Giorgio Nardone

Giorgio Nardone
Giorgio Nardone

L'autore


Giorgio Nardone


Giorgio Nardone, psicologo e psicoterapeuta è uno dei maggiori esperti al mondo dei disturbi fobico-ossessivi. Fondatore, insieme a Paul Watzlawick, e direttore del Centro di Terapia Strategica (C.T.S.), dove svolge la sua attività di psicologo e psicoterapeuta, dirige la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Breve Strategica presso il C.T.S. in Arezzo e la Scuola di Comunicazione e Problem Solving Strategico ad Arezzo e Milano, oltre a essere anche docente di Tecnica di Psicoterapia Breve presso la Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica all'Università di Siena, Italia. Giorgio Nardone rappresenta l’esponente italiano di maggior spicco tra i ricercatori della cosiddetta Scuola di Palo Alto. Grazie alle sue ricerche in campo clinico, sono state messe a punto modelli innovativi di Terapia Breve specifici per particolari forme di patologie (attacchi di panico, disturbi fobico-ossessivi, disordini alimentari, etc). È direttore della collana "Saggi di Terapia Breve" dell'editore "Ponte alle Grazie" e da anni tiene regolarmente conferenze e seminari in Italia ed all’estero.

Le scoperte e le invenzioni della psicologia

La vitalità di una scienza non si misura solo dalla capacità di scoprire, ma anche di inventare: fare scienza non consiste solo nell’osservare, isolare e definire rigorosamente i fenomeni, aprendo i confini di nuovi, impensati territori, ma anche nell’«inventare» volta per volta, territorio per territorio, gli strumenti concettuali e operativi più adeguati per muoversi al suo interno e ricominciare così a osservare, isolare, definire, sperimentare... Questa definizione è tanto più importante per la psicologia, che studia e opera su un soggetto vivente e quindi in sé mutevole, oltre che complesso, e con il quale intrattiene ormai un dialogo fitto e ricco di implicazioni. Muovendosi con un entusiasmo che non si è mai spento in anni di studio e di pratica, gli autori di questo libro hanno scritto il loro diario di viaggio nel pianeta della psicologia. Tre viaggiatori di lungo corso, figure di primo piano della disciplina, ognuna con la propria specificità, ne ripercorrono le scoperte e le invenzioni più significative e sorprendenti, spaziando dalla percezione alle neuroscienze, dalle emozioni alle dinamiche di massa, dagli aspetti legati alla comunicazione fino alle trappole che, ironicamente, talvolta è proprio la psicologia a tendere a se stessa. Con rigore, ma anche quella giusta dose di leggerezza che accompagna, come scrivono loro stessi, «la continua scoperta in un mondo affascinante da conoscere, provare e sentire».

  • Formato: epub
€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

Paura, panico, fobie

Questo testo di Giorgio Nardone è il frutto della più recente e innovativa evoluzione della psicoterapia breve-strategica, un modello di intervento sui problemi personali e interpersonali che si è rivelato un’efficace alternativa alle tradizionali terapie psicoanalitiche o farmacologiche. I risultati ottenuti con interventi strategici ben costruiti hanno infatti ormai ampiamente dimostrato come sia possibile risolvere in maniera effettiva e in tempi brevi un gran numero di problemi di ordine psicologico. L’approccio strategico alla terapia, già esposto nel precedente volume L’arte del cambiamento, può essere definito come l’«arte di risolvere problemi complicati mediante soluzioni (apparentemente) semplici», ed è il frutto della sintesi degli studi della scuola di Palo Alto, di cui Watzlawick è l’esponente di maggior spicco. Nardone, sulla scia del suo lavoro con Watzlawick e attraverso l’esperienza raccolta in veste di terapeuta e ricercatore, ha messo a punto un innovativo modello terapeutico di trattamento delle forme gravi di paura, che si è dimostrato sul campo il più efficace tra quelli finora elaborati. Si tratta di un modello risultato da una ricerca-intervento su oltre 150 casi, durata sei anni, che ha condotto alla formulazione di una teoria completamente innovativa sulla formazione e persistenza dei disturbi fobico-ossessivi, in cui si fa ricorso a raffinate tecniche di suggestione ipnotica, trabocchetti comportamentali e «benefici imbrogli» che aggirano la resistenza al cambiamento del paziente. Questo testo, di grande utilità per il terapeuta, che vi potrà trovare un contributo notevole al suo aggiornamento professionale, è accessibile anche al lettore non specialista, che vi troverà gli strumenti per capire meglio l’affascinante funzionamento della psiche umana.

  • Formato: epub
€ 8,99

Protetto con Adobe DRM

Le prigioni del cibo

Gli psichiatri di formazione biologista sostengono che esiste sicuramente un gene specifico responsabile di ogni disordine alimentare. I terapeuti che fanno riferimento alla teoria delle memorie represse, invece, affermano con certezza che il 90 percento delle donne affette da un disturbo dell’alimentazione abbia subìto un abuso sessuale. Ma c’è anche chi, in un’ottica psicodinamica, connette il problema a un mancato superamento di complessi arcaici, in particolare – visto che la maggior parte delle persone che soffrono di questi disturbi sono donne – il complesso di Elettra. Per gli studiosi fedeli a una scuola di orientamento relazionale, poi, le cause dei disordini alimentari vanno cercate nella famiglia: nelle dinamiche madre-figlia o nella conflittualità tra i genitori. Infine, da qualche anno esiste una prospettiva che collega strettamente i comportamenti anomali legati al cibo ai disturbi da dipendenza, come l’alcolismo e la tossicodipendenza. In un panorama di teorie così variegato, l’approccio terapeutico strategico-costruttivista proposto da Giorgio Nardone si dimostra il più concreto: esso parte dal dato di fatto che i disturbi delle persone affette da anoressia, bulimia o vomiting sono il risultato di un processo di retroazioni tra soggetto e realtà, in cui sono proprio gli sforzi che la persona compie in direzione del cambiamento a mantenere la situazione problematica immutata. Lo scopo del terapeuta diventa allora quello di spezzare il circolo vizioso tra la reiterazione dei tentativi fallimentari del paziente per risolvere il proprio problema e la persistenza del problema stesso. Per farlo, egli deve capire «come funziona» il problema, piuttosto che «perché esiste». Sulla scorta di questo assunto teorico, Giorgio Nardone, Tiziana Verbitz e Roberta Milanese riportano qui i risultati di una ricerca applicata di tipo empirico-sperimentale compiuta su un campione significativo di pazienti, individuando una metodologia terapeutica che è un processo di ricerca sistematica con cui affrontare e debellare i disordini alimentari in modo rapido ed efficace.

  • Formato: epub
€ 6,99

Protetto con Adobe DRM

La terapia degli attacchi di panico

Può capitare di sentirsi terrorizzati in mezzo alla gente, in spazi chiusi o aperti: si tratta di agorafobia e claustrofobia. Succede di non riuscire a prendere un volo o salire sulle scale mobili, o di non poter vedere un gatto senza rabbrividire. Sono fobie che possono dar luogo al disturbo da attacchi di panico: il battito cardiaco accelera, il respiro si fa affannoso, si ha la sensazione di perdere il controllo, si cerca rifugio nell’evitamento dei supposti rischi. La paura è però un’emozione fondamentale e ragionevole, dal momento che innesca i meccanismi di attacco o di fuga quando ci troviamo in pericolo. Può dunque salvarci la vita, mentre ciò che può rovinarcela è la paura della paura, il timore preventivo delle reazioni psicofisiologiche che il nostro organismo può avere di fronte a ciò che percepiamo come una minaccia. Occorre allora rimettere nella giusta prospettiva questa emozione per tornarne padroni. Ma qual è la via d’uscita dal circolo vizioso della fobia che si autogenera? Non serve una lunga psicoterapia, secondo Giorgio Nardone, quanto invece una strategia paradossale che ci guidi a fronteggiare la paura, anzi ad accrescerla sino al punto di annullarla. Per guarire dagli attacchi di panico basta infatti una terapia breve mirata, fondata sul linguaggio logico e insieme suggestivo del terapeuta, su inconsueti compiti che il paziente deve svolgere alla lettera, sull’idea che bisogna “spegnere il fuoco aggiungendo la legna”. Grazie al resoconto di alcuni casi di dialogo terapeutico, in questo libro si dimostra che è più semplice e rapido di quanto si possa immaginare emanciparsi dal panico. L’importante è farsi aiutare da chi sa come fare.

  • Formato: epub
€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

Oltre se stessi

  • Formato: epub
€ 5,99

Protetto con Adobe DRM

€ 5,99

Protetto con Adobe DRM

€ 7,99

Protetto con Adobe DRM

€ 7,99

Protetto con Adobe DRM

Psicoeconomia

  • Formato: epub
€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

Psicoeconomia

  • Formato: pdf
€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 8,99

Protetto con Adobe DRM

€ 8,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 7,99

Protetto con Adobe DRM

€ 7,99

Protetto con Adobe DRM

Cambiare per conoscere

  • Formato: epub
€ 8,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM