Anima vagante

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
  • Categoria libro:

    Letteratura

  • Anno:

    2011

  • Dimensione del file:

    642,0 KB

  • Protetto con Social DRM
  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788863691757

pdf

€ 7,99
pdf
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato pdf

Quarta di copertina


Una miniera d’oro sulle sponde di un grande fiume, un placido villaggio circondato dalla foresta: un luogo davvero esistito, anche se oggi è praticamente scomparso, abbandonato quando la miniera aperta dagli americani (anch'essa davvero esistita) chiuse i battenti. E' qui che si dipanano le vicende (in parte vere, in parte inventate) di Juan, Alzira e della loro numerosa famiglia, intrecciate con quelle del loro paese – una Colombia appena accennata ma suggerita da discreti benché precisi riferimenti. Realtà e invenzione si mescolano nella storia: è Juan a raccontarla o meglio a riviverla. Il suo corpo è stroncato da un infarto nelle prime pagine del libro, ma il suo spirito, disorientato da quella fine improvvisa, rifiuta di staccarsi dal mondo dei vivi e torna a ripercorrere quei luoghi per “concessione speciale’ di un’anima-guida che lo aiuta a orientarsi nella sua nuova dimensione ultraterrena. Il racconto delle sue memorie inizia col viaggio di Juan e Alzira verso il villaggio, riandando agli eventi che l'hanno preceduto, a partire dall'incontro di lui, uomo navigato di oltre trent'anni, con una ragazzina tredicenne che sta sbocciando alla vita adulta. Nel villaggio, costruito dalla compagnia mineraria che si arricchisce con l'oro del fiume, la vita scorre tranquilla: tutti lavorano, socializzano, si amano e si riproducono in buona armonia e i nostri protagonisti non sono da meno. Sullo sfondo di questi primi anni, le vicende della seconda guerra mondiale. Ma la vita non è sempre serena: Alzira attraversa un periodo problematico; gli spaventosi racconti di una domestica terrorizzano i suoi bambini; lo stesso Juan rischia di cadere vittima di uno di questi fantasmi, in un ambiente aperto alle suggestioni del soprannaturale. Popolazione locale e gringos vivono in pace, pur conducendo esistenze separate. Unico caso anomalo, la storia d'amore tra una giovane del villaggio e un ragazzo gringo, che li porterà a un'avventurosa fuga in canoa. Ma i progetti di Juan vanno oltre: ha fatto edificare una casa nella grande città, dove conta di trasferirsi con la famiglia quando andrà in pensione. Giunto il momento però non riesce ad adattarsi e torna al villaggio, dove riprende a vivere secondo i suoi gusti. La vita della coppia prosegue così su binari separati, fino alla repentina morte di lui. Qui si ritorna nell'aldilà: lo spirito di Juan non si sente ancora pronto ad abbandonare il mondo dei vivi, torna quindi a visitare il villaggio del presente, ridotto in un desolato abbandono. Dopo tanti anni, scopre la verità su molte cose accadute in passato, vede perfino i fantasmi di un paio di persone decedute misteriosamente. Ma la realtà attuale gli riserva sorprese amare. Toccata da un ultimo, tragico incontro, l'anima di Juan perde finalmente ogni desiderio residuo e può volare libera nell'infinito. Anche per la sua guida ultraterrena, è giunto il momento della liberazione finale: Juan è stato l'ultimo spirito che ha accompagnato.

0 commenti a "Anima vagante"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!