Altreconomia 181, aprile 2016

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
epub

€ 1,49
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Altreconomia dedica la copertina del numero 181 di aprile 2016 alle città resilienti. Lo fa attraverso un viaggio da Rotterdam a Copenhagen, tra i centri che si preparano al cambiamento climatico. Un curato approfondimento spiega poi chi sono e come operano i “comparatori” dell’assicurazione auto online. Da Facile.it a Segugio.it, infatti, cresce l’interesse dei consumatori per le piattaforme intermediarie. Dalle assicurazioni alla consulenza: ecco i “Big Three” della consulenza mondiale, sconosciuti e potenti. Stilano rapporti e affiancano le banche: Bain, McKinsey, Boston Consulting Group sono multinazionali che ricoprono ruoli strategici e poco noti. Segue un bel reportage dall’Agro pontino, tra i migranti sfruttati a tempo indeterminato. Dove consumati escamotage formali della “zona grigia” sono stati costruiti per coprire condizioni di lavoro disumane. Dall'Agro pontino alla Costituzione. Ecco perché non c'è solo il Senato nella “riforma” che stravolge la Carta. Camera alta non eletta, più poteri al Governo e più difficile l’iniziativa legislativa popolare. Spazio poi ai mercati, questi sconosciuti, attraverso un'utile guida all’educazione finanziaria. Al mondo, del resto, due adulti su tre sono considerati “analfabeti finanziari” e l’Italia è il Paese peggiore tra le sette economie più “sviluppate”. La filiera biodiversa del grano nel Parco agricolo a Sud di Milano arricchisce il "secondo tempo" di Ae 181. L'occasione sono i tre anni del progetto del Distretto di economia solidale rurale che coinvolge agricoltori biologici, panificatori, la “logistica” della fabbrica recuperata Ri-Maflow e i giovani reclusi all’interno del carcere minorile Beccaria. Un altro reportage vi porta nel patrimonio nascosto sulle rive dell’Adda, tra ex cartiere e canapifici, dentro quegli insediamenti industriali da recuperare e valorizzare "nascosti" dalla notorietà e bellezza di Crespi d’Adda. A chiudere, il "terzo tempo", che è dedicato alle "Rigenerazioni", ben fotografate dalla riscossa delle librerie indipendenti. La loro cura sartoriale dell’ambiente ed il rapporto diretto con i propri lettori vi condurranno da Roma a Milano, da Venezia fino a Caltagirone, tra le innovazioni vincenti in un mercato asfittico dominato da grande distribuzione e vendita online.

0 commenti a "Altreconomia 181, aprile 2016"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!