:

Scrivere 35 morti è stato un esercizio di esorcismo, mi ha aiutato a scardinare molte paure e tensioni che mi portavo dentro dall’infanzia. Il libro mi ha aiutato a sanare il rapporto con ...

La lista dei 12 libri imperdibili del 2013 secondo gli editori di Bookrepublic

La lista dei 12 libri imperdibili del 2013 secondo gli editori di Bookrepublic

Inizia l'anno nuovo ed è il momento di un bilancio severo sui libri più belli del 2013, quelli che hanno davvero lasciato il segno e di cui risentiremo parlare ancora. 

Abbiamo già giocato un po' con #LettoNel2013, ma ora facciamo sul serio: abbiamo chiamato a raccolta i nostri editori, i migliori del panorama indipendente italiano, e abbiamo stilato insieme la lista dei 12 titoli imperdibili dell'anno che se ne va.

Insomma, se siete stanchi di Hosseini e Dan Brown, di Volo e Saviano, dei soliti noti e dei tormentoni da classifica, allora siete nel posto giusto per scoprire le ...

Le storie che ci legano

Le storie che ci legano

Qual è il segreto per mantenere unita la tua famiglia? Quali sono gli ingredienti che rendono le famiglie resilienti e felici?

Con la chiarezza e la concisione che soltanto gli studi anglofoni riescono a garantire, Bruce Feiler ci indica una singola cosa davvero importante che possiamo fare per la nostra famiglia: costruire una forte narrazione familiare.

Creare un racconto, approfondirlo, definirlo, citarlo, ri-raccontarlo, dando importanza agli eventi positivi e alla capacità della famiglia di reagire alle difficoltà.

Il racconto di una storia, anche e soprattutto quello della propria famiglia, aiuta i bambini a costruire un'identità precisa e a coltivare un ...