Cabiria

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
  • Categoria libro:

    Letteratura

  • Anno:

    2013

  • Dimensione del file:

    4,5 MB

  • Protetto con Social DRM
  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788868110451

pdf

€ 4,99
pdf
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato pdf

Quarta di copertina


Quella che avete tra le mani è il canovaccio su cui è stato sviluppato uno dei primi colossal della cinematografia. Cabiria è stato proiettato in tutta Italia nell’aprile del 1914. Gabriele D’Annunzio si disse attratto dalla nuova invenzione, il cinematografo, perché, a suo parere, avrebbe potuto promuovere l’estetica del movimento. Egli sostenne che dal cinematografo sarebbe potuta nascere un’arte piacevole caratterizzata da trucchi e dall’elemento meraviglia. Così, egli ricevette da una casa torinese l’offerta di realizzare un film sotto la direzione di Giovanni Pastrone. Un romanzo storico delineato, che egli aveva ritrovato tra le sue innumerevoli carte. Con le sue tre ore di durata, le sue scenografie e, perché no, i suoi costi ingenti di realizzazione, non è difficile capire perché Cabiria viene considerato come uno dei primi Colossal della cinematografia italiana e non. Il film venne girato negli stabilimenti sulla Dora Riparia e nelle Valli di Lanzo rientrando subito nel primato di film italiano più lungo con un dispiego di pellicola considerevole. Anche il successo del film non fu da meno. Il regista Pastrone decise di intervallare le scene con didascalie letterarie curate appunto da D’Annunzio. Le didascalie appaiono oggi come enfatiche e accademiche. Il nome Cabiria fu ideato dallo scrittore e significa “nata dal fuoco”. Recentemente si ipotizza che lo scrittore fu semplicemente l’autore dei nomi dei personaggi e il compositore di alcune didascalie e non, come si era creduto, lo sceneggiatore dell’intera opera. La storia è ambientata nel III secolo a. C. nel corso dell’ultima Guerra Punica. La regina Sofonisba e la piccola Cabiria sono difese da un patrizio romano e dal suo schiavo Maciste. A seguito della salvezza di Siracusa per merito di Archimede, Cabiria diventa la confidente della Regina assistendo al suo suicidio. Maciste la salverà dai barbari che avrebbero voluta sacrificarla al dio Ball.

0 commenti a "Cabiria "

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!