1Q84 - Libro 3 (Versione italiana)

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
  • Categoria libro:

    Letteratura

  • Anno:

    2012

  • Traduttore:

    Giorgio Amitrano

  • Dimensione del file:

    1,1 MB

  • Protetto con Adobe DRM
  • Lunghezza:

    408 pagine (edizione cartacea)

  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788858406700

epub

€ 6,99
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


«Tengo, dove sei?»

Ci sono amori che devono attraversare universi per incontrarsi. Ci sono amori che devono superare ostacoli, difficoltà, avversari, enigmi. Amori che devono, soprattutto, vincere le paure interiori - inquietanti e terribili come piccole creature che albergano dentro di noi - per poter creare a propria volta un mondo in cui non ci sia piú la paura, un mondo nuovo in cui essere al sicuro in due.
Aomame e Tengo vivono da sei mesi in una realtà che non è la loro, un mondo «al di là dello specchio» su cui brillano due lune. Divisi e braccati, costantemente in pericolo di vita, sembra che tutto congiuri per impedire che si incontrino. Sulle loro tracce, oltre la setta Sakigake e forze ancora piú sfuggenti e misteriose, adesso c'è anche l'investigatore privato Ushikawa, un ostinato segugio il cui bizzarro aspetto fisico (guardarlo «era come trovarsi di fronte a uno specchio deformante, e tuttavia nitido in modo spiacevole») si accompagna ad un intuito strepitoso. Ushikawa, però, è anche il terzo, inedito punto di vista che, alternandosi a Tengo e Aomame, accompagna il lettore nella vertiginosa conclusione di 1Q84. Qui Murakami tira le fila di tutte le trame, i personaggi, gli enigmi con cui ha costruito la sua narrazione: le domande, le coincidenze, i misteri daranno corpo a una nuova verità, come una costellazione che all'improvviso rivela il suo disegno. Murakami ha creato un universo per raccontarci come si creano gli universi. Come a volte bastino due persone per rendere reale qualcosa che prima non lo era: Aomame e Tengo, o uno scrittore e un lettore. E facendolo ha anche mostrato ai lettori di tutto il mondo che, in un tempo apparentemente refrattario alla letteratura e alla sua saggezza, ci sono sempre delle storie nuove che devono essere raccontate, e che si può farlo in modi nuovi, con nuove regole e nuovi linguaggi. Storie capaci, come sempre ha fatto la letteratura, di parlare al cuore di tutti.

***

«Al caos e alla futilità del mondo Murakami trova un antidoto teneramente antiquato: l'amore».

«Corriere della Sera»

***

«1Q84 sta a Murakami come il White Album sta ai Beatles o come 2001: Odissea nello spazio sta a Kubrick».

«L'Indice dei libri del mese»

4 commenti a "1Q84 - Libro 3 (Versione italiana)"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!

  • @Vio, 06/06/2013 16:10

    Tanto mi avevano tenuta incatenata alla sedia il primo e il secondo libro, tanto il terzo è stato un drammatico arrancare dietro ogni pagina. Mentre nella prima parte della storia l'autore prepara il terreno con grande maestria (soprattutto linguistica), in quest'ultimo libro il racconto perde in "frizzantezza" rivelandosi un anticlimax corale lungo 400 pagine. Una faticaccia, insomma. Ma è pur sempre Murakami, e io lo perdono.
  • @stefanofabbri, 03/06/2013 14:44

    In assoluto non il miglior Murakami, di cui personalmente ho amato molto di più Dance dance dance. In 1Q84 le avventure di Tengo e Aomame scorrono tanto lentamente da non essere forse per tutti i palati. Tuttavia il libro è bello e merita la lettura (e tutto l'impegno che merita). Voto 7
  • @simoinebrunettoparisi, 30/05/2013 17:26

    1Q84 Murakami è uno dei miei scrittori preferiti e ho letto quasi tutti i suoi romanzi. Quindi non mi sono lasciato scappare questo suo ultimo lavoro. Io ho letto di seguito tutti e tre i libri la cui narrazione copre le vicende accadute ai due protagonisti Tengo e Aomame durante il 1Q84 e penso che sia meglio leggerli di seguito. L’intreccio è abbastanza complesso e le storie dei protagonisti si susseguono parallelamente sfiorandosi di tanto in tanto. I temi trattati dall’autore variano dall’abuso e la violenza domestica, alla famiglia e le sette religiose che delineano le personalità di Tengo e Aomame e aiutano i due giovani a trovarsi. Il tema centrale invece, la storia d’amore tra i protagonisti, risulta a volte scontato così come il carattere dei personaggi maschili. I personaggi femminili invece si mostrano sfaccettati e mai banali ed è particolarmente interessante tutta la parte in cui l’autore affronta i temi delle violenze domestiche sulle donne. Sebbene questa non sia tra le opere più significative dell’autore, essa riesce a imprimere un segno nel lettore e risulta piacevole e scorrevole. Interessante inoltre il concetto del libro dentro il libro che è in effetti la chiave di tutta la storia. In generale quindi mi sento di consigliarlo, non aspettatevi però il Murakami di Norwegian Wood!
  • @pasinipietro, 22/10/2012 10:01

    L'ho letto una sola volta "al volo" e mi ha preso molto, credo che presto lo riprenderò per una seconda, più approfondita lettura. Quello che scrivono di questo libro è tutto vero.