Scopri i gli ebook sull'economia in offerta
  • Questo libro è in promozione
La lista della spesa Carlo Cottarelli

La lista della spesa

“Dovrebbe essere una lettura d’obbligo per politici e amministratori pubblici” Sabino Cassese Carlo Cottarelli è stato commissario straordinario alla spending review e dal suo lavoro avrebbero dovuto arrivare diversi miliardi per le esauste casse dello stato italiano. A distanza di alcuni mesi dalla fine del suo mandato, Cottarelli affida a questo libro le sue riflessioni, i suoi ricordi, le sue diagnosi per cercare di spiegare al grande pubblico uno dei grandi misteri italiani: quell’enorme calderone che è la nostra spesa pubblica. Senza tecnicismi ma non tralasciando nulla di importante, Cottarelli ci guida nei meandri del bilancio statale, facendoci scoprire man mano il grande meccanismo che regola la nostra vita di cittadini, un meccanismo di cui abbiamo solo una vaga percezione, al tempo stesso minacciosa e sfocata. Dove vanno a finire tutti i soldi che paghiamo con le tasse? Davvero spendiamo troppo per i servizi pubblici? Perché si finisce sempre a parlare di tagli alle pensioni? Sprecano di più i comuni, le regioni o lo stato centrale? Ma gli altri paesi come fanno? Un libro chiaro e autorevole, per fare le pulci alla macchina statale italiana, al di là dei luoghi comuni e delle polemiche giornalistiche: perché analizzare un bilancio statale può sembrare arido e difficile, ma con la guida giusta può diventare la lettura più acuta, sorprendente e accurata di un paese intero.    

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Adobe DRM

  • Questo libro è in promozione
Euro al capolinea? Mariana Mortágua, Francesco Garibaldo, Riccardo Bellofiore

Euro al capolinea?

“In un’analisi elegante, chiara e coerente gli autori mostrano le inadeguatezze e gli errori della gran parte delle posizioni economiche e politiche dei diversi protagonisti nel dibattito sulla crisi europea – siano i sostenitori dell’ortodossia neoliberista, siano molte tra le voci critiche. Emergono dalla discussione proposte positive e ottimistiche, e anche pratiche, per uscire dalle crisi, che meritano attenzione seria”.
COLIN CROUCH

Per comprendere la vera natura della crisi europea bisogna prestare attenzione ai cambiamenti nella finanza e nell’industria negli ultimi 15-20 anni, abbandonando la centralità della bilancia commerciale nell’impostazione teorica di base e aprendosi a una più complessa visione macrofinanziaria.
La conclusione dell’analisi dei tre autori è che l’uscita dalla moneta unica sia una risposta illusoria che rischia di condurre a più, e non meno, austerità.
Per quanto l’euro sia un disegno incompiuto e contraddittorio di unificazione monetaria, che va rivoluzionato dall’interno per riaprire spazi alla democrazia e al conflitto, e la sua dissoluzione appaia sempre più probabile, la decomposizione dell’Unione Europea porterebbe al ristabilimento di una dimensione nazionale che esaspererebbe gli elementi di concorrenza distruttiva tra i paesi dell’area. Con conseguenze disastrose sia sul piano sociale che sugli stessi equilibri geopolitici.
Di qui la necessità di giocare ogni spazio possibile di azione che eviti la regressione sovranista.

  • Formato: epub
€ 2,49

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Il pacco Sergio Rizzo

Il pacco

Sono passati più di dieci anni da quando l’Italia ha scoperto gli intrighi dei “furbetti del quartierino”, con le scalate bancarie che avevano già sconvolto il nostro sistema finanziario. Cosa lega quelle vicende agli scandali che oggi hanno fatto perdere 800 milioni di euro a migliaia di risparmiatori, riducendo sul lastrico alcune banche dell’Italia più ricca? Come è stato imbastito il grande imbroglio che, con la collaborazione di istituti finanziari di mezzo mondo, ha rischiato di affossare un pezzo importante del nostro paese? “In Italia la reazione a catena partita da Siena e alimentata dalla crisi fa saltare una dopo l’altra le banche delle regioni ricche, quelle che foraggiavano i distretti industriali. Salta la Cassa di risparmio di Ferrara. Salta Banca Marche. Salta la Cassa di risparmio di Chieti. Salta la Banca popolare dell’Etruria. Salta la Popolare di Vicenza. Salta Veneto Banca. E il virus continua a camminare. La storia è comune. Ha a che fare con la modestia oggettiva di una classe dirigente scelta con criteri discutibili che si installa sul ponte di comando delle banche grazie a relazioni di potere. Quando non per meriti politici se non direttamente partitici, come avvenuto al Monte dei Paschi di Siena.” E proprio la banca senese, che ha dato inizio al contagio, ha fatto anche virare lo scandalo in tragedia, con la morte misteriosa di David Rossi, il capo della comunicazione della banca, precipitato dalla finestra del suo ufficio. In un’inchiesta capace di fare chiarezza una volta per tutte sui meccanismi malati e i rapporti di forza del sistema bancario, Sergio Rizzo racconta “una stagione terribile dove non è mancato proprio nulla. Neppure il sangue”. E compie un viaggio nella provincia profonda, da Siena a Vicenza ad Arezzo, alla ricerca dell’origine del veleno che sta inquinando il potere finanziario italiano.

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Adobe DRM

  • Questo libro è in promozione
The Economic Rise of China and India Vittorio Valli

The Economic Rise of China and India

The last decades have witnessed the spectacular rise of two great Asian economies: China and India.China has moved first. Since 1978 sweeping economic reforms have radically transformed the country. China has grown at a historically unprecedented high rate of growth and has conquered an important share of the world market and a relevant position in foreign direct investment. The book analyses the main determinants and the weaknesses of China’s process of very rapid growth. Great attention is given to structural changes, to the importance of the insertion in the third wave of the fordist model of growth and in the globalization process, to the deepening of income inequalities, to the rising social, environmental and demographic problems.India has begun its process of rapid growth almost fifteen years later than China. Though very high, its average rate of growth has been lower than that in China. In its period of rapid growth India has introduced weighty reforms, liberalizing external trade and investment and reducing the regulations in the internal market. Though important and accompanied by sizable structural changes, India’s period of rapid growth has not solved the deepest social problems in the country. It has created a modernized larger middle class, but limited in size with respect to total population. The crucial divide between the informal and the formal economy and the different castes, ethnic groups, languages, religions, has limited the inclusiveness of the growth process.The final chapter of the book is devoted to a brief, but revealing comparative analysis of China’s and India’s economies in their periods of rapid growth.

  • Formato: epub
€ 1,49

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
La vita prima del debito Antonio De Lellis

La vita prima del debito

«E tu da che parte stai? Dalla parte di chi ruba nei supermercati o dalla parte di chi li ha costruiti, rubando?» (F. De Gregori, Chi ruba nei supermercati)Noi da che parte stiamo? Dalla parte di chi non paga il debito o dalla parte di chi lo ha costruito, accettando i diktat del Fondo Monetario Internazionale e dell’Unione Europea? Islanda, Grecia, Argentina, un domani forse anche Spagna e Italia: i paesi a rischio default sono sempre di più, ma il debito deriva da scelte scellerate di altri, come quella di investire in derivati e titoli “tossici”. È giusto accettare i tagli ai servizi, la riduzione dei salari e l’aumento delle tasse, spesso decisi da burocrati europei eletti da nessuno? A cura di Antonio De Lellis. Prefazione di Mons. Mario Toso. Interventi di Marco Bersani, Antonio De Lellis, Francesca Delfino, Luciano Gallino, Francesco Gesualdi, Antonello Miccoli, Silvio Piccoli, Michele Tartaglia, Aldo Zanchetta e Alex Zanotelli.

  • Formato: epub
€ 3,49

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
La finanza islamica Kaouther Jouaber-Snoussi

La finanza islamica

A partire dai primi anni del 2000, questa disciplina è oggetto di grandi attenzioni. La finanza islamica veicola principi morali ed etici universali e apre nuove prospettive per tutti gli operatori. Inoltre, è sembrata resistere meglio alle crisi che hanno scosso il settore finanziario convenzionale nel 2007-2008, continuando a vantare un tasso di crescita a due cifre anche dopo la crisi dei subprime.La letteratura sulla finanza islamica è rara e talvolta poco accessibile. A differenza delle opere esistenti che spesso si soffermano solo sul punto di vista religioso o giuridico, il presente testo tenta di avvicinare in modo chiaro e diretto il lettore, non necessariamente specialista, alle problematiche finanziarie vere e proprie di questo particolare modello, destinato a divenire uno degli elementi chiave del sistema economico contemporaneo.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Il muro invisibile Antonio De Lellis

Il muro invisibile

L’emergenza migranti in Europa e l’amministrazione Trump hanno riportato al centro dell’agenda mediatica il tema del muro, concetto che si sta pericolosamente accreditando come paradigma privilegiato per la gestione delle diversità e dei conflitti del pianeta. Anche da un punto di vista squisitamente economico il muro esiste – eccome! – ed è stato eretto dagli amministratori del denaro pubblico mondiale per far sì che il debito dei paesi più deboli non venga mai “estinto”. Utilizzando proprio il debito come paradigma d’indagine, economisti, ricercatori, giornalisti, operatori sociali e dei movimenti (laici e non), analizzano lo stato attuale dell’economia greca, la caccia e la cacciata dei profughi, le differenze tra economia occidentale ed economia islamica, lo strettissimo intreccio fra la finanza privata e il mercato delle armi, la crisi dell’ecologismo globale e altri temi di scottante attualità politica, economica, militare, religiosa e ambientale.

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Euro al capolinea? Mariana Mortágua, Francesco Garibaldo, Riccardo Bellofiore

Euro al capolinea?

“In un’analisi elegante, chiara e coerente gli autori mostrano le inadeguatezze e gli errori della gran parte delle posizioni economiche e politiche dei diversi protagonisti nel dibattito sulla crisi europea – siano i sostenitori dell’ortodossia neoliberista, siano molte tra le voci critiche. Emergono dalla discussione proposte positive e ottimistiche, e anche pratiche, per uscire dalle crisi, che meritano attenzione seria”.
COLIN CROUCH

Per comprendere la vera natura della crisi europea bisogna prestare attenzione ai cambiamenti nella finanza e nell’industria negli ultimi 15-20 anni, abbandonando la centralità della bilancia commerciale nell’impostazione teorica di base e aprendosi a una più complessa visione macrofinanziaria.
La conclusione dell’analisi dei tre autori è che l’uscita dalla moneta unica sia una risposta illusoria che rischia di condurre a più, e non meno, austerità.
Per quanto l’euro sia un disegno incompiuto e contraddittorio di unificazione monetaria, che va rivoluzionato dall’interno per riaprire spazi alla democrazia e al conflitto, e la sua dissoluzione appaia sempre più probabile, la decomposizione dell’Unione Europea porterebbe al ristabilimento di una dimensione nazionale che esaspererebbe gli elementi di concorrenza distruttiva tra i paesi dell’area. Con conseguenze disastrose sia sul piano sociale che sugli stessi equilibri geopolitici.
Di qui la necessità di giocare ogni spazio possibile di azione che eviti la regressione sovranista.

  • Formato: epub
€ 2,49

Protetto con Social DRM

La promessa del business sociale

In questi tempi di profonda crisi sentiamo sovente parlare di microcredito, decrescita, business sociali. Ma di cosa si tratta esattamente, e come facciamo a essere sicuri che non sia soltanto un'utopia? Muhammad Yunus, premio Nobel per la Pace, ci racconta come una banca possa essere un business sociale e nel contempo guadagnare abbastanza da mantenere dipendenti e struttura. E come tante altre aziende potrebbero supportare l'economia in un modo davvero sostenibile. Per loro e la società. Tratto da “Un mondo senza povertà”, pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 98942

  • Formato: epub
€ 0,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Il pacco Sergio Rizzo

Il pacco

Sono passati più di dieci anni da quando l’Italia ha scoperto gli intrighi dei “furbetti del quartierino”, con le scalate bancarie che avevano già sconvolto il nostro sistema finanziario. Cosa lega quelle vicende agli scandali che oggi hanno fatto perdere 800 milioni di euro a migliaia di risparmiatori, riducendo sul lastrico alcune banche dell’Italia più ricca? Come è stato imbastito il grande imbroglio che, con la collaborazione di istituti finanziari di mezzo mondo, ha rischiato di affossare un pezzo importante del nostro paese? “In Italia la reazione a catena partita da Siena e alimentata dalla crisi fa saltare una dopo l’altra le banche delle regioni ricche, quelle che foraggiavano i distretti industriali. Salta la Cassa di risparmio di Ferrara. Salta Banca Marche. Salta la Cassa di risparmio di Chieti. Salta la Banca popolare dell’Etruria. Salta la Popolare di Vicenza. Salta Veneto Banca. E il virus continua a camminare. La storia è comune. Ha a che fare con la modestia oggettiva di una classe dirigente scelta con criteri discutibili che si installa sul ponte di comando delle banche grazie a relazioni di potere. Quando non per meriti politici se non direttamente partitici, come avvenuto al Monte dei Paschi di Siena.” E proprio la banca senese, che ha dato inizio al contagio, ha fatto anche virare lo scandalo in tragedia, con la morte misteriosa di David Rossi, il capo della comunicazione della banca, precipitato dalla finestra del suo ufficio. In un’inchiesta capace di fare chiarezza una volta per tutte sui meccanismi malati e i rapporti di forza del sistema bancario, Sergio Rizzo racconta “una stagione terribile dove non è mancato proprio nulla. Neppure il sangue”. E compie ...

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Adobe DRM

  • Questo libro è in promozione
Cuccia e il segreto di Mediobanca Giorgio La Malfa

Cuccia e il segreto di Mediobanca

“In fondo, non vi è nulla di segreto nel segreto del successo di Mediobanca. Essa è stata il frutto di una visione lungimirante dei problemi dello sviluppo economico italiano del dopoguerra, nutrita di una conoscenza profonda delle vicende del capitalismo italiano e del sistema bancario nel periodo compreso fra le due guerre, degli errori commessi e di quelli da evitare ed è stata guidata per mezzo secolo da un uomo di notevole ingegno, lucido, coraggioso e dotato di una grande disciplina di lavoro.”

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Adobe DRM

  • Questo libro è in promozione
Confiteor Cesare Geronzi, Massimo Mucchetti

Confiteor

Con questo libro chi sta fuori dal Palazzo può, per la prima volta, gettare lo sguardo oltre le porte chiuse del potereIl giornalista e il banchiere. Un duello fatto di ricostruzioni incrociate, retroscena confidenziali, analisi a volte contrapposte sui personaggi, le congiure, i denari di trent’anni della nostra storia. Dalla Banca d’Italia di Guido Carli al Banco di Napoli, dalla Cariroma a Capitalia, fino a Mediobanca e alle Generali, Cesare Geronzi è stato un protagonista assoluto della finanza italiana. Hanno fatto discutere le sue relazioni con Silvio Berlusconi, Massimo D’Alema e Antonio Fazio, le grandi operazioni bancarie culminate con la fusione del polo romano in UniCredit suggerita da Mario Draghi. Provò a far guidare a Mediobanca la quotazione in Borsa di Mediaset, ma non ci riuscì per l’opposizione di Cuccia. E ancor più ha suscitato reazioni la sua ascesa alla presidenza dei templi della finanza del Nord. Nel dialogo serrato con Massimo Mucchetti prende corpo la “confessione” di un banchiere non pentito. Sono innumerevoli gli episodi mai raccontati che restituiscono la trama dei grandi affari: un continuo gioco di specchi che rimanda le mutevoli immagini dei vincitori. Indicato da Ciampi in Cariroma, Geronzi prese poi il potere sponsorizzando la Lazio come chiedeva il romanista Andreotti. Si sentì domandare da Enrico Cuccia, che nei suoi ultimi giorni voleva consolidare il suo delfino Maranghi in Mediobanca: “Vuol sempre bene a Vincenzino?”. Ottenne da Giovanni Agnelli un soave: “Ma caro Geronzi, se lei non vuole, non si fa” con cui liquidare l’assalto alla Banca di Roma portato dal San Paolo di Torino, che aveva proprio gli Agnelli fra i suoi azionisti. 

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Adobe DRM

  • Questo libro è in promozione
La lista della spesa Carlo Cottarelli

La lista della spesa

“Dovrebbe essere una lettura d’obbligo per politici e amministratori pubblici” Sabino Cassese Carlo Cottarelli è stato commissario straordinario alla spending review e dal suo lavoro avrebbero dovuto arrivare diversi miliardi per le esauste casse dello stato italiano. A distanza di alcuni mesi dalla fine del suo mandato, Cottarelli affida a questo libro le sue riflessioni, i suoi ricordi, le sue diagnosi per cercare di spiegare al grande pubblico uno dei grandi misteri italiani: quell’enorme calderone che è la nostra spesa pubblica. Senza tecnicismi ma non tralasciando nulla di importante, Cottarelli ci guida nei meandri del bilancio statale, facendoci scoprire man mano il grande meccanismo che regola la nostra vita di cittadini, un meccanismo di cui abbiamo solo una vaga percezione, al tempo stesso minacciosa e sfocata. Dove vanno a finire tutti i soldi che paghiamo con le tasse? Davvero spendiamo troppo per i servizi pubblici? Perché si finisce sempre a parlare di tagli alle pensioni? Sprecano di più i comuni, le regioni o lo stato centrale? Ma gli altri paesi come fanno? Un libro chiaro e autorevole, per fare le pulci alla macchina statale italiana, al di là dei luoghi comuni e delle polemiche giornalistiche: perché analizzare un bilancio statale può sembrare arido e difficile, ma con la guida giusta può diventare la lettura più acuta, sorprendente e accurata di un paese intero.    

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Adobe DRM