Limes - Una certa idea d'Israele

di

Limes

Limes

Limes - Una certa idea d'Israele - Bookrepublic

Limes - Una certa idea d'Israele

di

Limes

Limes

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 9,99

Descrizione

Questo numero di Limes intitolato “Una certa idea di Israele” è dedicato allo Stato ebraico all'ombra della carismatica figura di Benjamin Netanyahu che lo ha ridisegnato fra culto dell'America e revisionismo. L'editoriale affronta l'eccezionalità dello Stato di Israele, paese sionista per definizione, in cui una consistente parte della popolazione non aspira affatto ad esserlo; rifugio per gli ebrei mentre metà della comunità fa ancora parte della diaspora. Tel Aviv è senza dubbio ciò che 'Bibi' Netanyahu ha voluto che fosse. La sua biografia sancisce infatti il trionfo del sionismo di destra che il primo ministro israeliano ha ereditato dal padre. La parte prima, intitolata “Il caso Netanyahu” è appunto una biografia geopolitica del leader israeliano. La parte seconda “Chi è israeliano, chi è ebreo” affronta la complicata questione dell'identità e della pressione demografica araba sulla comunità israeliana. La parte terza, intitolata “Le partite di Gerusalemme”, analizza le sfide geopolitiche dello Stato di Israele e dei suoi rapporti con i paesi vicini. Il volume si conclude con un dossier dedicato alla Svizzera e con un articolo sulle imprese italiane che investono nell'Est europeo. Limes, rivista italiana di geopolitica, diretta da Lucio Caracciolo, è stata fondata nel 1993 e si è ormai affermata come uno dei più influenti e autorevoli luoghi di riflessione geopolitica in Europa.A differenza di altre riviste di geopolitica, Limes si basa sull'incrocio di competenze e approcci molto diversi. Ad essa collaborano infatti studiosi (storici, geografi, sociologi, politologi, giuristi, antropologi eccetera) ma anche decisori (politici, diplomatici, militari, imprenditori, manager eccetera), in uno scambio aperto di opinioni e in una feconda contaminazione di approcci. Salvo le opinioni apertamente razziste, in quanto tali avverse a un dibattito aperto e paritario, tutte le idee politiche e geopolitiche hanno pieno accesso alla rivista.Essa si fonda infatti sul confronto contrastivo di rappresentazioni e progetti geopolitici diversi o anche opposti. L'essenziale è che essi siano riconducibili a conflitti di potere nello spazio (terrestre, marittimo, aereo), e che siano quindi cartografabili.L'uso di cartine geopolitiche è quindi essenziale per sviluppare il confronto, e su Limes infatti la cartografia abbonda.

Dettagli

Dimensioni del file

4,4 MB

Lingua

ita

Anno

2014

Lunghezza

85470 parole

Isbn

9788888240657

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.