VIE FESTIVAL 13-25 ottobre 2015

epub

€ 0,00
epub
Aggiungi al carrello
Puoi leggere questo ebook sui seguenti device:

Computer

E-Readers

iPhone/iPad

Androids

Kindle

Kobo

Trovi questo ebook solo nel formato epub

Quarta di copertina


VIE Festival nasce nel 2005 con l’obiettivo di attraversare la contemporaneità, di intercettare il delinearsi di nuove identità e soggettività nell’ambito dello spettacolo dal vivo. Si svolge annualmente in ottobre in alcune città dell’Emilia, è organizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro Nazionale con sede a Modena, ed ha come principali finanziatori lo stesso ERT, la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e la Regione Emilia-Romagna. Il progetto prende vita dopo una felice esperienza decennale con Le vie dei festival, la rassegna che dal 1994 al 2004 ha ospitato a Modena ogni autunno, da ottobre a metà dicembre, alcune delle proposte più interessanti dei Festival estivi italiani e stranieri. Mescolando generi, lingue e tecniche, Le vie dei festival ha proposto esperienze di grande teatro e scoperto nuove realtà italiane ed internazionali. Tra tutti gli artisti ospiti delle dieci edizioni ricordiamo almeno Carmelo Bene, Thierry Salmon, Lev Dodin, Peter Brook, Maguy Marin, Joseph Chaikin, Philip Glass, Robert Wilson e Peter Stein. VIE Festival intende mettere al centro la creazione contemporanea, dare allo sguardo la responsabilità di individuare, di cercare dove si nasconde oggi la forza del nuovo, gli artisti capaci di esplorare le zone di contatto fra le arti sceniche, i territori espressivi in cui lasciare interagire il teatro con la danza, la musica, le arti visive, il cinema. L’idea di contemporaneità si coniuga immediatamente con quella di complessità, qualcosa che è in continuo movimento e veloce nella sua indeterminatezza. La ricerca artistica agisce in verticale, scava in profondità. Non indica soluzioni, semmai solleva qualche dubbio. Tende l’orecchio verso l’incerto. La fecondazione reciproca è per definizione un terreno fertile, il luogo di miscele sempre nuove, originali, sorprendenti. Alla base della ricerca di nuovi linguaggi, sta sempre un’urgenza di riflessione di contemporaneità, una necessità di contenuti. Il festival propone una molteplicità di protagonisti, che si misurano con una pluralità di spazi, con l’obiettivo di mostrare strati di lavoro artistico, sguardi e poetiche capaci di suscitare le curiosità e le urgenze anche quelle meno codificate. La pluralità di linguaggi vede un coinvolgimento di pubblici diversi, mirando a far cadere il diffuso pregiudizio del contemporaneo come sinonimo di incomprensibile ed elitario. Il festival si pone anche come luogo di produzione o coproduzione di opere originali realizzate ad hoc e successivamente inserite in un circuito internazionale. Questa undicesima edizione si svolge a Modena, Bologna, Carpi e Vignola, e ospita le creazioni di Levan Tsuladze, Berardi Casolari, Anna Peschke, Virgilio Sieni, Gabriella Salvaterra, Nanfang Song And Dance Company, Mathurin Bolze, Nelson Valente, Pascal Rambert, Maguy Marin, Cuocolo / Bosetti, Michele Abbondanza, Snejanka Mihaylova, Motus, Giovanna Marini, Big Action Money, Marco Martinelli / Ermanna Montanari, Ryoji Ikeda, fuse*, Romeo Castellucci, Frank Van Laecke / Alain Platel / Steven Prengels. La sezione VIE Eventi offre momenti di approfondimento e riflessione a cominciare dal convegno di studio “Lo scandalo del teatro” organizzate dal Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna e dall’Université Paris-Sorbonne. Ospita inoltre un incontro sul circo di creazione contemporaneo, e la presentazione di due volumi teatrali.

0 commenti a "VIE FESTIVAL 13-25 ottobre 2015"

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!