A Japanese anthology - Antologia giapponese

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
pdf

€ 18,99
pdf
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Questo ebook è in formato pdf
Altri formati disponibili:
epub € 23,99

Quarta di copertina


The architecture illustrated in this book dates primarily to a period between the late twentieth and early twenty-first century. Before presenting a compilation of these texts in the second half of the book, each of the introductory essays focuses on a date marking either a destructive physical event or culture shock that took place in Japan in the last two centuries. The events are not sequential but instead deliberately structured to provide the best possible analysis of the architectural and urban artefacts illustrated in this book. Il periodo di produzione architettonica, trattato nei testi che seguono, riguarda principalmente i trenta anni a cavallo del XX e XXI secolo. A questa raccolta, che costituisce la seconda parte del libro, si fa precedere una serie di saggi introduttivi. Ognuno è accompagnato da una data che ha segnato i disfacimenti, fisici e culturali, che hanno investito il Giappone negli ultimi due secoli. La sequenza di eventi, volutamente non cronologica, è strumentale all’analisi dei fatti architettonici e urbani dei quali si vuole dare conto. LEONE SPITA (b. 1971), Ph.D., assistant professor at Sapienza – University of Rome, since 2012 he focuses his research activities on the architecture of contemporary cities in Central Asia and the Far East, in particular the relationship between contemporary Japanese architecture and its relationship with the West, including tradition and innovation in architectural design in the Far East. He is a member of LAPEX (Laboratorio di Progettazione per i Paesi Extraeuropei, a division of the Department of Architecture and Design at Rome Sapienza University). Since 2002 he has been editor and news correspondent for the magazine of geoarchitecture “Abitare la Terra” where he regularly publishes his articles. Since 2006 he also cooperates with the editorial board of the architectural magazine “L’Industria delle costruzioni”. Many of his essays have also been published in the magazines “Metamorfosi. Quaderni di Architettura” and “Area”. He started his career in 2003 working on exhibitions, interior designs and the restoration of heritage buildings. In 2005, together with Marco Sorrentino, he founded SHIRO architetti (Studio House Interiors Rome). LEONE SPITA (1971), dottore di ricerca in “Composizione Architettonica. Teorie dell’architettura” (2006). È ricercatore e docente di Composizione architettonica e urbana, dal 2012, presso la Facoltà di Architettura di Sapienza – Università di Roma. Autore di monografie, saggi e articoli sull’architettura e la città contemporanee, dall’Africa, all’Asia Centrale e all’Estremo Oriente, con particolare riguardo all’architettura giapponese e al rapporto con quella occidentale. Redattore e inviato all’estero, dal 2002, per la rivista “Abitare la Terra” nella quale, dal 2005, cura la rubrica Wabi-sabi: un’attività di ricerca in cui tratteggia un nuovo paradigma volto a ridimensionare i bisogni e l’idea di confort contemporanei. Dal 2006 è tra i collaboratori de “L’Industria delle costruzioni”, per la quale ha anche curato un numero monografico sul Giappone. Ha scritto inoltre per le riviste “Metamorfosi. Quaderni di Architettura” e “Area”. Svolge attività di ricerca nell’ambito del Lapex (Laboratorio di Progettazione per i Paesi Extraeuropei del DiAP – Sapienza). Nel 2003 inizia l’attività professionale occupandosi di progetti di allestimento, di interni e di restauro. Nel 2015 ha fondato, con Marco Sorrentino, SHIRO architetti (Studio House Interiors Rome).

0 commenti a "A Japanese anthology - Antologia giapponese"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!