Isocrazia. Le istituzioni dell'eguaglianza

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
  • Categoria libro:

    Saggistica, Filosofia

  • Anno:

    2016

  • Dimensione del file:

    738,1 KB

  • Protetto con Social DRM
  • Lunghezza:

    68000 parole

  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788893100168

epub

€ 1,99
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Nel XX secolo, due grandi paradigmi politico-sociali sono stati quello liberaldemocratico e quello libertario (nelle varie declinazioni socialiste, anarchiche e comuniste). Il primo poggia sull’idea dell’isonomia, o libertà eguale: l’esclusione di ogni discriminazione non giustificata, in quanto la legge e i diritti sono gli stessi per tutti. L’altro si basa, piuttosto, sull’idea dell’isocrazia o libertà degli eguali nel potere: soltanto se la disuguaglianza semplice tra chi comanda e chi obbedisce si attenua fino a scomparire, la società si apre alla ricerca del pluralismo e dell’eguaglianza complessa. In musica, la polifonia è la combinazione di più linee melodiche. Una società polifonica esprime tanti suoni che, pur intrecciandosi, continuano a distinguersi, senza che s’imponga una voce dominante. In questo libro sono analizzate le principali istituzioni economiche e politiche di una società isocratica, e quindi polifonica. Il registro dichiaratamente utopistico diventa tuttavia realistico, quando l’autore argomenta le ragioni antropologiche e strutturali per le quali occorre immaginare e praticare questo orizzonte alternativo.

0 commenti a "Isocrazia. Le istituzioni dell'eguaglianza"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!