Andrà tutto bene

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
  • Categoria libro:

    Gialli e thriller

  • Anno:

    2012

  • Dimensione del file:

    287,0 KB

  • Protezione DRM FREE
  • Lunghezza:

    224 pagine (edizione cartacea)

  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788863473063

epub

€ 7,99
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Matteo Alvisi nasce a Bologna nel 1972, laureato in filosofia, giornalista professionista, ama scrivere e raccontare la vita alla ricerca dei meandri dell’animo umano. Ha pubblicato ‘L’altra faccia di Bologna’. “Racconti brevi in cui non ci viene risparmiato nulla. Racconti crudi, che hanno per protagonisti persone tremende alle prese con vittime fin troppo inconsapevoli e sempre impotenti davanti all’esplosione della violenza e del male... Di certo è nato uno scrittore vero, uno che si distacca dalla maggioranza dei narratori italiani di oggi, uno che non scrive storie consolatorie, racconti per anime belle. Una via rara e minoritaria nella nostra letteratura, ma certamente una via interessante”.

2 commenti a "Andrà tutto bene"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!

  • @valeria_26, 09/09/2012 14:11

    è indubbiamente un libro particolarmente accattivante
  • @malvisi72, 04/09/2012 21:52

    "Uno spaccato della nostra società, alla scoperta dell’animo umano e della sua bassezza, tracciato dal giornalista Matteo Alvisi. Una raccolta di racconti brevi, taglienti, crudi, fatt...i di protagonisti crudeli e vittime inconsapevoli e sempre impotenti davanti all’esplosione della violenza e del male. Dall’impiegata modello che elimina la collega per gelosia, alle amiche che si sballano e cercano di uccidere una di loro quasi per gioco. Dalla spedizione punitiva al campo nomadi, alla prostituta dell’Est arrivata in Italia con tante speranze destinate a essere presto deluse. Un viaggio incalzante e inquietante nelle loro menti, tra grida, occhi sbarrati nel buio e scie di sangue, in un continuo intrecciarsi e confondersi di prospettive e punti di vista" recensione da http://www.odg.bo.it Ordine Giornalisti Emilia-Romagna