2 miliardi. Apologia dei social media

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
epub

€ 4,99
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Che c’entra la Medusa con Facebook? E Paul Klee con Twitter? Che relazione esiste tra Baudelaire e i social media? In che senso si può dire che la solitudine è la loro forma fondamentale come ha predetto Allan Poe? Che nesso c’è tra l’avvento delle metropoli e la rete? Perché deve essere ridefinito il concetto di trascendenza? Questo breve e intenso saggio filosofico del massmediologo tedesco Alexander Pschera risponde a questi interrogativi con una difesa strenua dei social media, un fenomeno che coinvolge 2 miliardi di persone. I social media determinano un ritorno all’immediatezza e all’autenticità andata perduta in una società fondata sul gioco di ruolo. Nel loro spazio tutto è poetico, utopico. È uno spazio sottratto al mercato. Questo saggio, che si può leggere nel tempo di visione di The Social Network, non solo è un’apologia dei social media, spesso vissuti collettivamente come un fenomeno inquietante, ma è anche un invito a immergersi in quell’esperienza. Per ora lo sta facendo un cittadino su quattro del mondo. Qualcosa significherà? Pschera ne delinea il lato filosofico ed etico.

0 commenti a "2 miliardi. Apologia dei social media"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!