La Bibbia del Diavolo

di

Gabriele Falco

Gabriele Falco

La Bibbia del Diavolo - Bookrepublic

La Bibbia del Diavolo

di

Gabriele Falco

Gabriele Falco

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 4,99

Descrizione

Boemia (attuale Repubblica Ceca), anno del Signore 1229 circa: nel piccolo monastero benedettino di Podlàžice Herman, un monaco condannato a essere murato vivo nella propria cella a causa della sua empia condotta, per salvarsi la vita chiede di essere sottoposto a un singolare Giudizio di Dio nel corso del quale tenterà di realizzare il più grande codice miniato che mai sia stato prodotto. Egli, inconsapevolmente suggestionato dal demonio, è convinto di poter raggiungere il suo obiettivo nello spazio di ventiquattro ore. Ma quando, nonostante le preghiere di aiuto rivolte a Dio, si rende conto che l’Onnipotente non arriverà in suo soccorso, si lascia indurre a invocare Satana in persona, a cui cede l’anima in cambio dell’opera compiuta. Nasce, così, il Codex Gigas, meglio conosciuto come la Bibbia del diavolo. Ma subito dopo Herman, pentito per quanto ha fatto e inorridito da ciò che gli è stato dato di scoprire intorno a quel testo, il quale nasconde tra le sue pagine una terrificante minaccia per l’umanità, invoca il perdono della Vergine e, ottenutolo, muore in pace; non senza avere, prima, fatto in modo che il libro maledetto perda gran parte del suo malefico potere. Ancora oggi la Bibbia del diavolo (così chiamata per via di un'immagine di Satana che riempie un'intera pagina) da molti è considerata un’opera apportatrice di lutti e sciagure, e tante sono le inquietanti storie nate attorno a essa. Si dice, ad esempio, chetutti coloro i quali ne sono venuti in possesso siano finiti in disgrazia.
Il presente romanzo, accogliendo la suggestiva tradizione secondo cui la Bibbia del diavolo sarebbe stata ispirata dalMaligno, ha ripercorso in chiave horror le tappe attraverso le quali il monaco noto con il nome Herman Inclusus (Erman il recluso?) avrebbe creato il manoscritto più grande della cristianità: 92 centimetri di altezza, 50 di larghezza, 22 di spessore e 75 chili di peso, per un totale di 312 pagine (originariamente esse erano 320, ma 8 sono state misteriosamente rimosse. Cosa contenevano?). Gli esperti hanno calcolato che per la sua realizzazione sono occorsi non meno di 20 anni e circa 160 pelli d'asino. Oggi il manoscritto è custodito a Stoccolma, nella Biblioteca Nazionale di Svezia.

Dettagli

Categorie

Dimensioni del file

386,0 KB

Lingua

eng

Anno

2018

Isbn

9788828306559

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.