Il Ritratto

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
epub

€ 1,99
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Cosa può nascondersi dietro un disegno apparentemente inspiegabile? Quali segreti e bugie può far scoprire l’incontro con un ragazzo misterioso quanto affascinante? È quello che dovrà scoprire Isolde, diciottenne trentina alle prese con le conseguenze della separazione dei genitori, con il trasferimento in una nuova città e in una nuova scuola alla vigilia della maturità, lontana dalle amiche del cuore, e con la prima delusione d’amore. Nonostante il momento difficile saprà reagire e affermare la propria personalità, a dispetto di quanto gli altri vorrebbero imporle, per vivere una vita non schiava dei fantasmi del passato.

4 commenti a "Il Ritratto"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!

  • @barbarasollecchia_alice_it, 04/08/2015 18:46

    Due giovani trentini, Tristan, affascinante e dai modi gentili, su cui pesa un misterioso passato, e Isolde, una ragazza coraggiosa e determinata, vivranno una storia d'amore travagliata tra segreti inconfessabili e alterne vicende. Nonostante la vicenda sia ambientata in epoca attuale è attraversata da riferimenti storici e da echi letterari, dalle tragiche vicende di Romeo e Giulietta al concetto di giustizia della tragedia eschilea e il relativo problema della colpa e della responsabilità umana. Isolde sembra quasi una moderna eroina che, nonostante la giovane età, ha il coraggio di affrontare i mostri del passato, anche a costo di sfidare l'ostilità della famiglia e della comunità. Originale l'espediente narrativo del misterioso ritratto, che permette, a mio avviso, di catturare subito l'attenzione del lettore, svelando a poco a poco i segreti che sconvolgeranno le vite dei protagonisti, senza per questo rallentare il ritmo della storia. All'apparenza una storia d'amore adolescenziale che sa emozionare, tenendo vivo l'interesse del lettore con il suo stile piacevolmente scorrevole e mai noioso; in realtà, ad una lettura più approfondita, un racconto stimolante che propone un modello gioventù positiva che non si rassegna alle difficoltà, ma che le supera e ne esce, anzi, rafforzata. Consigliato ai lettori che amano le storie d'amore non banali e a tutti coloro che amano affrontare la vita e le sue difficoltà.
  • @gamaleyaru, 21/01/2015 19:03

    “…non si deve cercare uno scrittore dentro i suoi romanzi, non ha senso, l’unica verità è il sentimento che anima le storie.”(Marco Vichi in “Donne donne” TEA 2012”) e forse neanche la storia. Ma l’autrice dà la sensazione di sentire l’impulso o il bisogno di scrivere e di descrivere (Primo Levi in “L’altrui mestiere”), e quindi il lettore si domanda quanto della storia raccontata sia parte della storia dell’autrice e perché senta il bisogno di creare un contesto storico più generale in cui collocare la narrazione individuale. Un appassionante e ben strutturato intreccio a più livelli tra l’individuo (la protagonista e l’autrice) e la società (anch’essa strutturata a coppie: passato-presente, destra-sinistra) in un trionfo crescente della dialettica mediata (e resa complessa) dai sentimenti.
  • @paolalazzati, 19/12/2014 14:52

    Isolde non riesce a capire perchè il suo nuovo compagno di scuola Tristan a tratti sembra interessato a lei, a tratti pare sfuggirla. Per comprendere le ragioni di tale comportamento deve scavare nel passato dei suoi nonni, e in quello della famiglia di Tristan. Ma gli odi antichi, che risalgono addirittura alla seconda guerra mondiale, sembrano insuperabili... Un romanzo coinvolgente, che tiene col fiato sospeso, fino al finale che lascia ancora aperta ogni possibilità. E' troppo chiedere all'autrice di permetterci di entrare ancora un po' nelle vite di questi due indimenticabili personaggi?
  • @emiliasottocasa, 16/12/2014 13:31

    Romantica rivisitazione in chiave attuale di Romeo e Giulietta. Lettura piacevole e interessanti riferimenti storici. Piu' che un romanzo rosa è una finestra sulla gioventù di oggi: sogni e speranze, ma anche impegno e serietà.