Umberto Galimberti

Umberto Galimberti
Umberto Galimberti

L'autore


Umberto Galimberti


Filosofo, psicoanalista e docente universitario italiano. Compiuti gli studi di filosofia e psicologia, è attualmente professore ordinario di filosofia della storia presso l’Università di Venezia. Professore associato fino al 1999, precedentemente (dal 1976 al 1983) è stato professore incaricato di antropologia culturale. Allievo di Karl Jaspers durante alcuni soggiorni in Germania, ne ha tradotto in italiano le opere. Ha dedicato anche alcuni studi a Edmund Husserl e a Martin Heidegger. Collabora con il quotidiano “la Repubblica”.

Il mito della crescita

In una crisi che non accenna a chiudersi, è forse tempo di iniziare a chiederci cosa voglia dire esattamente la parola "crescita" e se davvero, come tanti sostengono, è fondamentale garantirla sempre e comunque. Umberto Galimberti ci accompagna alle radici di un concetto che ormai fa parte del nostro patrimonio culturale, ma potrebbe non essere scontato come in tanti vogliono farci credere. C'è un'alternativa alla crescita ad ogni costo?Tratto da “I miti del nostro tempo”, pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 43717.

  • Formato: epub
€ 0,99

Protetto con Social DRM

Le cose dell'amore

L’eros declinato in tutte le sue ‟figure”. L’attrazione, il corteggiamento, la seduzione, il tradimento, la separazione, la solitudine, l’onanismo. Gli ‟enigmi dell’amore” rivisitati, alla luce del tempo che chiamiamo nostro, da un grande filosofo morale.

  • Formato: epub
€ 4,99

Protetto con Adobe DRM

Storia dell'anima

“‘Anima’ è una parola che la tradizione ha reso venerabile: immortale nel linguaggio religioso, evocativa in quello dei poeti, fondamentale in quello psicologico, che senz’anima non saprebbe di che cosa occuparsi, essenziale nelle cose d’amore, dove nessuno vuole essere amato solo per le fattezze del proprio corpo. Eppure a questa parola non corrisponde assolutamente nulla. Se l’anima non esiste, esiste però l’idea di anima, che, contrariamente a quanto i più pensano, non è nata nella tradizione giudaico-cristiana, ma nella cultura greca, responsabile del dualismo anima e corpo, che ancora condiziona la cultura occidentale sia in campo religioso che in quello psicologico. In questo testo vedremo passo passo come questa idea e nata e come si è strutturata, creando più problemi di quanto si pensava di poterne risolvere con la sua introduzione.” Umberto Galimberti Umberto Galimberti ha qui raccolto, ordinandole e rielaborandole, le pagine più significative che nel corso degli anni ha dedicato all’anima. Si tratta di pagine sparse nei suoi libri, tutti editi da Feltrinelli, e in particolare: Psichiatria e fenomenologia (1979), Il corpo (1983), Gli equivoci dell’anima (1987), La casa di psiche (2005), Cristianesimo. La religione dal cielo vuoto (2012). Numero caratteri: 220332

  • Formato: epub
€ 4,99

Protetto con Social DRM

I vizi capitali e i nuovi vizi

"Come al solito non sono mai le virtù ma sempre i vizi a dirci chi è, di volta in volta, l'uomo. E allora guardiamoli da vicino questi vizi," così comincia Umberto Galimberti e prende le mosse dai vizi capitali: Accidia, Avarizia, Gola, Invidia, Ira, Lussuria, Superbia. Identificati come "abiti del male" da Aristotele, come "opposizione della volontà dell'uomo alla volontà divina" nel Medioevo, come espressione della tipologia umana nell'Età dei lumi appaiono infine come manifestazione psicopatologica nel Novecento. "E così, fuoriescono dal mondo morale per fare il loro ingresso in quello patologico. Non più vizi, ma malattie dello spirito." Alla luce di questa sequenza storica, Galimberti "ambienta" i vizi nel panorama contemporaneo lasciando emergere significative contraddizioni, un'inedita penetrazione nel conflitto fra la funzionalità (anche del male) nell'età della tecnica e l'urgenza dell'etica. Segue, come un inevitabile complemento, un'ampia ricognizione su quelle tendenze, modalità comportamentali che si potrebbero definire, con la dovuta accortezza, come i "nuovi vizi": la sociopatia, la spudoratezza, il consumismo, il conformismo, la sessomania, il culto del vuoto. Non si tratta di caratteristiche della personalità (come lo sono i vizi capitali: l'avaro, il goloso, il superbo ecc.), anzi la voluttà dello shopping, la dipendenza dalla merce, per esempio, sono esattamente il contrario: il dissolvimento della personalità. E allora perché parlarne? "Per esserne almeno consapevoli e non scambiare per 'valori della modernità' quelli che invece sono solo i suoi disastrosi inconvenienti."

  • Formato: epub
€ 4,99

Protetto con Adobe DRM

  • Novità Bookrepublic
Il mistero della bellezza Umberto Galimberti

Il mistero della bellezza

  • Formato: epub
€ 5,99

Protetto con Social DRM

€ 7,99

Protetto con Adobe DRM

La casa di psiche

  • Formato: epub
€ 6,99

Protetto con Adobe DRM

€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 5,99

Protetto con Social DRM

Le cose dell'amore

  • Formato: epub
€ 4,99

Protetto con Adobe DRM

Storia dell'anima

  • Formato: epub
€ 4,99

Protetto con Social DRM

€ 4,99

Protetto con Adobe DRM

Cristianesimo

  • Formato: epub
€ 7,99

Protetto con Adobe DRM

Giovane, hai paura?

  • Formato: epub
€ 4,99

Protetto con Social DRM

Il mito della crescita

  • Formato: epub
€ 0,99

Protetto con Social DRM

La terra senza il male

  • Formato: epub
€ 7,99

Protetto con Adobe DRM

€ 6,99

Protetto con Adobe DRM

€ 8,99

Protetto con Adobe DRM

Orme del sacro

  • Formato: pdf
€ 6,99

Protetto con Adobe DRM

Psiche e techne

  • Formato: pdf
€ 9,99

Protetto con Adobe DRM

€ 6,99

Protetto con Adobe DRM

L'ospite inquietante

  • Formato: pdf
€ 6,99

Protetto con Adobe DRM

€ 6,99

Protetto con Adobe DRM

Il segreto della domanda

  • Formato: epub
€ 6,99

Protetto con Adobe DRM