Per favore non portateli ad Auschwitz

  • Categoria libro:

    Storia, Saggistica

  • Anno:

    2015

  • Dimensione del file:

    268,0 KB

  • Protetto con Social DRM
  • Lingua:

    ita

  • Isbn:

    9788899276027

epub

€ 3,99
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


Prefazione di Rav Giuseppe Laras Cos’è un lager? È una cosa nata in tempi tristi, dove dopo passano i turisti. Francesco Guccini, Lager. Il titolo di questo libro è una voluta provocazione. Perché questo è un libro sofferto. Come non potrebbe essere altrimenti. Non è un pamphlet né un instant book. Non è un diario. Non è una guida. Non è un viaggio e tanto meno un pellegrinaggio. Sono pensieri itineranti che seguono le orme di un cammino che non ha una meta. Passo dopo passo. Faticosamente. Non si sceglie di visitare i luoghi di questo libro, ma non si può non percorrerli. Perché è dove non si vorrebbe mai andare che si trova (forse) ancora la forza per dare un nome a ciò che è stato. Gian Paolo Anderlini è un noto studioso di ebraismo, ed è stato ad Auschwitz molte volte. Il suo avvertimento è molto chiaro e allo stesso tempo accorato. Attenzione alla retorica della memoria, attenzione a non trasformare i riti pubblici “comandati” le manifestazioni a ricordo della Shoà e le Giornate dedicate.E le visite ad Auschwitz. Auschwitz non è l’unico luogo del ricordo. Un libro per evitare gli slittamenti progressivi della memoria sulla tragedia della Shoà, proponendoci nuovi itinerari: il Ghetto di Varsavia, Treblinka, Sobibòr, Belzec. Perché la memoria, come la storia e come Dio, ha tante facce e tanti volti, e nessuno in un luogo solo. Gianpaolo Anderlini: si occupa da oltre trent’anni di studi sull’ebraismo (Bibbia, lingua ebraica, Midrash, Talmud) e di poesia. È docente di materie letterarie al liceo scientifico “A.F. Formiggini” di Sassuolo (MO) e redattore della rivista “QOL” che si occupa del dialogo ebraico-cristiano. Ha pubblicato articoli e contributi su “QOL”, “Bibbia e Oriente”, “Rivista Biblica Italiana”, “Orientamenti”, “Parola spirito e vita” e in diverse opere colletive. Segue e coordina le attività delle scuole di lingua e cultura ebraica di Salvarano (RE). Con Wingsbert House ha pubblicato I calici della memoria. Il vino nella tradizione ebraica e Tu mi hai rapito il cuore. Eros, amore e sessualità nella Bibbia ebraica (2014).

0 commenti a "Per favore non portateli ad Auschwitz"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!