Archivi della categoria: Conversazioni

Perchè gli autori continuano a volere gli editori

Consiglio vivamente la lettura di questo post di Emily Williams. Semplice e chiaro, descrive il contesto nel quale si vanno ridefinendo le regole che stabiliscono la relazione autori-agenti-editori.

The argument goes something like this: in entering the ebook world we’re moving from the most stable and mature market for creative works that exists — the 500-year-old print book market — into the vast unknown. It makes no sense to demand that an author turn over rights to the publisher for the rest of his or her life plus 70 years when no one can tell what the market might look like ...

Back to work

Siamo tornati. Più carichi e attivi che mai. Negli uffici di Via Adige si lavora da un paio di settimane per mantenere le promesse fatte alcuni post fa: nuovi titoli sullo store e tanti appuntamenti.

Che tu sia stato al mare o in montagna, il ritorno nelle grigie e inquinate città è sempre traumatico, allora perché non provare a migliorare lo stile di vita metropolitano? Andrea Poggio e Maria Berrin, in Green life. Guida alla vita nelle città di domani (Edizioni Ambiente), da oggi in versione epub, t’invitano a seguire gli esempi di sostenibilità metropolitana (abitazioni a risparmio energetico ...

Santachiara e il modulo della difesa a oltranza

O non lo sa, o fa finta di non saperlo. Propendiamo per la seconda ipotesi.

Riprendendo un paragone calcistico (sono passati di moda, come le vuvuzelas, complici Lippi e compagni), le dichiarazioni di Santachiara sono la rivendicazione di un modulo del tutto nuovo: la difesa a oltranza.

Per adesso, l’agente e gli autori che egli rappresenta non concedono alcun diritto per gli ebook. Si chiudono in difesa; nessuna mossa offensiva, ma tutti indietro a salvare il momentaneo zero a zero. Leggi: cari editori, fate il vostro dovere, andate dal governo e fate ridurre l’IVA; poi andate dai distributori ...

Noir, narrativa, saggistica e short stories. Freschi titoli di ebook da portare in vacanza

L’avevamo promesso: sul nostro store da oggi sono disponibili circa cinquecento titoli, per cui consigliamo di fare il pieno di epub prima di partire per le vacanze.

Agli ebook  già presenti si aggiungono titoli “freschi” di narrativa italiana come il delizioso Alex fa due passi di Christian Mascheroni (Las Vegas), con immagini di grande impatto che nella soluzione digitale non perdono qualità, La legge di Fonzi, di Omar Di Monopoli (ISBN Edizioni) e Gli uomini del disonore. La mafia siciliana nella vita del grande pentito Antonio Calderone (Il saggiatore). Sullo store puoi inoltre recuperare “in digitale” l'esordio ...

Andrew Wylie e le fette di torta

Durante la scorsa settimana, i giornali italiani si sono occupati diffusamente del sorpasso, su Amazon, delle vendite di edizioni kindle rispetto a quelle hardcover. Comprendiamo che questa notizia possa generare un bel titolo ad effetto (e così è stato), ma è molto meno rilevante, per il futuro dell'industria del libro, della ben nota decisione di Andrew Wylie di dar vita a Odyssey Editions con un contratto di esclusiva di due anni con Amazon (i titoli di Odyssey saranno acquistabili solo lì) e alla conseguente reazione di Random House.

Molti hanno scritto sull'argomento sollevando diverse questioni: la giusta percentuale ...

Tempo o denaro?

Un recente articolo del New York Times (Online, We Pay With Our Time Spent Searching) propone interessanti considerazioni sull'inclinazione delle persone a spendere tempo piuttosto che denaro per il consumo dell'informazione - intesa in senso lato, includendo anche l'intrattenimento.
L'argomentazione più convincente parte dall'osservazione che

a fair number of people began paying less than a dollar for the convenience of downloading a song from iTunes or Amazon.com, rather than wasting time hunting for a playable pirated version.

Cosa ci fa preferire spendere qualche centesimo per un contenuto che potremmo avere gratis in altri modi? Il ...

Alla conquista di una nuova artigianalità del libro (digitale)

Qualche post fa vi abbiamo raccontato per immagini quanto riteniamo importanti i dettagli nella produzione di un libro digitale. La cura dedicata al testo nella sua resa grafica, oltre che nei contenuti, è l'aspetto che fa la differenza tra un'esperienza di lettura gradevole e fluida e una meno soddisfacente: questo non cambia nella lettura in digitale.

Ciò che cambia sono le aspettative sull'esperienza di lettura stessa, legate in larga parte al supporto su cui abbiamo scelto di leggere. Cosa ci aspettiamo dalla lettura di un ebook? Non certo quello che ci aspettiamo dalla carta. E per gli ...

BookRepublic: grandi manovre!

Se quest'anno la stagione calda a Milano si è fatta attendere fin troppo, per noi di BookRepublic il prossimo mese sarà rovente per il numero di eventi e appuntamenti che ci aspettano. In questi giorni alcuni di noi saranno in giro per l'Italia per dare il via al servizio di formazione che aiuterà gli editori a muovere i primi passi nel nuovo mondo dell'editoria digitale.
Un'altra parte dello staff è alle prese con i dettagli per il prossimo trasloco nella nostra nuova sede operativa, che non avrà un gatto rosso in cortile ma sarà altrettanto bella ...

Scott Turow e la pirateria

Segnaliamo una lettera inviata da Brian O'Leary a Scott Turow, neopresidente dell'Authors Guild, sul tema della pirateria. Riportiamo un passo che condividiamo:

"So, here’s what I think you should do: keep piracy on the agenda, but change the language you use to describe it.  The goal is not to “stop piracy”, but to understand its impact and use enforcement in markets where doing so has the greatest positive impact."

L'esclusiva è tutta un'altra storia

Avevamo incontrato alcuni editori prima di Torino, con molti altri ci siamo trovati lì. Chi siete? Cosa fate? Cosa offrite? Quanto chiedete? e l'esclusiva.....?

Sì, noi lavoriamo senza esclusiva e forse qualcuno sta cominciando a capire il perchè. Lavoriamo per gli editori.

Non c'è stato giorno in cui, a proposito di digitale, non abbiamo sentito parlare di disntermediazione. Cavallero, a Torino, ha ricordato che un editore "quando si affaccia al digitale, o stabilisce una relazione nuova e diretta con i propri lettori, oppure salta". Noi condividiamo e interpretiamo nel senso che la catena editore-distributore-retail si accorcia, le competenze ...