Le "Folies Tristan". Rassegna critica e storia della circolazione di un motivo letterario

Ricerca anteprima in corso...
Anteprima non disponibile
pdf

€ 2,99
pdf
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato pdf

Quarta di copertina


I due racconti brevi di argomento tristaniano, conosciuti col nome di Folie Oxford e Folie Berne, in riferimento alle biblioteche (Oxford, Biblioteca Bodleiana e Berne, Biblioteca de la Bourgeoisie) in cui sono conservati i manoscritti che tramandano ognuno di questi testi, databili entrambi alla fine del XII secolo, raccontano il ritorno di Tristano alla corte di re Marco (celato dietro gli pseudonimi di Tantris e Picous) travestito da folle, per poter rivedere la regina: si tratta dell’ultimo incontro tra Tristano e Isotta prima della loro morte. La simulazione della follia da parte di Tristano è la più grande prova della sua spiccata attitudine al travestimento: in altri testi in versi, lo si vede nelle vesti di lebbroso o penitente, di mercante, di monaco, o di menestrello. Ma la follia simulata può essere considerata un tratto costitutivo dell’eroe: non è una novità né tantomeno un’esclusiva della leggenda tristaniana, e se ne ha una larga diffusione sia nei testi del XII e XIII secolo, contemporanei alle Folies Tristan, sia in molti altri, risalenti a epoche precedenti.

0 commenti a "Le "Folies Tristan". Rassegna critica e storia della circolazione di un motivo letterario"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!