La filosofia delle serie televisive


Filosofia delle serie TV. Dalla scena del crimine al trono di spade

Al volgere del secolo le serie tv si sonoimposte come nuova forma d’arte capacedi sfidare il cinema sul suo stesso terreno,quello della narrazione attraverso leimmagini e i suoni. Titoli come CSI, 24,Dexter, Mad Men, Il Trono di Spade hannoraggiunto livelli di elaborazione stilistica,di articolazione narrativa e di profonditàtematica con cui pochi film contemporaneisono in grado di competere. Le serie tvhanno riportato al centro della culturapopolare le nozioni di mimesi, di epose di grande narrazione, delle quali i teoricidel postmoderno avevano avventatamenteproclamato l’obsolescenza. In quantonuova forma d’arte, la serialità televisivarichiede una nuova filosofia che siain grado da una parte di individuarei tratti peculiari delle serie tv, dall’altradi mostrare la rilevanza filosoficadelle riflessioni narrative sui ruolidegli individui all’interno della comunità,sulla natura della forza e delle norme,sulla costruzione della realtà sociale.

  • Formato: epub

Protetto con Social DRM

Dizionario dei telefilm

I telefilm che hanno segnato un’epoca, come Happy Days, Miami Vice, M.A.S.H. o I segreti di Twin Peaks. Quelli che hanno scatenato vere e proprie manie collettive e imposto nuovi divi, come Dallas, E.R. e Friends. Gli infallibili Derrick, Baretta, Starsky e Hutch, Colombo... I «cult» ai confini della realtà televisiva come Star Trek, Agente Speciale, Il prigioniero e X-Files o quelli «a quattro zampe» come Rin Tin Tin, Lassie, Flipper e Furia. Le sit-com dalla risata facile come I Jefferson, I Robinson o Tre cuori in affitto. Senza trascurare le serie «made in Italy», dallo Sheridan di Ubaldo Lay al Maigret di Gino Cervi ...

  • Formato: epub

Protetto con Adobe DRM

Totally Lost

Quasi 2000 pagine per esplorare nel modo più completo e "totale" tutte le dimensioni, chiare e oscure, del racconto televisivo ambientato sull'Isola più famosa della storia della televisione. "Lost", la serie tv più innovativa della storia della tv, è terminata da tempo ma ha lasciato un grande vuoto dietro di sé, tra i suoi fan più entusiasti come tra gli scettici, tra quelli che hanno abbandonato la serie a metà e quelli che sono rimasti incollati fino alla fine e l'hanno amata oppure non hanno del tutto apprezzato il finale. Comunque la pensiamo, tutti noi che ci siamo perduti con i personaggi sull'Isola, anche oggi, a distanza di tempo, non possiamo non riconoscere che i colpi di scena, i misteri e il pathos a cui "Lost" ci aveva abituato ci mancano. Questo ebook vuole accompagnare il lettore in un viaggio "definitivo" sull'Isola. Le oltre 1000 pagine del libro sono pensate come un percorso multilivello. . Livello 1. Raccoglie tutte le storie sulla nascita e la creazione di "Lost": come la serie è stata ideata, pianificata e realizzata (sceneggiatura, scelta del cast, location, curiosità del backstage, ispirazioni e fonti letterarie, cinematografiche e televisive...). Fornisce inoltre le informazioni principali sul mondo di Lost. . Livello 2. Guida agli episodi di tutte e sei le stagioni. Ogni stagione viene introdotta da una completa biografia dei personaggi in rigoroso ordine cronologico, realizzata rimontando in modo lineare i flashback che hanno decostruito le loro esistenze nella serie tv. . Livello 3. Le filosofie di "Lost". Il pensiero filosofico e scientifico, le implicazioni simboliche e metafisiche, la deflagrante centrifuga di segni e significati... tutto ciò insomma che ha fatto di "Lost" il mito di "Lost". . Contenuti Speciali. Offre alcune perle per cultori, compresa un'intervista multipla a 4 fan molto speciali di "Lost": l’autore ed editore Michele Dalai, il giornalista del "Foglio" Piero Vietti, il conduttore di Radio Deejay Vic e il responsabile del sito "Lost Discovery", riferimento italiano in rete sulla serie, Matteo Avallone. A chi si rivolge l'ebook: . Ai veri addicted da serie tv, compreso chi non ha mai visto "Lost". . Agli insoddisfatti di "Lost": quelli che hanno abbandonato la serie dopo qualche stagione e quelli che non hanno digerito il finale. . A chi non ha ben compreso tutti i misteri di "Lost": qui troverà risposte che gli consentiranno di riguardare la serie con occhi diversi. . A chi ha bisogno di conferme su come servano riferimenti altissimi per costruire un prodotto popolare. L'autore Mauro De Marco è nato a Torino nel 1971. A pochi mesi dalla nascita la famiglia dell'autore aderisce al Progetto Dharma e viene trasferita sull'Isola. Al padre dell'autore vennero conferite mansioni che restano a tutt'oggi in mistero; l'unica cosa nota è che la sua famiglia venne cooptata in quanto proveniente da un'altra isola: la Sicilia. Il piccolo crebbe sull'Isola fino al 1977 quando, in seguito al famoso "Incidente", fece ritorno in Italia per ristabilirsi a Torino, questa volta per sempre. Della sua infanzia sull'Isola Mauro ha ricordi sfumati: la sua famiglia gli ha fatto credere che quel periodo fosse solo un parto della sua fantasia, fino a quando rivedendo "Lost" ha potuto riconoscere luoghi a lui cari. Nel frattempo è diventato uomo, baloccandosi con radio e tv dove ha svolto mansioni di conduttore e autore per Rin, Playradio, Rai e Radio Deejay. Ma vive osservando traiettorie di aerei e compulsando tratte aeroportuali alla ricerca di una finestra spazio-temporale che possa riportarlo sull'Isola.

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Social DRM

La filosofia del Trono di Spade

Dopo lo straordinario successo della saga fantasy de Le Cronache del ghiaccio e del fuoco e della serie tv ad essa ispirata, Il Trono di Spade, arriva per tutti gli appassionati lettori e spettatori un libro che osserva con sguardo filosofico il fantastico mondo partorito dalla mente di George R.R. Martin. Infatti, traendo spunto dalle vicende dei protagonisti – Eddard Stark, Cersei Lannister, Jon Snow, Arya Stark, Tyrion Lannister, solo per citarne alcuni – La filosofia del Trono di Spade ne individua e analizza le istanze etico-morali, i valori, le molteplici visioni della vita che li spingono all’azione. Il risultato è una raccolta di saggi che offrono una chiave di lettura privilegiata dell’immaginario delle Cronache, e che soprattutto si rivelano uno straordinario e illuminante strumento di riflessione su questioni filosofiche sempre attuali.

  • Formato: epub

Protetto con Adobe DRM

I Simpson e la filosofia

Torna in libreria uno dei libri cult Isbn, uno dei primi volumi di «filosofia pop» pubblicati in Italia. Diciotto saggi, diciotto possibili percorsi interpretativi che offrono letture originali dei personaggi, dei linguaggi e della scorrettezza politica della serie. Uno studio che applica le armi della dialettica alla cultura pop, fondendo il rigore espositivo tipico della filosofia all’ironia di un oggetto di indagine insolito È possibile che Bart Simpson rappresenti la perfetta incarnazione dell’ideale nichilista di Friedrich Nietzsche? Che il comportamento di Marge sia la realizzazione concreta della classificazione aristotelica delle virtù? Che la mentalità di Springfield sia frutto di un approccio decostruzionista al reale? Secondo William Irwin, Mark T. Conard e Aeon J. Skoble, per capire l’epopea dei Simpson è più utile rivolgersi a Immanuel Kant, Karl Marx e Roland Barthes che non ai sociologi o ai critici televisivi. I saggi contenuti in questo libro offrono una serie di interpretazioni inedite dei personaggi, dei linguaggi e della scorrettezza politica della serie animata più famosa della tv. Gli autori applicano le armi della dialettica alla cultura pop, fondendo il rigore espositivo tipico della filosofia all’ironia di un oggetto di indagine insolito. E danno vita a un libro imperdibile per chi si interessa di questioni filosofiche, ma anche per tutti i fan della «famiglia più importante del mondo», che non smette di far divertire e riflettere milioni di telespettatori.

  • Formato: epub

Protetto con Social DRM

A lezione dai Mad Men

Come evolve la pubblicità: la pubblicità persuade a desiderare un qualsiasi oggetto ed è capace di farne sentire la mancanza; lo stesso identico risultato è attuato da Mad Men. Questa serie televisiva colleziona spettatori perché riesce a far sentire la nostalgia per un epoca non vissuta direttamente.

  • Formato: pdf
€ 14,99

Protetto con Adobe DRM

La vera storia dei Simpson

Vi siete mai chiesti per quale motivo i Simpson hanno la pelle gialla? E come è nato il personaggio di Homer? O quanto tempo e quante persone ci vogliono per realizzare una puntata dei Simpson? Questo libro vi darà tutte le risposte. Uno straordinario puzzle di dichiarazioni, interviste, testimonianze e aneddoti con cui John Ortved ricostruisce la storia del più longevo serial animato della storia della tv (ma anche, nonostante il successo, uno dei più caustici), e la fortuna del suo creatore Matt Groening, un ex fumettista punk e squattrinato, emigrato da Portland a Los Angeles. A quasi venticinque anni dall’esordio nulla è cambiato. I Simpson sono gli eredi della migliore tradizione satirica americana, da Mad al Saturday Night Live, ma sono soprattutto una famiglia, di quelle che potrebbero tranquillamente abitare nell’appartamento accanto.

  • Formato: epub

Protetto con Social DRM

La filosofia di Lost

Un luogo tra la vita e la morte, tra fiction e realtà. Questo è Lost: ciò che si trova alle radici stesse del domandare. Perché l’Isola non dà risposte, non possiede la verità. Piuttosto, ne incarna l’enigma. E lo fa con una narrazione al contempo complessa e popolare, sfruttando i canali aperti dalla transmedialità, dilatando all’infinito l’orizzonte della partecipazione. La serie tv creata da J.J. Abrams e Damon Lindelof è a tal punto legata alla filosofia che alla filosofia non restano che due scelte. Spiare da dietro il buco della serratura il dispiegarsi di quello che è, a tutti gli effetti, un mondo. Oppure accantonare ogni falso pudore, ed esplorare l’Isola. Simone Regazzoni sceglie questa seconda via, e s’imbarca a bordo del volo 815 col preciso intento di precipitare insieme a Jack, John, Kate, Hurley, Sayid, Sawyer. E a tutti i fan della serie. Accampato sulla spiaggia o perso nella foresta, l’autore apre botole, progetta mappe, sfida mostri e ridicolizza pregiudizi. Naufrago tra i naufraghi, decide di far abitare al discorso filosofico lo spazio dell’erranza. Qualcuno, certo, storcerà il naso. Ci vuole tempo per sentirsi perduti. L’Isola ce l’ha. La filosofia anche.

  • Formato: epub
€ 6,99

Protetto con Adobe DRM

La filosofia del Dr House

Nell’epoca in cui i festival di filosofia riscuotono il successo dei grandi concerti rock, si può forse cominciare a dire che la filosofia è aperta a tutti quelli che hanno voglia di sperimentarla, non solo agli specialisti. La filosofia discute di temi e problemi che riguardano tutti. Che cosa è giusto o sbagliato? Come si conduce un ragionamento corretto? Che cosa conosciamo? Si tratta allora di capire come entrare nel mondo della filosofia, come imparare le regole del gioco. I 4 giovani filosofi autori del libro hanno scelto di discutere di filosofia con Gregory House, l’originale protagonista di una delle serie tv più seguite di tutti i tempi, Dr. House M D. Perché si può fare filosofia anche senza i manuali. In maniera appassionante, rigorosa, ma anche divertente... divertente come guardare la propria serie televisiva preferita.

  • Formato: epub
€ 6,49

Protetto con Adobe DRM

CSI

È una delle serie televisive più guardate di ogni tempo, una fiction poliziesca appassionante, scritta e reallizzta in modo formidabile. Ma è anche un ritratto della società in cui viviamo, delle pulsioni criminali che la abitano e del ruolo crescente che la scienza sta acquisendo in tutti i domini della vita umana, pubblici o privati che siano. CSI ci annuncia che ci troviamo nell'era degli esperti. La polizia scientifica fa parlare le cose e cerca la verità nel mistero della morte. E ci mostra dunque la verità di ogni expertise, che è in grado di operare solo su un mondo ormai freddo. Con una straordinaria ricchezza di spunti, questo volume ripercorre tematichee stile della serie, approfondendoli ulteriormente attraverso l'analisi di uno dei suoi episodi più celebri, quel Sepolto vivo (regia di Quentin Tarantino) che nel 2005 ha entusiasmato milioni di spettatori in tutto il mondo.

  • Formato: epub
€ 7,99

Protetto con Adobe DRM

È tutto Sex and the City

Un’analisi che entra nel vivo della forza dirompente del serial Sex and the City aprendo un ampio scenario di squarci critici e teorici che ci aiutano a riflettere e comprendere variegate tematiche: la dimensione della moda e del fashion, i consumi di massa e la metropoli, i meccanismi della seduzione e dell’amicizia, le dinamiche della serialità produttiva statunitense e le culture di “genere” – il tutto seguendo un discorso prioritariamente legato agli studi di sociologia della comunicazione e dei processi culturali (ma con uno sguardo verso la semiotica, la linguistica e la comunicazione cinematografica).Sex and the City è un vorticoso ed affascinante narrare di sesso, moda, seduzione, amore e amicizia al femminile. E dove l’ambientazione – un’infinita New York – si tramuta in una dimensione intimamente correlata all’idea della metropoli con i suoi flussi, i suoi ritmi, i suoi colori, le sue tentazioni. Da tutti questi transiti l’esigenza di chi studia i media e le sue complessità di analizzarlo fino in fondo questo cult. Fino a realizzare uno scandaglio che avvicina nel profondo i temi che abitano la costellazione Sex and the City (vero prodotto di culto transgenerazionale del nostro tempo e per questo immaginario propulsivo ed aperto ad una miriade di interpretazioni e sguardi critici disciplinari anche molto differenti). Senza dimenticare la dimensione strettamente produttiva della tipologia che si colloca all’interno di una tradizione seriale della “donna nuova” della commedia televisiva. Una “tradizione” che ha un suo cominciamento con The Mary Tyler Moore Show per poi continuare con Murphy Brown, Ally McBeal, Desperate Housewives, e “l’erede” Lipstick Jungle. Proprio grazie al vivace e vorace articolarsi del serial, il lettore troverà diversi contributi critici, provenienti da differenti ambiti disciplinari, a testimonianza di una volontà che nasce dal desiderio di definire ulteriori tagli analitici e prospettici sulla serie.

  • Formato: pdf
€ 7,99

Protetto con Adobe DRM

South Park e la filosofia

Che connessione esiste tra la filosofia e le flatulenze? È accettabile ridicolizzare, in un colpo solo, Islam ed Ebraismo, Scientology e Chiesa cattolica, omosessualità e ambientalismo? È giusto che un cartone animato usi espressioni come «Fotti-zio», «Porca trota», «Figlio di sultana», «Cazzarola»? Il libro che avete tra le mani offre una risposta a queste e a molte altre domande. Unendo cultura pop, divertimento e rigore accademico, South Park e la filosofia raccoglie ventidue saggi filosofici, intelligenti e irresistibili. E racconta il presente in cui viviamo attraverso gli occhi blasfemi e geniali di Stan, Eric, Kyle e Kenny, che restano, dopo oltre quindici anni e numerosi Emmy vinti, i protagonisti della serie tv più censurata e discussa del nostro tempo.

  • Formato: epub

Protetto con Social DRM

Maniaci seriali - Le serie TV e i loro fan

Un percorso attraverso il mondo delle serie televisive e dei suoi fan, accompagnati da una guida d’eccezione, capace di parlare dell’argomento mescolando la passione più sfrenata alla competenza critica e tecnica di chi lo frequenta sul piano professionale ormai da diversi anni. Che cosa significa essere “maniaci seriali”, quali sono i fattori che portano a questa condizione; quali i comportamenti personali e collettivi che ne derivano. Ma anche a che punto è oggi la cultura della fiction televisiva in Italia: che differenza c’è fra chi la tratta con superficialità e invece chi la coltiva seriamente, come un vero oggetto di studio.

  • Formato: epub
€ 6,90

Protezione DRM FREE