Il cammino che non c'è

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
  • Categoria libro:

    Fumetti

  • Anno:

    9999

  • Dimensione del file:

    259,0 KB

  • Protetto con Social DRM
  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788867420551

epub

Non disponibile

Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


È la passione la linfa vitale di questo romanzo, passione per la propria terra, le proprie radici, le tradizioni, il cuore vivo e pulsante di una città, Salerno, rappresentata in tutte le sue fertili contraddizioni, tipiche del resto di tutto il nostro Sud. È il sapiente intreccio di ragione ed emozione a scriversi nell’amore per la ricerca, che anima Niky e Pamela, la coppia protagonista dell’intreccio narrativo. L’investigazione, in certi passi inclinante al thriller, riesce a tener desta l’attenzione del lettore che, sedotto dal paesaggio, quasi ubriacato dai profumi che si sprigionano dal mare, dai vicoli, da piatti celebri della gastronomia salernitana e dalla quintessenza olfattiva e gustativa particolare di certi vini tipici del territorio, sulle orme dei protagonisti, ripercorre il tragitto della storia di San Matteo, protettore di Salerno. La ricerca, che muove da un sogno, procede per improvvise illuminazioni, in cui entusiasmo e riflessione raccolgono, ordinano e ricompongono i tasselli di un puzzle luminoso di fede e di laico pragmatismo, consegnato a una scrittura veloce e spesso discorsiva. Romanzo storico, che trova un luminoso modello nei Promessi sposi manzoniani, racconto fantastico e storia d’amore si coniugano per incidere il ritrovamento della “pietra angolare”, oggetto magico e metafora insieme che motiva il titolo e sorregge l’intero impianto narrativo, dunque imprescindibile movente e sostegno di un’indagine che si srotola per descrizioni, dialoghi serrati, attento ordito di accensioni paesistiche pervase da sensazioni sinestetiche, che accompagnano il lettore in un percorso in cui la ricostruzione storica si alterna a una tenera storia d’amore. L’ansia documentaria, cifra del romanzo storico, si alterna alla dimensione dell’incredibile, propria del fantastico e a un’atmosfera di suspense, tipica del thriller, mentre una forte tensione religiosa dà alla ricerca quel respiro teso al metafisico, che finisce con l’infondere un ulteriore senso a un romanzo ricco di percorsi interpretativi, tutti ugualmente plausibili per una lettura avvincente e suggestiva. Teresa FERRI Critico letterario “... tutto interamente giocato su un duplice registro di sacro e profano, ragione e cuore, fatti storici e costruzioni fantastiche, le vicende del romanzo si snodano valorizzando e colorando di sorprendente consuetudine luoghi noti e slanci onirici. Il sogno diviene, infatti, lo strumento in grado di compiere il miracolo dell’oltrepassamento della dimensione razionale dell’esistenza. Percorrendo “Il cammino che non c’è” i protagonisti si inoltrano in labirintiche vicende che, solo alla fine e grazie ad un fruttuoso intreccio di arte, teologia, storia, e tradizione, apriranno squarci accattivanti nelle radici storiche del nostro territorio”. Mariagrazia Crapis Docente filosofia

0 commenti a "Il cammino che non c'è"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!