Speciale Olimpiadi


Storia delle Olimpiadi. Gli ultimi immortali

VINCITORE DEL CONCORSO LETTERARIO CONI 2011/2012 - SEZIONE SAGGISTICA Da Dorando Pietri a Stefano Baldini, da Sara Simeoni a Federica Pellegrini, da Jessie Owens a Usain Bolt: la storia dei Giochi Olimpici è la storia del XX secolo e la lettura di questo vivace ritratto del secolo passato, e di quel che abbiamo del XXI, lo confermerà. Stefano Jacomuzzi ci racconta la rinascita delle Olimpiadi moderne e il loro successivo consolidamento come appuntamento agonistico di risonanza internazionale. La sua narrazione va dagli incerti inizi dei Giochi di Atene nel 1896 fino ai fatti drammatici di Monaco nel 1972. Il filo di quella narrazione viene ripreso dai “gemelli storici” del giornalismo sportivo italiano, Giorgio e Paolo Viberti, per completarlo delle edizioni mancanti e per arricchirlo con una selezione di immagini che ricostruiscono le Olimpiadi attraverso i flash che hanno emozionato il pubblico.

  • Formato: epub

Protetto con Social DRM

Risorgere e vincere

Trionfare alle Olimpiadi non è cosa da tutti. Ma affrontare una crisi durissima e risorgere ai massimi livelli nonostante gli infortuni è forse un'avventura irripetibile per uno sportivo. Il protagonista di questa impresa è Aldo Montano, campione indiscusso della scherma italiana e internazionale degli ultimi anni. È una storia di rivalsa, di vittorie, costellata anche di profondi timori e delusioni, che culmina con l'esaltante conquista che ha portato Montano sul gradino più alto del podio ai Campionati mondiali di Catania del 2011. Il racconto è una cronaca sportiva avvincente, e insieme un moderno romanzo di cappa e spada - incruento e spesso ironico - raccontato da un punto di vista privilegiato, «dietro le quinte», dalle voci dei tre personaggi: il campione Aldo Montano, il commissario tecnico della nazionale di sciabola Giovanni Sirovich e Giorgio Nardone, «psicologo e stratega». Rispettivamente talento, tecnica e forza della mente: al di là delle doti naturali e della potenza muscolare dell'atleta, la performance richiede modelli percettivi e reattivi elevatissimi, in cui la tecnica si fa fluida, spontanea, fino alla «trance agonistica». Così il Problem Solving Strategico, l'ipnosi e gli stratagemmi suggeriti diventano strumenti altamente efficaci a disposizione dello sportivo - e determinanti nel caso di Montano. Il testo, infatti, rappresenta anche una sorta di manuale di scienza della performance. Ma l'autentica bellezza di queste pagine, la loro profonda umanità, è che può riguardare tutti noi da vicino, e insegnarci che il coraggio e il sacrificio sono risorse insostituibili in qualunque situazione.

  • Formato: epub
€ 5,49

Protetto con Adobe DRM

Il sogno del maratoneta

Dopo più di due ore di corsa il traguardo si avvicina, mancano solo pochi metri ma il maratoneta che sta vincendo la corsa è sfinito, incespica, cade. Due giudici lo incitano, lo sorreggono. Anche se arriva primo, verrà squalificato, con un verdetto che suscita l’indignazione generale. Quasi nessuno ricorda chi vinse la medaglia d’oro della maratona alle Olimpiadi di Londra del 1908, ma cent’anni dopo tutti ricordano il nome di quell’eroe sfortunato, premiato con una coppa dalla regina d’Inghilterra, commossa dal suo destino e sollecitata da Conan Doyle, il giornalista-scrittore «padre» di Sherlock Holmes. Ma la vita avventurosa di Dorando Pietri non è tutta racchiusa in quell’episodio, anzi. Il piccolo garzone di pasticceria, che faceva le consegne sempre di corsa, è infatti il protagonista di una vita ricca di episodi romanzeschi, di glorie e sconfitte, di determinazione e passione, di piccole follie e grande buon senso. Nel Sogno del maratoneta Giuseppe Pederiali racconta in forma di romanzo l’epopea di questo straordinario campione, generoso e ingenuo, ostinato e sentimentale, indimenticabile protagonista di uno sport fin troppo simile a quello attuale, con star mondiali ed enormi guadagni, tentativi di doping e tournée oltreoceano, sfide memorabili e pause di solitudine. Soprattutto, Il sogno del maratoneta è l’affettuoso omaggio a un piccolo grande italiano conosciuto in tutto il mondo, celebrato campione dell’atletica che per gli emigrati nelle Americhe divenne il simbolo di un’Italia che sapeva farsi valere.

  • Formato: epub
€ 6,99

Protetto con Adobe DRM

Oro, argento e birra

Per ben tre volte - da quando, nel 1896, si svolsero le prime Olimpiadi dell'età moderna - Londra è stata scelta come sede dei Giochi. E non a caso, sostiene l'anglofilo autore di questo libro. Infatti, se si scorre un elenco delle discipline più popolari e praticate al mondo, si scoprirà, per la maggior parte di esse, una inconfutabile genealogia inglese: calcio e baseball, tennis e ippica nascono nell'Isola, per esempio, e hockey, boxe e polo devono le loro regole ai sudditi di Sua Maestà. Per non parlare dello spirito che dovrebbe ispirare la più pura condotta agonistica e che, in tutto il mondo, si definisce con una tipica espressione anglosassone: fair play. Raccontare le edizioni londinesi dei Giochi Olimpici diventa così l'occasione per indagare la storia e le curiosità di questa passione nazionale e per rivivere le emozioni di sfide epocali: il dramma di Dorando Pietri, il garzone emiliano che nel 1908 entrò nella leggenda perdendo di un soffio la maratona ma commuovendo fino alle lacrime la regina Alessandra; la gara di tiro alla fune che, nello stesso anno, provocò quasi una guerra fra inglesi e statunitensi; l'incredibile rimonta dell'olandese Fanny Blankers-Koen che, dopo aver vinto tre medaglie d'oro, rischiò di perdere la finale della staffetta 4x100 del 1948 attardandosi a fare shopping! Le storie dei trionfi, delle cadute e delle epiche prodezze dei campioni di un tempo si susseguono con il ritmo scattante di una corsa per il podio e arrivano fino alla cronaca dei preparativi per i Giochi del 2012. Un racconto ricco di sorprese e di umorismo, che delizierà gli amanti dello sport, della Storia e della vecchia Inghilterra, con l'immancabile contorno di un inserto fotografico che completa la narrazione con gustose immagini d'epoca.

  • Formato: epub

Protetto con Adobe DRM

Olimpiadi. La storia e le medaglie d'oro

I Giochi olimpici nascono in Grecia nell’VIII secolo a.C. e rinascono a fine Ottocento per iniziativa del barone de Coubertin. Nella prima olimpiade moderna, quella di Atene 1896, gli atleti sono 246 e tutti uomini, ma quattro anni dopo a Parigi i partecipanti sono già 1470 e le donne 22. La 29a Olimpiade, quella di Pechino 2008, vede scendere in gara ben 10.708 atleti, di cui 4386 donne. Le Olimpiadi sono oggi il più importante e popolare evento sportivo, economico e mediatico: il più atteso, il più seguito in tutto il mondo. Questa agile monografia ricostruisce la storia di questa manifestazione sportiva dall’antichità a oggi passando in rassegna le 29 edizioni dell’era moderna: un avvincente racconto con la cronaca dei giochi, le curiosità, le imprese e i trionfi sportivi, i protagonisti, il contesto storico. La trattazione è completata da un ricco apparato di tabelle con i vincitori delle medaglie d’oro di tutte le edizioni, disciplina per disciplina.

  • Formato: epub
€ 1,99

Protetto con Social DRM

Ginnastica. Storia e regole

Olga Korbut, Nadia Comaneci: per molti la ginnastica artistica ha soprattutto il volto e il corpo esile di queste adolescenti dell’Est capaci di raggiungere la perfezione in incredibili evoluzioni. Prima di loro c’erano state la sovietica Larisa Latynina e la ceca Věra Čáslavská. Ma questa disciplina, in cui l’aspetto tecnico-estetico è centrale nello svolgimento degli esercizi e nella valutazione dei giudici, vanta anche grandi protagonisti maschili: dagli italiani Braglia, Zampori, Neri, Guglielmetti, che dominano la disciplina fino agli anni Trenta, ai sovietici Andrianov e Šachlin ai giapponesi Endo e Kato. Questa guida ripercorre la storia della ginnastica artistica e delle sue specialità maschili (corpo libero, cavallo con maniglie, anelli, volteggio al cavallo, parallele e sbarra) e femminili (volteggio al cavallo, parallele asimmetriche, trave di equilibrio e corpo libero ), senza trascurare le disciplini affini: la ginnastica ritmica, disciplina sportiva esclusivamente femminile che combina ginnastica artistica, danza e musica, il trampolino elastico, la ginnastica acrobatica.

  • Formato: epub
€ 0,99

Protetto con Social DRM

Olimpiadi. I 100 più grandi campioni

Lo sport offre da sempre una straordinaria galleria di personaggi e di storie. I campioni sono “eroi”, che presto diventano “mitici”, sia nei titoli dei giornali sia nell’immaginazione dei tifosi. Nelle sfide sui campi di gara la cronaca diventa epopea. Le Olimpiadi, la più grande, conosciuta e seguita manifestazione sportiva, offrono il palcoscenico ideale alle imprese di chi vuole lasciare un segno nella storia dello sport: con le vittorie, con i record. Il gradino più alto del podio olimpico è il coronamento di una carriera, l’emozione indimenticabile di una vita, la svolta di un destino. Quale onore più grande per un atleta che legare il proprio nome a un’edizione olimpica? È accaduto a Dorando Pietri ai Giochi del 1908, a Jim Thorpe in quelli del 1912, a Nedo Nadi nel 1920, a Paavo Nurmi nel 1924, a Jesse Owens nel 1936, a Mark Spitz nel 1972, a Usain Bolt nel 2008. Sono tantissime le vite dei grandi olimpionici che meritano di essere raccontate. Sceglierne cento, è un esercizio appassionante e difficile, che presta il fianco a critiche di esclusioni clamorose o inclusioni discutibili. Quelle che sono qui raccolte sono le biografie – tratte dalla Garzantina dello Sport – di un centinaio di grandi campioni che con le loro imprese hanno illuminato un secolo di Olimpiadi moderne. Cento grandissime storie di sport. Appassionanti. Memorabili. Cento emblematiche storie di vita per imparare a riconoscere, alla vigilia di una nuova Olimpiade, gli atleti destinati a entrare nella leggenda.

  • Formato: epub
€ 1,99

Protetto con Social DRM

Nuoto. Storia e regole

Insieme con l’atletica, il nuoto è una delle discipline cardine dei Giochi olimpici moderni, del cui programma fa parte sin dall’edizione inaugurale di Atene 1896. Ai suoi albori, questo sport è praticato in acque aperte e la sfida più affascinante e pericolosa è rappresentata dall’attraversamento della Manica: tanti tentano la sorte con esito negativo e spesso tragico. Il primo a riuscire nell’impresa è Matthew Webb, che nel 1875 compie la traversata in 21 ore e 45 minuti nuotando sempre a rana: per tenersi sveglio parla e canta rivolgendosi alla sua barca di appoggio, facendo frequenti soste per mangiare carne e bere birra. Solo agli inizi del Novecento il nuoto si trasferisce in piscina e vengono codificati i vari stili. In questa guida, ricca di dati e notizie sulla storia di questo sport, la sua organizzazione agonistica, i suoi campioni, oltre al nuoto, vengono illustrate anche altre discipline acquatiche, individuali e di squadra: il nuoto sincronizzato, i tuffi, la pallanuoto.

  • Formato: epub
€ 1,49

Protetto con Social DRM

Scherma. Storia e regole

L’uso delle armi bianche a scopo difensivo o offensivo percorre tutta la storia dell’uomo. Nel Vecchio continente, la pratica del duello accompagna intere epoche, per cadere in disuso solo all’inizio del Novecento, quando nasce la scherma come pratica agonistica con precise regole e codici. Trasferitasi sulle pedane, la scherma diventa modello di sport elitario ed elegante, in cui si fondono istinto e destrezza, lucidità e intuito, e in cui più che la capacità di soverchiare brutalmente l’avversario conta soprattutto l’abilità nel neutralizzarne i colpi. Nella storia della disciplina, la scuola italiana si impone a livello internazionale grazie a olimpionici fuoriclasse come Nedo Nadi ed Edoardo Mangiarotti e a giovani talenti come Giovanna Trillini e Valentina Vezzali. In questa agile guida alla più “cavalleresca” delle pratiche sportive, vengono illustrate l’evoluzione, le caratteristiche e le regole generali della disciplina e delle sue tre specialità: il fioretto, la sciabola, la spada.

  • Formato: epub
€ 0,99

Protetto con Social DRM

Atletica. Storia e regole

Regina delle discipline olimpiche, l’atletica ha le sue lontane origini nella Grecia classica, nelle gare disputate in occasione delle feste religiose organizzate nella polis. Rinasce in Gran Bretagna nei primi trent’anni dell’Ottocento nei college universitari per trovare la sua definitiva consacrazione a fine secolo nel revival moderno dei giochi olimpici. Oggi è una delle discipline sportive più spettacolari, quella che più esalta la prestazione individuale e la sfida umana al superamento del limite, quella che regala le emozioni più pure e intense. Questa agile guida ricostruisce l’evoluzione storica e tecnico-agonistica della disciplina, ne illustra l’organizzazione, le principali manifestazioni, le regole di gara, gli impianti e le attrezzature, offrendo un quadro completo di tutte le specialità che ne fanno parte: la marcia, la corsa, il salto (in lungo, triplo, in alto, con l’asta), il lancio (disco, giavellotto, martello, peso), le prove multiple (eptathlon, decathlon).

  • Formato: epub
€ 1,49

Protetto con Social DRM