Amor, ch’a nullo amato amar perdona

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
  • Categoria libro:

    Romanzi Rosa, Narrativa Rosa, Letteratura

  • Anno:

    2016

  • Dimensione del file:

    3,4 MB

  • Protetto con Social DRM
  • Lunghezza:

    80 pagine (edizione cartacea)

  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788863968439

epub

€ 5,99
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Tutti conosciamo la storia di Paolo e Francesca, gli amanti raccontati da Dante nel quinto canto della Divina Commedia. La donna narra, su richiesta del poeta, la vicenda che toccò in sorte a lei e al suo amante, il loro peccaminoso amore che fu causa della loro morte. Nel 1275, Francesca da Polenta è indotta con l’inganno a sposare Gianciotto Malatesta ma si innamora ricambiata del cognato Paolo. Mentre leggevano estasiati la storia di Lancillotto e Ginevra, si diedero un casto bacio (questo è ciò che Dante fa dire a Francesca) e proprio in quell’istante Gianciotto li sorprese; accecato dalla gelosia estrasse la spada e li uccise entrambi. Dante mette gli sventurati amanti all’inferno perché si sono macchiati di un peccato gravissimo, ma li fa vagare assieme: oltre la pena, che non abbiano anche quella della solitudine eterna. Una storia d’amore e d’inganno, dunque, finita in tragedia. Nel corso dei secoli poeti, musicisti, letterati, pittori e scultori si sono ispirati alla tragedia di Paolo e Francesca e ancor oggi la loro storia d’amore, avvolta in un alone di mistero, affascina migliaia di persone. Il romanzo si propone di rivisitare la storia da una prospettiva inedita lasciando che sia Gianciotto a raccontare in prima persona gli avvenimenti, a distanza di circa vent’anni, mentre attende che si compia la vendetta del nipote. Alessandra Casati dà voce a un personaggio scomodo che la storia e la leggenda hanno preferito relegare nell’ombra e fissare nel ruolo di cattivo. Un romanzo breve intenso e bellissimo.

0 commenti a "Amor, ch’a nullo amato amar perdona"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!