Arthur Schnitzler

Arthur Schnitzler
Arthur Schnitzler

L'autore


Arthur Schnitzler


Arthur Schnitzler, nato a Vienna nel 1862 (-1931), è stato medico, scrittore e drammaturgo austriaco. Tra le sue opere più importanti ricordiamo La sposa promessa, Doppio sogno, Verso la libertà, La signorina Else e Fama tardiva. È noto anche per aver sviluppato la tecnica narrativa del monologo interiore. A partire da Doppio sogno Stanley Kubrick ha composto la sceneggiatura di Eyes Wide Shut.

Il velo di Pierrette. Der Schleier der Pierrette

Testo praticamente sconosciuto in Italia, “Il velo di Pierrette” è una ‘pantomima in tre quadri’ scritta da Arthur Schnitzler nel 1910 per la messa in musica del compositore Ernst von Dohnányi. Sullo sfondo della Vienna ottocentesca si consuma una tragedia sentimentale, con un effetto straniante e spettrale legato alla presenza di personaggi-maschere: Pierrot, Pierrette, Arlecchino. L’opera ebbe grande successo all’epoca ed esercitò un’influenza importante sul teatro russo coevo: ne subirono il fascino registi come Mejerchol’d e Ejzenštejn che riproposero la pantomima anche come testo autonomo. Testo originale in tedesco raggiungibile scena per scena. Introduzione di Sandro Naglia, traduzione di Giancarlo Giuliani. 71.804 caratteri, 11.375 parole.

  • Formato: epub
€ 5,99

Protetto con Social DRM

La signorina Else

Una celebre località di villeggiatura, una famiglia borghese in difficoltà, una madre che chiede alla figlia di salvare il padre, rivolgendosi all'uomo che già una volta ha evitato la sua rovina. E su tutto, il tormento e l'umiliazione di Else, la protagonista diciannovenne, dibattuta tra la fanciulla che è ancora e la donna che incomincia a essere. Una bellezza innocente e fragile troppo presto costretta dalla vita a scendere a patti con il potere, il denaro, la decadenza morale di un'epoca intera.

  • Formato: epub
€ 1,49

Protetto con Social DRM

Il ritorno di Casanova

Giacomo Casanova, Cavaliere di Seingalt, giunto a cinquantatré anni, ormai stanco di avventure erotiche e di traffici politici, sente sempre più forte il bisogno di ritornare nella sua città, Venezia, da cui tanti anni prima era fuggito con la sua mirabolante evasione dai Piombi. Ma, proprio quando la meta è vicina, il destino gli fa incontrare la giovanissima Marcolina, non ancora ventenne eppure dotta studiosa di matematiche superiori e lucida illuminista. Questa donna, che lo guarda con una freddezza che Casanova mai prima aveva visto in uno sguardo femminile, lo costringe a gettarsi perdutamente in un intrigo rovinoso. E, proprio in quell’avventura, gli balena l’immagine di una felicità incomparabile, che vince di sorpresa la sua cinica sapienza: un’immagine che gli si mostra per negarsi poi subito e abbandonarlo, come un’ultima beffarda apparizione della vita. Arthur Schnitzler, il magistrale evocatore della Vienna leggera e crudele degli ultimi anni absburgici, rivela in questo breve romanzo, che è forse la sua opera più segreta e personale, tutta la sua chiaroveggenza psicologica – quella per cui Freud gli scrisse che temeva di incontrarlo in quanto riconosceva in lui il suo Doppio. Una trama maliziosa, che potrebbe apparire di sfuggita in un capitolo delle "Memorie" di Casanova, si dilata qui in un feroce scontro fra Amore e Morte, che viene a porre un sigillo sinistro su questa tappa della carriera di un libertino, ormai segnata dall’angoscia della fine. Come nell’"Andreas" di Hofmannsthal, il décor settecentesco, che Schnitzler ricostruisce con sovrana eleganza, accoglie in una luce d’autunno, nitida e sensuale, un teatro di maschere dietro cui si intravede un mondo di quasi insostenibile dolcezza e crudeltà, quale doveva apparire, in uno sguardo di congedo, al limpido occhio nichilistico dello Schnitzler maturo. E tale è la forza e la precisione musicale del racconto che, senza bisogno che vengano additati, vi affiorano naturalmente i suoi temi: l’impossibilità di ogni ritorno e di ogni unione con se stessi, la lotta con il proprio Doppio, la certezza che il principe degli ingannatori è anche il primo degli ingannati, infine che l’inganno è l’unica forma in cui la vita si offre. "Il ritorno di Casanova" è apparso per la prima volta nel 1918.

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Adobe DRM

  • Novità Bookrepublic
Traumnovelle Arthur Schnitzler

Traumnovelle

  • Formato: epub
€ 1,99

Protezione DRM FREE

Arthur Schnitzler: The Best Works

  • Formato: epub
€ 8,99

Protezione DRM FREE

€ 1,00

Protezione DRM FREE

€ 1,00

Protezione DRM FREE

Leutnant Gustl

  • Formato: epub
€ 0,99

Protetto con Social DRM

€ 9,99

Protetto con Social DRM

Doppio sogno

  • Formato: pdf
€ 1,99

Protetto con Adobe DRM

Doppio sogno

  • Formato: epub
€ 1,99

Protetto con Adobe DRM

Signorina Else

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Adobe DRM

Professor Bernhardi

  • Formato: pdf
€ 5,85

Protezione DRM FREE

€ 7,85

Protezione DRM FREE

€ 7,85

Protezione DRM FREE

The dead are silent

  • Formato: epub
€ 0,99

Protezione DRM FREE

€ 6,99

Protetto con Social DRM

€ 6,99

Protetto con Social DRM

Reigen: Zehn Dialoge

  • Formato: epub
€ 1,99

Protetto con Social DRM

Traumnovelle

  • Formato: epub
€ 2,49

Protetto con Social DRM

Sterben

  • Formato: epub
€ 2,49

Protetto con Social DRM

Fuga nelle tenebre

  • Formato: epub
€ 3,50

Protetto con Social DRM