L’eredità culturale dei Francescani in Puglia. Per una ricognizione del patrimonio librario di matrice francescana nelle biblioteche pugliesi (XIV-XVII secolo)

  • Categoria libro:

    Saggistica, Filosofia

  • Anno:

    2015

  • Dimensione del file:

    4,1 MB

  • Protetto con Social DRM
  • Lunghezza:

    160 pagine (edizione cartacea)

  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788874704170

pdf

€ 5,99
pdf
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato pdf

Quarta di copertina


Il volume trae origine dal progetto di ricerca dallo stesso titolo «L’eredità culturale dei Francescani in Puglia. Per una ricognizione del patrimonio librario di matrice francescana nelle biblioteche pugliesi (manoscritti ed edizioni antiche, XIV-XVII secolo)», cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia e realizzato nel quadro delle attività del Dipartimento di Filosofia, Letteratura, Storia e Scienze sociali (FLESS) dell’Università degli Studi di Bari «Aldo Moro» al fine di avviare un’indagine preliminare sull’impatto culturale che l’Ordine francescano, attraverso i suoi presidi territoriali (i conventi, talora dotati di strutture di studio e biblioteche), ha prodotto in terra di Puglia. Il catalogo qui pubblicato rappresenta solo una prima parziale ricognizione del patrimonio librario di matrice francescana conservato in una selezione di biblioteche pugliesi, ma permette già di verificare in quale misura i conventi francescani della regione abbiano preso parte, in modo diretto o indiretto, ai più importanti dibattiti teologici e filosofici che tra il XIV e il XVII secolo hanno animato la vita intellettuale dell’Ordine.

0 commenti a "L’eredità culturale dei Francescani in Puglia. Per una ricognizione del patrimonio librario di matrice francescana nelle biblioteche pugliesi (XIV-XVII secolo)"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!