Il deposito

  • Categoria libro:

    Letteratura

  • Anno:

    2010

  • Dimensione del file:

    454,2 KB

  • Protetto con Social DRM
  • Lunghezza:

    9000 parole

  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788865860465

epub

€ 2,99
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


In un mondo in cui il libro di carta è diventato una minaccia alla salute pubblica, pericoloso veicolo di agenti patogeni e inquinanti, al Deposito è riservato il compito di raccogliere e stoccare tutti gli esemplari in circolazione: una più salubre e amichevole biblioteca personale, la Standard, conserva un numero limitato di volumi. Che cosa spinge quindi Bruno Delpicher a inoltrarsi nel Deposito, armato solo di una mappa sommaria e di un'ossessione che viene dal passato?Un'escursione escheriana (un incubo escheriano, si potrebbe dire, se si trattasse di fantascienza – ma non è questo il caso), che porta al lettore a comprendere come rinunciare a Borges sia possibile e forse inevitabile, se ciò che davvero serve all'uomo è – con ancor più urgenza – tornare a riempire quaderni di aste per allenarsi all'alfabeto.

1 Commento a "Il deposito"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!

  • @melamela, 04/01/2011 15:10

    Progetto e realizzazione di un orfanotrofio. Ah! Dimenticavo. Se avete come amico/a il ministro della cultura, fateglielo leggere ;-) :-) Preciso: Si progetta un luogo con un concetto un po' utopistico di architettura dove depositare i libri in eccesso che, al pari dei bambini senza famiglia, quindi senza amore, sono emotivamente abbandonati, diventano materiale di recupero pur di disfarsene. Più generalmente è quello che succede all'arte o agli oggetti dimenticati nei musei, si pensi ad esempio ai muri di Pompei, sono lì nell'incuria, non c'è amore nel conservarli e custodirli, perdono il significato simbolico che rappresentano. Ecco il riferimento al ministro che dovrebbe essere lì apposta per amarli.