Archivi per il tag: lettori

Bookrepublic, i contenuti, le persone

Bookrepublic, i contenuti, le persone

Logo Bookrepublic.it

Bookrepublic ha un nuovo logo, senza grazie, più deciso e diretto; che esprime meglio ciò che stiamo facendo ora.

Bookrepublic si sta evolvendo in due direzioni che si assomigliano molto e sono coerenti con la visione che stiamo raccontando da un po’ di tempo: lo sviluppo  dell’ebook pensandolo sempre di più come contenuto da leggere e meno come prodotto da acquistare e la migrazione verso una nuova industria dei contenuti, che per noi significa il mondo sterminato delle “storie fuori dai libri”.

Per quanto riguarda gli ebook, dopo anni di furiose promozioni la gente ha le librerie piene; e ...

I lettori non salveranno gli editori da Amazon

La disputa tra Amazon e Hachette denuncia a mio modo di vedere esattamente questo: il ruolo di pedina, di paravento retorico, di elemento di ricatto e di ostaggio direi, che viene assegnato ai lettori. Eppure mai come oggi i lettori possono scegliere ed esser protagonisti del mercato editoriale.
Più sostenibile sarebbe che una fetta sempre maggiore di lettori decidesse di guardarsi intorno e di scegliere non solo il contenuto ma anche la modalità dei propri acquisti. Alleandosi con editori meno altèri e più attenti ai servizi, reclamerebbero finalmente la centralità del loro ruolo nell’industria editoriale.

Così termina un ...

Dove vanno i lettori

Dove vanno i lettori

 

C'è un mondo della lettura parallelo a quello dei libri; lì stanno andando i lettori.

Social media. Sono un sistema interconnesso, fatto di canali ciascuno con una sua funzione, linguaggio, modalità di relazione con altre persone e di aggregazione delle community. Questo sistema è una piattaforma di publishing potente, personalizzabile e ci sono persone, chiamiamoli autori, che stanno sperimentando linguaggi, formati e strutture narrative raccontando storie. Ci sono altre persone, chiamiamoli lettori, che interagiscono con queste storie e ne danno la misura della popolarità, dell'interesse, della bellezza e delle emozioni che riescono a suscitare. Il mondo dei social media è fatto ...

Il prezzo degli ebook, Amazon, lettori, editori, autori (e Bookrepublic)

Libri a 1€; anzi a 0,99€; 70%, 80%, 90% di sconto. Da qualche settimana succede tutti i giorni, da noi e altrove. Si chiamano "daily deal", ovvero "affari del giorno". Come ci siamo arrivati e dove (forse) andremo?

Amazon e il sottocosto. L'abitudine di vendere gli ebook sottocosto (pagando cioè agli editori commissioni più alte del prezzo riscosso dal cliente finale) Amazon l'ha mostrata fin dall'inizio: vendeva tutto a 9.99 $, quando il prezzo di copertina della versione cartacea hardcover superava anche i 30$ e il paperback la metà. Furono i grandi editori, con Macmillan in ...

Ripensare la casa editrice

Traduzione dall'originale

Rethinking the Publishing Company

di Kassia Krozser, Booksquare, 14 Settembre 2010

Traduzione di Letizia Sechi.

Sono convinta che noi tutti abbiamo un’idea chiara di come appaiano gli editori oggi. La gerarchia e le posizioni sono diventate comode, prefissate. Una specie di confortevole pigiama di flanella. Questo non significa che non cambi mai niente; voglio dire, chi indossa lo stesso pigiama per sempre? E, se parlaste con le persone del mondo dell’editoria, verreste a sapere che quei comodi pigiami sono consumati in alcuni punti, hanno qualche buco, ma nonostante questo sono troppo familiari per essere messi ...

Santachiara e il modulo della difesa a oltranza

O non lo sa, o fa finta di non saperlo. Propendiamo per la seconda ipotesi.

Riprendendo un paragone calcistico (sono passati di moda, come le vuvuzelas, complici Lippi e compagni), le dichiarazioni di Santachiara sono la rivendicazione di un modulo del tutto nuovo: la difesa a oltranza.

Per adesso, l’agente e gli autori che egli rappresenta non concedono alcun diritto per gli ebook. Si chiudono in difesa; nessuna mossa offensiva, ma tutti indietro a salvare il momentaneo zero a zero. Leggi: cari editori, fate il vostro dovere, andate dal governo e fate ridurre l’IVA; poi andate dai distributori ...

Primo giorno...

Lo store, dunque, e' online.
La nuova sede e' operativa.
La squadra e' compatta e l'organizzazione del lavoro e' quella di una start-up collaudata e matura.
Soddisfazione enorme: sei mesi fa eravamo un progetto in costruzione.
Siamo consapevoli di avere molta strada davanti, di avere molte correzioni e calibrature da fare, ma i feedback sono positivi, ci incoraggiano. Dico: criticateci, aiutateci a migliorare.
Innanzitutto, vogliamo mantenere la promessa dei 500 titoli online prima che questo caldo torrido lasci il posto ai temporali di agosto. Continueremo a caricare titoli già da lunedì prossimo.
D'altra parte, il passaggio al digitale ...