CRASH! e altri racconti

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
epub

Non disponibile

Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Raccolta di 13 racconti brevi. Racconti contenuti: - Che fretta c'è? La fretta è sempre una cattiva consigliera: non bisogna mai affrettare decisioni, è meglio pensarci molto a lungo. Se serve, anche tutta la vita. - Dialogo tra Ethos e Athos. Tra galassie e computo di secoli, tra chiose su conosciuto e ignoto, una breve conversazione tra esseri impensabili, che forse però la pensano come noi. - Dolce dormire. Dormire è sempre piacevole, di notte o di giorno, in piedi o seduti. Che i creditori c’inseguano o che ci concupiscano le meretrici, dormire è sempre dolce. Anche con il sigaro in bocca. - Perché sbucciare l’arancia? Non c’è niente di più dissetante e di gioioso del bere la spremuta d’arancia. Bella, profumata, salutare. Sorseggiare la spremuta è un atto delizioso, quasi beato. Possibile che qualcuno invece possa non essere d’accordo? Possibile che, in nome di un sedicente amore, si vogliano turbare quei momenti che solo la spremuta d’arancia sa offrire? - Fa bene alla schiena. Per chi non può star senza una vasca con l’idromassaggio, per chi adora cloro e occhialini, per chi ama stile libero e rana, non meno di dorso e farfalla, questo è il racconto giusto. Se poi avete pure problemi alla schiena, ne uscirete come nuovi. - Dispersione ceneri. Il sapere che le proprie ceneri saranno sistemate nei modi giusti: è il sogno della propria vita che si realizza. Rivolgetevi a ditte specializzate e scoprite come procurarvi la felicità nell’aldilà prima che sia troppo tardi! - Legittima difesa. Qual è il modo migliore per contrastare furti e scippi, rapine e scassi? Forse la politica o l’educazione nelle scuole? Forse la preghiera o l’emigrazione in massa su altri pianeti? Niente di tutto questo. Conta solo la difesa, possibilmente legittima. Per chi voglia approfondire, questo è il racconto Giusto per sapere a che punto sta la Giustizia. - CRASH! Racconto semiserio di un incidente stradale di ordinaria amministrazione. Nessun ferito, molto spavento, danni significativi. Potrebbe capitare a ciascuno di noi, quindi è meglio attrezzarsi tempestivamente. Il tutto all’insegna della ricerca di colpa e di colpevole. - Finalmente da lei. A volte sembra che il giorno sia fatto solo per ostacolare l’arrivo della sera. Quasi le ore di luce fossero invidiose di quell’incontro che, beato, solo la sera può santificare. L’incontro con lei! - Il primo pianto. Piangere è bello, naturale, inevitabile. E’ sintomo e sinonimo di ogni sentimento autentico. E’ documento di gioia, è indizio di sofferenza. Non è mai troppo tardi per piangere. Non è mai troppo presto. C’è qualcuno che non lo farebbe mai, se solo potesse. C’è qualcuno che non lo farebbe mai, e basta. - Consolami. Quando sembra che stia andando tutto storto, quando il tunnel è lungo e buio, quando la luce alla sua fine tarda ad arrivare, quando si danno i numeri e basta, ebbene, dal nulla spunta il consolatore, atteso o inatteso che sia. Non importa come, l’importante è che ci consoli. - Il mio compleanno è il 26 dicembre. Abbiamo solo una possibilità di nascere. Forse non è rispettoso farlo il 25 dicembre, giorno di Nostro Signore. Se la scadenza è prossima, in genere si sceglie il giorno 26, ma non è detto che sia un grande affare. - Il paradiso può attendere? Il paradiso è il posto più bello dove si possa immaginare di finire, ma stranamente senza alcuna fretta. Per capire come ci si può avvicinare non esistono mappe geografiche, ma solo il racconto che segue, beninteso senza scomodare parroci e indovini.

0 commenti a "CRASH! e altri racconti"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!