Adam Qadmon

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
epub

€ 4,99
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Nessuno può affermare con certezza che oltre la vita fisica, oltre il mondo materiale, ci sia solo il nulla, potrebbe esistere qualcosa che prescinde dall’osservatore fisico. Su quest’argomento ognuno può esporre le proprie tesi, certo che nessuno potrà confutarle se non adducendo dogmi e atti di fede religiosa. Nelle pagine di questo libro noi proveremo a indagare la verità cercando di seguire solamente quel sapere obiettivo che si presenta alla mente profonda. Diciamo allora che per l’individuo comune, dopo la morte fisica, possono sussistere altre ipotesi, oltre a quella proposta da Epicuro. Una di queste ipotesi prevede l’eterno ritorno nella sua unica e immutabile esistenza, che tuttavia, senza la conservazione della memoria, sarà sempre un’esperienza vissuta come fosse la prima e l’unica. La seconda ipotesi prevede, senza peraltro necessariamente annullare la prima, il ciclo delle reincarnazioni, che potrebbe anche ripetersi qualora l’eterno ritorno del mondo materiale dovesse replicarsi immutato. La terza ipotesi prevede invece che dopo la morte ci sia ad attenderci il nulla. E qui ci fermiamo, perché descrivere altre ipotesi, con pittoreschi paradisi o inferni, non è lo scopo di questo lavoro. Lo scopo del nostro lavoro è invece quello di scoprire, delineare e se possibile attuare, la quarta via; una quarta via che potrebbe essere vista come l’alternativa alle tre ipotesi sopra accennate Nel formulare una quarta via, non possiamo sottrarci all’analisi obiettiva della storia, perché il percorso, almeno all’inizio della ricerca, è obbligato; perché tra le righe dei miti, dei libri sacri, delle pagine della storia antica, possono nascondersi preziosi indizi o insegnamenti che sarebbe un imperdonabile errore non considerare. Nella prima parte del libro conosceremo gli dei antropomorfi e i loro nomi maggiormente noti; più avanti, ci accorgeremo invece che quegli stessi nomi definiscono i domini che influenzano e attirano gli esseri umani. Infine, getteremo uno sguardo particolare dentro noi stessi, sull’uomo e sul primo passo che dovrebbe compiere per iniziare il cammino sulla via del risveglio. "Nelle Scritture si parla di battaglie celesti, che gli stessi profeti indicano come devastanti. Si narra di una guerra per il trono dei Cieli alla fine della quale il perdente, Lucifero, fu scaraventato nell'abisso .... Lucifero per contrasto inventò la morte e la paura. Fu quella la sua opera omnia, la sua più grande intuizione e al tempo stesso fu la sua migliore strategia per dominare il neonato genere umano.." "...Così il vecchio Dio, per dare dimora al proprio popolo, creò il mondo materiale. Una Creazione Minore però, perché fu realizzata all'intemo di qualcosa che già esisteva... Fu dunque luce. Poi nacque l'uomo ... e infine, giunse Paura e con lei venne anche Morte..." “Quando c ’è la morte non c'è più l’io e quando c 'è l'io non c ’è la morte " Epicuro

0 commenti a "Adam Qadmon"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!