L'Hotel

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
epub

Non disponibile

Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Il secondo episodio della serie L’INFEDELE, di Domino Avrei voluto che non finisse mai. Fare sesso con lui era incantevole. A un certo punto, vinto dal trasporto, mi aveva detto: “Ma te ne rendi conto? Eva, stiamo facendo l’amore”. L’INFEDELE di Domino, la serie Eva, l’infedele, è una bionda slanciata dai seni piccoli come mele acerbe. Inquieta, inappagata dal suo ricco matrimonio borghese, Eva ha una doppia vita. Bella e sensuale la giovane signora milanese fa impazzire i suoi amanti giocando con loro fino ai limiti più estremi. Fra alberghi a cinque stelle, garçonnière e ville in Versilia la seguiamo di tradimento in tradimento lungo un percorso che metterà in crisi un menage collaudato. Soggiogata dagli uomini incontrati, prigioniera del suo desiderio, Eva rischia di far male anche a se stessa. Racconta: “In fondo le mie erano solo storie di sesso, per di più occasionali: mi facevo un uomo all’incirca ogni due mesi e non imbastivo mai una vera relazione”. Riuscirà Eva a fare a meno dell’amore? Oppure incontrerà l’uomo capace di salvarla dal precipizio? Racconto erotico di 3822 parole. Tempo di lettura previsto: 30 minuti Genere: narrativa erotica, erotismo. Collana: ChickLit. Serie: L'infedele TAG: Adulterio,

1 Commento a "L'Hotel"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!

  • @martagiachetti, 11/09/2012 10:58

    L’Hotel, secondo episodio della serie “L’infedele”, è una bel racconto erotico ambientato a Milano. Eva, la protagonista è una signora della buona borghesia meneghina in crisi con il marito. Una donna scaltra e fragile che alterna desideri irrefrenabili e acuti sensi di colpa, euforia e periodi di cupezza. Si capisce che Domino, l’autrice, conosce bene il mondo del calcio e dei grandi alberghi milanesi che fa da sfondo alla storia. E che non le manca una certa dimestichezza con certi salotti. Intrigante, da leggere.