Altreconomia 177, dicembre 2015

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
epub

€ 1,49
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Altreconomia dedica la copertina del numero di dicembre alla ricerca dell’oro opaco. Tre reportage esclusivi da Indonesia -tra miniere illegali dove il metallo si estrae ancora col mercurio-, Mongolia -dove le compagnie estrattive contaminano l’acqua che occorre ai pastori nomadi- e Perù -il sesto produttore mondiale, tra inquinamento e diritti negati-. Alla “Pace Positiva” e ai suoi otto pilastri è rivolta poi la ricerca dell’Institute for Economics and Peace di Sidney, con un approfondimento sulle spese militari a livello globale. Si parla anche dello “Scandalo LuxLeaks”: a un anno dallo scoppio del caso, infatti, l’iniquità fiscale dell’Unione europea a favore delle imprese multinazionali non è stata risolta. Viaggio tra i 7.600 miliardi di dollari detenuti nei paradisi fiscali, il ruolo del Granducato di Lussemburgo fino al “caso FCA” giunto sotto la lente dell’Ue. Quello che viviamo è anche il tempo della disuguaglianza. Trentaquattro milioni di persone, del resto, detengono il 45% della ricchezza globale mentre il 71% degli adulti, nel mondo, possono fare affidamento sul 3% della ricchezza complessiva. Infografica e fotografia aggiornata della situazione. Spazio poi al modulo vincente del calcio femminile: le donne che scendono in campo sono dilettanti, per scelta altrui, e ciò significa meno diritti -a maternità, pensione- e un budget risicato per la promozione dello sport. Abbiamo intervistato Katia Serra, dirigente AIC ed ex calciatrice della Nazionale. Alla "terra raccolta" è dedicato l'approfondimento sulle associazioni fondiarie, che riuniscono proprietà frammentate per contrastare l’abbandono agricolo nelle aree di montagna e collina. Il 77% dei comuni appenninici italiani, dati ISPRA alla mano, è soggetto a fenomeni di spopolamento. "Sicuri con Google? Forse". S'intitola così l'articolo che mette al centro Altroconsumo e la campagna sull’utilizzo della Rete che ha lanciato in collaborazione con il più grande motore di ricerca al mondo. Raccontiamo anche quel che sta accadendo a Milano, dove avvocati, Procura e Comune hanno aperto lo “sportello reati informatici”. Al corpo e alla dignità delle donne nigeriane volge poi lo sguardo l'approfondimento sulle "vittime della tratta". Molte ragazze, illuse, dal miraggio di una vita migliore, divengono vittime della tratta, costrette a vendere il proprio corpo. E c’è chi specula sulla richiesta di asilo. Con un focus sul ruolo dei clienti.

0 commenti a "Altreconomia 177, dicembre 2015"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!