Scopri edizioni dell'asino con una selezione di ebook in offerta
  • Questo libro è in promozione
Esquilino Nicola Lagioia

Esquilino

A pochi passi da dove abito, nel quartiere Esquilino, a Roma, il giorno dopo il solstizio d'estate, alle tre del pomeriggio, tornando a casa trovo un vecchio signore gettato per terra, mezzo sepolto dalle buste d'immondizia, tra rifiuti alimentari ed escrementi. Schiena sull'asfalto, pancia all'aria, è possibile che sia appena morto. Guardo meglio. Mi rendo conto che respira.

  • Formato: epub
€ 1,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Il ’68 senza Lenin AA.VV.

Il ’68 senza Lenin

Testi e documentiintroduzione di Goffredo FofiA cinquant’anni dal ’68 che cosa resta di quel movimento internazionale? Che cosa merita di essere salvato? Il ’68 come movimento creativo e spinta al cambiamento è durato pochi mesi, soffocato dalle logiche di potere, dal protagonismo dei leader e dalle ideologie della violenza. Questa antologia, a vent’anni dalla prima edizione, raccoglie i testi seminali di quella breve stagione, dal mondo all’Italia, ancora attuali e utili ai giovani di oggi per confrontare il loro disagio con quello di ieri. Il libro raccoglie testi e documenti nati dall’interno del movimento. Dal Manifesto di Port Huron alla Lettera a una professoressa, e poi i fratelli Cohn-Bendit, Rudi Dutschke, James Petras, Jerry Rubin, Guido Viale, Carlo Donolo e altri.

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Così parlò Monicelli Mario Monicelli

Così parlò Monicelli

A cento anni dalla nascita di Mario Monicelli, abbiamo voluto ricordarlo con una piccola antologia di citazioni da scritti e interviste. Monicelli è stato l’autore più importante nel filone della “commedia all’italiana”, a cui ha dato titoli indimenticabili mostrando al paese i suoi pregi e i suoi difetti: il carattere e i costumi dei suoi abitanti, le nostre ipocrisie, le nostre menzogne. Gli amici del regista hanno voluto raccogliere, grazie ad Anna Antonelli, le sue battute e i suoi giudizi più acuti, le sue osservazioni sul cinema e sul paese. Nel lungo trentennio – dagli anni Ottanta del vecchio secolo alla fine degli anni zero del nuovo (gli anni “berlusconiani”) – che ha aperto la nostra epoca di conformismo e complicità, Monicelli è diventato suo malgrado un punto di riferimento militante e appasionato per tanti di noi e per tanti giovani. Ha indicato, senza mezzi termini, le colpe e le correità della vita civile e politica, esprimendo opinioni coraggiosamente controcorrente, sempre più acute e sempre più amare.Ho messo in scena tanti funerali esilaranti. Il mio lo vedrei come un party dove tutti parlano con molta gioia, ricordando qualche cosa che ho detto.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Viaggi nell'Italia perduta Giovanni Comisso

Viaggi nell'Italia perduta

Quale fosse l’origine dell’irrequietezza che ne ha fatto un viaggiatore inesausto e curioso, simile a “un battello ubriaco di mari e di golfi”, è Comisso stesso a spiegarla, a modo suo: Dalla mia nascita ò avuto la condizione di errare nella mia sete di cibo dalle mammelle sterili di mia madre a quelle della prima balia che si erano pure isterilite perché nuovamente ingravidata dal suo amante, e poi a quelle della seconda balia che doveva dimezzare il latte con il figlio. Questo mio errare è stato lo schema prestabilito del continuo mio muovermi per tutta la vita da un paese all’altro pure avendo invece il desiderio di stare fermo in incanto e contemplazione. Dalla prefazione di Nicola De CiliaGiovanni Comisso (Treviso, 3 ottobre 1895 – 21 gennaio 1969) è stato uno dei principali scrittori italiani del primo Novecento. partecipò alla prima guerra mondiale e, nel 1920-21, all'impresa di Fiume. Affamato di esperienze, fu libraio a Milano, avvocato e commerciante d'arte a Parigi, condivise le esperienze impressioniste con De Pisis e con lo scultore Arturo Martini. La sua principale attività, tuttavia, fu quella di giornalista e inviato, memorabile per i suoi reportage in Cina e in Giappone. Di lui ebbero parole di grande riconoscimento critici letterari come Contini e Debenedetti e la sua opera fu apprezzata da alcuni dei più importanti autori del nostro Novecento letterario, come Montale e Saba, Svevo e Gadda. Eppure lo scrittore trevigiano è stato per molto tempo dimenticato e rivalutato dopo la morte.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Un vuoto dove passa ogni cosa. Interventi, articoli, lettere, racconti Mariateresa Di Lascia

Un vuoto dove passa ogni cosa. Interventi, articoli, lettere, racconti

“La politica, così come la facciamo noi, è anche il nostro vivere”. Di ciò Mariateresa Di Lascia era convinta. Ogni riga di questa raccolta è attraversatada qualcosa che va ben oltre un pensiero militante, qualcosa che appartiene piuttosto all’etica e alle inquietudini profonde della nostra esistenza. Tornaresu questi testi, a oltre vent’anni dalla scomparsa dell’autrice,non è un nostalgico tributo, ma rappresenta, invece, l’occasione di ragionare su contraddizioni e possibilità ancora aperte, nell’agire politico come nelle scelte quotidiane. Sotto il segno di un radicalismo esigente e tuttavia libero dalle costrizioni di un ideale che non sappia farsi carne e azione, cambiamentointimo del singolo e trasformazione collettiva.Mariateresa Di Lascia (Rocchetta Sant’Antonio 1954 - Roma 1994) è stata dirigente del Partito radicale e deputata nella IX Legislatura. Ha fondato l’associazione Nessuno tocchiCaino, per l’abolizione della pena di morte nel mondo. Nel 1995 il suo romanzoPassaggio in ombra ha vinto, postumo, il Premio Strega.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

Sulla soppressione dei partiti politici seguito da Studio per una dichiarazione degli obblighi verso l’essere umano (1943)

I due scritti qui raccolti sono tra i più rilevanti da Simone Weil, pensati per contribuire alla ridefinizione dei principi su cui fondare l’assetto costituzionale e politico della Francia post-bellica. Ne emerge una concezione che colloca al centro della vita politica gli individui, considerati nella loro concreta costituzione psicofisica e nella loro esigenza di bene. Questa concezione è incompatibile per la Weil con l’esistenza dei partiti, a causa del loro stesso carattere, che è di conformare la pluralità degli orientamenti individuali a dottrine socio-politiche alla cui loro origine è l’idea di una pressione collettiva sul pensiero di chi vi aderisce. I partiti sono un ostacolo pressoché insormontabile a che l’interesse per la verità e la giustizia venga prima degli interessi politici contingenti.

  • Formato: epub
€ 4,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Rivoluzioni violate Osservatorio Iraq

Rivoluzioni violate

L'analisi più aggiornata di quanto sta accadendo nei paesi del Medio Oriente e del Nord Africa cinque anni dopo le cosiddette "Primavere": Tunisia, Egitto, Siria, Iraq, Palestina, Marocco e Libia. Uno strumento indispensabile per conoscere le pratiche con cui si difendono i diritti umani nella regione Mediterranea, con una serie di ritratti degli attivisti che si sono battuti e ancora reclamano giustizia, diritti e libertà. Osservatorio Iraq è una testata indipendente che si occupa di Medio Oriente e Nord Africa attraverso analisi, traduzioni e relazioni con attivisti, giornalisti e società civile della sponda sud del Mediterraneo. Un ponte per... è un'associazione di volontariato per la solidarietà internazionale nata nel 1991 subito dopo la fine dei bombardamenti sull'Iraq, e attiva in Medio Oriente da oltre 25 anni con lo scopo di promuovere iniziative di cooperazione a favore delle popolazioni civili colpite dalle guerre e prevenire nuovi conflitti.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Pedinamenti Maurizio Cecchetti

Pedinamenti

“Ogni volta che varco la soglia di un museo o mi reco a una mostra ho come l’impressione di compiere un rito sacro, mi predispongo come chi sta aspettando un segno che lo metta sulla strada giusta, che gli apra, per così dire, gli occhi. ‘Aiutami a vedere’, dico rivolgendomi all’immaginario genio dello sguardo, che per lo più tace e si fa desiderare. È una sorta di invocazione per predispormi a ciò che ogni critico d’arte dovrebbe essere capace di fare: saper vedere. Le pagine che formano questo libro dunque sono state scritte giorno per giorno viaggiando da un museo all’altro per registrare, come un cronista, il fatto, o l’evento come s’usa dire oggi. Evento è, infatti, la parola magica che fa roteare i bulbi oculari ai direttori di giornale che da giornalisti subito si trasformano in slot machine che contano quanto rendono le pagine a pagamento vendute come pubblicità alla grande occasione dell’ennesima mostra d’arte accalappia turisti. È il denaro che impone l’opera d’arte sulla scena del mondo e il suo valore non è più legato alla qualità estetica e spirituale dell’opera, ma al suo indice ‘borsistico’. (...) Pedinamenti. Che titolo bizzarro per un libro di critica d’arte. La parola, nel migliore dei casi, evoca infatti qualcuno che insegue qualcosa e osserva senza farsi notare. Amo pensare che i pedinamenti più fruttuosi siano quelli che muovono all’oscuro della meta e finiscono in vicoli ciechi. Perché seguire le orme o i segniche l’artista ci lascia impone al critico di avere almeno tanta immaginazione quanta teoria”.Maurizio Cecchetti (Cesena 1960), editore e critico d’arte, dirige la casa ...

  • Formato: epub
€ 4,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Pedagogia della palla ovale. Un viaggio nell’Italia del rugby Nicola De Cilia

Pedagogia della palla ovale. Un viaggio nell’Italia del rugby

Pochi sport come il rugby sembrano avere a cuore la formazione umana: uno sport che mette insieme il gioco di squadra, il contatto fisico, la velocità, l’agilità e la forza. Di libri sul rugby non ne mancano, ma sugli aspetti educativi di questo gioco non c’è bibliografia. Eppure è questo uno dei suoi elementi che meglio lo caratterizzano. L’autore s’è mosso dal Veneto al Lazio, dalla Campania alla Lombardia e alla Sicilia, incontrando allenatori, preparatori atletici, giocatori, dirigenti nazionali, responsabili delle Accademie, psicologi, psicoterapeuti e giornalisti. Pedagogia della palla ovale è anche un’inchiesta sullo “stato dell’arte”, dal professionismo alle realtà dei campetti periferici di Napoli, di Treviso o di Catania, dove sono coinvolti con progetti mirati bambini e ragazzi di diversa provenienza sociale, seguiti da adulti decisamente consapevoli della valenza fortemente educativa del rugby. In appendice anche "I 400 folpi" di Marco PaoliniNicola De Cilia è critico letterario e professore di liceo, collaboratore storico di “Lo straniero” e “Gli asini”. Vive e lavora in Veneto.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Materie prime Stefano Scacchi

Materie prime

La prima inchiesta italiana sul fenomeno della tratta dei baby campioni nel nostro paese provenienti dalle parti più povere del mondo, soprattutto da America Latina e Africa ma anche dall’Asia. Un giro di soldi milionario che coinvolge il mondo delle scommesse, scuole calcio, una serie infinita di intermediari, le famiglie di centinaia di atleti e non ultimi i sogni e le ambizioni dei giovani talenti che hanno imparato a giocare a calcio nelle periferie povere del mondo. Attraverso un lavoro d’inchiesta rigoroso, l’autore affronta la complessità di questo fenomeno, senza preconcetti e senza retorica, approfondendo i casi esemplari dai Dilettanti ai campi della serie A.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Mamme Sottosopra Associazione di Volontariato Progetto Ilizia

Mamme Sottosopra

L’Associazione Progetto Ilizia nasce dall’esperienza delle fondatrici che si sono cimentate nell’impresa di attuare la propria idea di Auto Aiuto per tutte le Mamme in difficoltà sostenendole emotivamente grazie all’esperienza acquisita come Mamme che sono passate attraverso tantissime avversità e disagi a partire dal Concepimento, alla Nascita ed alla Crescita dei propri bebè. L’Associazione Progetto Ilizia vuole essere un Ponte Arcobaleno tra Mamma e Specialiste Mediche, Paramediche e Olistiche per aiutarle a tornare a sorridere, a credere che la vita sia meravigliosa. Questo libro è la testimonianza tangibile che la Rinascita alla Vita è sempre possibile, nonostante il buio e la profondità del tunnel in cui si è caduti. Per conoscerci meglio venite a trovarci su www.progettoilizia.it

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Le pioniere Willa Cather

Le pioniere

Conscia della tensione fra vecchio e nuovo mondo, che tanto aveva sconvolto la vita dei migranti europei negli Stati Uniti tra Otto e Novecento, Willa Cather scelse di raccontare l’ombra e le contraddizioni della frontiera attraverso semplici ed eroiche figure femminili.Cresciuta nel Nebraska a contatto con il mondo degli immigrati cechi e scandinavi, nei suoi romanzi e racconti descrisse la vita di frontiera, il conflitto tra uomo e ambiente, scandito dalla solennità dei cicli stagionali. In questa raccolta, con brani tratti da La vecchia signora Harris, Il vicino Rosicky, Gli anni più belli, La ragazza boema – tra i suoi romanzi più famosi – la penna della Cather narra l’ombra e le contraddizioni della frontiera attraverso le donne: donne di normale eccezionalità, volitive, generose, custodi di lingua e di tradizioni. Donne pioniere, che si dibattono tra le memorie culturali del passato europeo e le necessità della sopravvivenza. La contemporaneità della scrittura di Willa Cather, a partire dalla sua capacità di narrare la forza e, insieme, la malinconia della migrazione, la sua sensibilità nel cogliere le sfumature del processo di inserimento in un nuovo mondo e il difficile ruolo che le donne vi svolgono, dà nome a emozioni, sentimenti, paure e conflitti cui raramente si riesce a dare contorno.Willa Cather, nata in Virginia nel 1873 e morta a New York nel 1947, vincitrice nel 1923 del Premio Pulitzer con il romanzo One of Ours, ha lasciato numerosi romanzi e racconti, in Italia pubblicati a più riprese a partire dagli anni Cinquanta. Mondadori, La Tartaruga, Sellerio, Adelphi, Giano, Neri Pozza, Mattioli 1885: sono molti gli editori che hanno pensato di riproporla.

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Lavorare nel sociale. Una professione da ripensare Giulio Marcon

Lavorare nel sociale. Una professione da ripensare

Un manuale insolito e polemico, ricco di informazioni e consigli teorici e pratici per intervenire nei modi migliori negli ambiti del lavoro sociale. Attraverso le testimonianze di molte pratiche efficaci e l’analisi dei molti profili lavorativi, gli autori (educatori, operatori sociali, attivisti dei diritti umani, professionisti di buona volontà) esaminano e raccontanoin modo critico e partecipe le modalità del lavoro sociale e delle sue professioni, mettendo in guardia da errori, trappole e ambiguità, oggi che il terzo settore è stato “recuperato” e il welfare smantellato.Gli autori: Vittorio Agnoletto, Vinicio Albanesi, Pietro Barbieri, Cecilia Bartoli, Carlo e Rita Brutti, Francesco Carchedi, Domenico Chirico, Massimo Costantini, Dario S. Dell’Aquila, Monica Di Sisto, Marina Galati, Sergio Giovagnoli, Patrizio Gonnella, Roberto Landolfi, Franco Lorenzoni, Antonio Marchesi, Alessandro Messina, Nicola Ruganti, Isabella Saraceni, Gianfranco Schiavone, Giovanni Zoppoli.L’introduzione è di Giulio Marcon.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
L'altro Risorgimento Carlo Pisacane

L'altro Risorgimento

A 160 anni dalla spedizione di Sapri Carlo Pisacane ha incarnato uno dei massimi esempi dell’“altro Risorgimento”, di quel Risorgimento che ha interpretato la necessità di una rivoluzione profonda dell’Italia e si è mescolato con le origini del socialismo. Allo stesso tempo la sua biografia rappresenta un raro caso di coincidenza tra pensiero e azione,tra dimensione pubblica e dimensione privata, tra impegno intellettuale e politico, a cominciare dai suoi scritti, Guerra combattuta in Italia negli anni 1848-49 e Sulla rivoluzione. Tutto questo non poteva non sollecitare, anche molti decenni dopo, storici, intellettuali e militanti come Nello Rosselli che sulla vita di Pisacane ha scritto il saggio più completo.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
I "Piacentini" Giacomo Pontremoli

I "Piacentini"

"Quaderni Piacentini" è stata la rivista più rappresentativa e autorevole della "nuova sinistra", e una delle più anticonformiste della cultura italiana novecentesca. Diretta da Piergiorgio Bellocchio, Grazia Cherchi e Goffredo Fofi, dalla sua fondazione nel 1962 alla chiusura nel 1980, ha documentato i principali avvenimenti storici nazionali e internazionali: il boom economico, l'indipendenza algerina, la Rivoluzione cubana di Castro e Guevara, la guerra in Vietnam, la dittatura di Franco in Spagna, le lotte di Malcolm X e Martin Luther King per i diritti degli afroamericani, la Guerra dei Sei Giorni arabo-israeliana, la Rivoluzione culturale cinese, le rivolte studentesche e operaie del '68, la strage di Piazza Fontana, l'insorgere del neofascismo e delle Brigate Rosse, il colpo di stato di Pinochet in Cile, il femminismo e l'antipsichiatria, il referendum italiano per il divorzio, l'assassinio di Moro. Intorno al nucleo originario dei giovani direttori si raccolsero via via i nomi di Fortini, Cases, Solmi, Masi, Panzieri, Timpanaro, Jervis, Fachinelli, Roversi, unendosi alla nuova generazione dei Ciafaloni, Donolo, Rieser, Bologna, Stame, Salvati, Beccalli, Viale, Raboni, Madrignani, Berardinelli, Giudici, Piandola, Baranelli.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Il mio dopoguerra Roberto Rossellini

Il mio dopoguerra

“Nel 1944, tutto era distrutto in Italia...”A quarant’anni dalla morte di Rossellini, una storia personale del padre del neoralismo, attraverso le sue memorie. Apparse a puntate sui “Cahiers du cinéma” tra il 1955-1956 e poi su “Cinema nuovo” raccontano i suoi dieci anni di vita nel cinema, ma non solo, partendo da Roma città aperta e Germania anno zero .Roberto Rossellini (1906-1977) è stato uno dei più importanti registi della storia del cinema italiano, considerato il padre del “neorealismo” con pellicole quali Roma città aperta (1945), Paisà (1946), Germania anno zero (1948) e Il generale Della Rovere (1959).

  • Formato: epub
€ 1,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Il manuale dell’eremita Vittorio Giacopini

Il manuale dell’eremita

"Ogni vita è una moltitudine di giorni, un giorno dopo l’altro. Camminiamo attraverso noi stessi incontrando ladri, fantasmi, giganti, vecchi, giovani, mogli, vedove, fratellastri in amore. Ma sempre incontrando noi stessi."In questo Manuale dell'eremita, racconti della scomparsa e del silenzio, Giacopini affronta le storie di alcuni tra i protagonisti dell'arte e della cultura europea che hanno lasciato un segno. Un modo per fare i conti col Novecento, o con una certa idea del Novecento. Georges Méliès, Ludwig Wittgenstein, James Joyce, Fernand Deligny, Giorgio Morandi, Malcolm Lowry, Martin Heidegger, Luis Buñuel, John Coltrane e Bob Dylan: una galleria di ritratti sui generis, personaggi accomunati dall'irrequietezza verso la vita e l'insoddisfazione nei confronti della società, che si disvelano nella loro dimensione solitaria di eremiti moderni.Vittorio Giacopini, scrittore, giornalista e conduttore radiofonico. Tra i suoi libri: Roma (Il Saggiatore, 2017), La mappa (il Saggiatore, 2015), Non ho bisogno di stare tranquillo (Elèuthera 2012), Re in fuga. La leggenda di Bobby Fischer (Mondadori, 2008), Scrittori contro la politica (Bollati Boringhieri, 1999). Ha inoltre curato la raccolta di scritti politici di Albert Camus. Mi rivolto dunque siamo (Elèuthera, 2009).

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Il diritto del bambino al rispetto Janusz Korczak

Il diritto del bambino al rispetto

Scritto nel 1929, questo piccolo e prezioso pamphlet del grande pedagogo polacco Janusz Korczak non ha perso la sua forza provocatoria e la sua natura politica. Korczak è uno dei rari adulti che sa penetrare un mondo ormai lontano e irraggiungibile, quello del bambino, e descriverlo dall’interno e non dall’esterno, come spesso avviene. Attraverso la sua prosa carica di compassione, Korczak offre l’opportunità al lettore di ritrovare in sé quel piccolo bambino che è stato e che ancora è, mettendo in luce i diritti dell’infanzia, spesso negati, e le responsabilità della pratica educativa.JANUSZ KORCZAK ebreo polacco, nacque a Varsavia nel 1878 e morì nel 1942 nel campo di sterminio di Treblinka insieme ai bambini della Casa dell’Orfano del ghetto di Varsavia che aveva fondato insieme ad altri educatori. Medico, poeta e libero pensatore, ha consacrato tutta la sua vita, il suo lavoro e centinaia di scritti all’infanzia, tra i quali si ricordano Momenti educativi, Come amareil bambino e Pedagogia giocosa. La sua tragica fine, la sua resistenza al nazismo e la sua lotta per “il diritto del bambino alla consapevolezza della morte” sono stati raccontati dal regista Andrzej Wajda nel film Dottor Korczak del 1990.

  • Formato: epub
€ 1,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Il ’68 senza Lenin AA.VV.

Il ’68 senza Lenin

Testi e documentiintroduzione di Goffredo FofiA cinquant’anni dal ’68 che cosa resta di quel movimento internazionale? Che cosa merita di essere salvato? Il ’68 come movimento creativo e spinta al cambiamento è durato pochi mesi, soffocato dalle logiche di potere, dal protagonismo dei leader e dalle ideologie della violenza. Questa antologia, a vent’anni dalla prima edizione, raccoglie i testi seminali di quella breve stagione, dal mondo all’Italia, ancora attuali e utili ai giovani di oggi per confrontare il loro disagio con quello di ieri. Il libro raccoglie testi e documenti nati dall’interno del movimento. Dal Manifesto di Port Huron alla Lettera a una professoressa, e poi i fratelli Cohn-Bendit, Rudi Dutschke, James Petras, Jerry Rubin, Guido Viale, Carlo Donolo e altri.

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
I graphic novel da leggere a vent’anni Elena Orlandi

I graphic novel da leggere a vent’anni

Nella storia più che centenaria del fumetto sono state molte le opere e gli autori che ne hanno arricchito il linguaggio, i temi e i personaggi, gli stili e i lettori. Gli ultimi decenni saranno certamente ricordati come un periodo di grande ricchezza, una vera e propria mutazione che ha dato risultati fondamentali per l’arte dei comics, producendo titoli memorabili di autori ormai celeberrimi. Il fumetto si è così affermato come una delle forme espressive più significative del nostro tempo, ed è questa una constatazione che solo di recente si è imposta all’interno della nostra cultura. Offriamo in questo volume una mappa della produzione più significativa, utile a scoprire e apprezzare i più importanti romanzi grafici pubblicati tra il 1980 e oggi attraverso centodue dense schede di diciassette autori diversi, ricche di analisi e suggestioni che aiutano a orientarsi nel vasto e affascinante panorama del fumetto contemporaneo.

  • Formato: epub
€ 3,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Esquilino Nicola Lagioia

Esquilino

A pochi passi da dove abito, nel quartiere Esquilino, a Roma, il giorno dopo il solstizio d'estate, alle tre del pomeriggio, tornando a casa trovo un vecchio signore gettato per terra, mezzo sepolto dalle buste d'immondizia, tra rifiuti alimentari ed escrementi. Schiena sull'asfalto, pancia all'aria, è possibile che sia appena morto. Guardo meglio. Mi rendo conto che respira.

  • Formato: epub
€ 1,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Disaccordi e proposte. Dieci interventi di Luigi Manconi Luigi Manconi

Disaccordi e proposte. Dieci interventi di Luigi Manconi

Lunga vita a Luigi Manconi, che ha celebrato il 21 febbraio il suo settantesimo compleanno. L’opuscolo in cui abbiamo voluto raccogliere alcuni suoi interventi recenti ed esemplari, è un piccolo segno del rispetto, dell’affetto, dell’amicizia che gli portiamo. Anche quando più critici nei confronti delle nostre istituzioni, noi abbiamo continuato a pensare che fosse giusto portare al loro interno il senso di quella “lunga marcia” che venne teorizzata in anni lontani, Lunga vita a Luigi Manconi, che celebra il 24 febbraio il suo settantesimo compleanno. L’opuscolo in cui abbiamo voluto raccogliere alcuni suoi interventi recenti ed esemplari, è un piccolo segno del rispetto, dell’affetto, dell’amicizia che gli portiamo. Anche quando più critici nei confronti delle nostre istituzioni, noi abbiamo continuato a pensare che fosse giusto portare al loro interno il senso di quella “lunga marcia” che venne teorizzata in anni lontani, sul modello dei verdi tedeschi ai loro inizi, dei radicali nei loro momenti migliori e, ancora una volta, di Alex Langer. I testi che seguono esprimono preoccupazioni contingenti ma convinzioni durature, persuasioni intime e profonde. E una “linea di condotta” che non è cambiata nel tempo ma che ha saputo trovare, anno dopo anno, il giusto sentiero, un “chiaro cammino” pur se in mezzo a tanti trabocchetti, forti di certezze profonde e di fedeltà rivendicate ed esplicite.

  • Formato: epub
€ 0,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Così parlò Monicelli Mario Monicelli

Così parlò Monicelli

A cento anni dalla nascita di Mario Monicelli, abbiamo voluto ricordarlo con una piccola antologia di citazioni da scritti e interviste. Monicelli è stato l’autore più importante nel filone della “commedia all’italiana”, a cui ha dato titoli indimenticabili mostrando al paese i suoi pregi e i suoi difetti: il carattere e i costumi dei suoi abitanti, le nostre ipocrisie, le nostre menzogne. Gli amici del regista hanno voluto raccogliere, grazie ad Anna Antonelli, le sue battute e i suoi giudizi più acuti, le sue osservazioni sul cinema e sul paese. Nel lungo trentennio – dagli anni Ottanta del vecchio secolo alla fine degli anni zero del nuovo (gli anni “berlusconiani”) – che ha aperto la nostra epoca di conformismo e complicità, Monicelli è diventato suo malgrado un punto di riferimento militante e appasionato per tanti di noi e per tanti giovani. Ha indicato, senza mezzi termini, le colpe e le correità della vita civile e politica, esprimendo opinioni coraggiosamente controcorrente, sempre più acute e sempre più amare.Ho messo in scena tanti funerali esilaranti. Il mio lo vedrei come un party dove tutti parlano con molta gioia, ricordando qualche cosa che ho detto.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Arcipelago jihad Giuliano Battiston

Arcipelago jihad

Questo libro racconta una storia del jihad, la più rappresentativa oggi. Inizia tra la Giordania e l’Afghanistan alla fine degli anni novanta del secolo scorso, passa per il Medio Oriente e finisce nel cuore dell’Europa ai giorni nostri. Ruota intorno ad alcuni personaggi principali, incluso il sedicente Califfo Abu Bakr al-Baghdadi e la vecchia guardia della leadership qaedista, Osama bin Laden e il suo successore Ayman al-Zawahiri. È una storia contrassegnata dalla diffusione del salafismo-jihadista, da un parricidio e da una sanguinosa contesa per l’egemonia del jihad in cui si combinano elementi ideologico-dottrinali, interessi prosaici, scelte strategiche, pressioni esterne e rivalità personali. È la diaspora terrorista. L’arcipelago jihad. Giuliano Battiston, giornalista e ricercatore freelance, scrive per quotidiani e periodici tra cui “l’Espresso”, “il manifesto”, “pagina99” e “Lo straniero”. Esperto di Afghanistan, si occupa di islamismo armato, politica internazionale e globalizzazione. Per le nostre edizioni ha pubblicato i libri-intervista Zygmunt Bauman. Modernità e globalizzazione (2009) e Per un’altra globalizzazione (2010).

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Agenti segreti. I maestri della spy story inglese Paolo Bertinetti

Agenti segreti. I maestri della spy story inglese

I poteri combattono a colpi di maschere e di pugnali, le guerre si combattono anche con le spie. Grandi romanzieri inglesi, da Conrad a Greene, da Ambler a le Carrè, dice Bertinetti, le hanno raccontate meglio di tutti e dal di dentro. Questo saggio – scritto da chi insegna da tanti anni letteratura inglese nell’accademia torinese e a cui la cultura italiana deve fondamentali perlustrazioni della storia del teatro da Shakespeare a Beckett e a Pinter, ma anche dell’opera di Graham Greene di cui è tra i massimi cultori in assoluto – percorre la storia della spy story inglese con una competenza e una chiarezza esemplari.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

Afrotopia

Elaborare un pensiero sul continente africano è un compito arduo perché troppo tenaci sono i luoghi comuni, i clichés e le pseudo-certezze che, come un alone di bruma, offuscano la realtà. Dopo il 1960, all’alba delle indipendenze africane, la vulgata afro-pessimista ha qualificato l’Africa come un continente partito male e alla deriva; un mostro agonizzante i cui ultimi soprassalti annunciavano l’imminente fine. Più di recente sembra nascere invece una retorica dell’euforia e dell’ottimismo: il futuro sarà africano. Gli economisti credono che l’Africa sarà la prossima destinazione del capitale internazionale, perché la remunerazione sarà migliore che altrove. I discorsi attuali sull’Africa sono dominati da questo doppio movimento: la fede in un futuro radioso e la costernazione davanti a un presente che sembra caotico. In questo momento di crisi di senso della civiltà tecnicista, Felwine Sarr offre una prospettiva diversa della vita sociale, venuta da altri universi mitologici, prestandoli all’utopia di una vita comune, di equilibrio, di armonia e di senso.Felwine Sarr (Senegal 1972), sociologo ed economista, è uno dei più attivi intellettuali contemporanei africani. È co-direttore dal 2017 con Achille Mbembe degli Ateliers de la Pensée di Dakar e Saint-Louis. Musicista, ha pubblicato fino a oggi tre album. Con gli scrittori senegalesi Boubacar Boris Diop e Nafissatou Dia, è il co-fondatore della casa editrice Jimsaan. Ha pubblicato i saggi: Dahij (2009), 105 Rue Carnot (2011), African Meditations (2012), Ishindenshin (2017) e Habiter le Monde (2017). Afrotopia è il suo primo libro tradotto in Italia da Livia Apa che firma l’introduzioni e gli è valso il Grand prix ​​de la recherche e il Grand prix des associations littéraires.

  • Formato: epub
€ 9,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
Aden Arabia Paul Nizan

Aden Arabia

"Avevo vent'anni. Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita"Scritto nel 1931, ma dimenticato per molto tempo dalla cultura ufficiale, questo diario di viaggio di Paul Nizan esprime la necessità di opporsi alla miseria del mondo rifuggendo dalla sterilità autoreferenziale del sapere. Ogni pagina sprigiona l’esperienza viva di un intellettuale che, trovandosi a contatto con una terra aliena, trova le ragioni di una critica permanente alla subdola civiltà occidentale. Rivolto ai ventenni, Aden Arabia è un invito a non restare calmi, a vivere il tempo con una proficua inquietudine.Paul Nizan (1905 – 1940). Nato il 7 febbraio 1905 a Tours da un padre ferroviere, nipote di un mezzadro, studiò al liceo Enrico IV di Parigi dove conobbe Sartre, suo compagno di classe, con il quale entrò all’École normale supérieure per studiare filosofia. Il suo viaggio a Aden, porto all'imboccatura del Mar Rosso all'epoca occupato dai britannici e oggi città dello Yemen, tra il 1926-27, gli permette di sottrarsi dalla vita soffocante del piccolo mondo universitario e intellettuale di Parigi. Tuttavia questo viaggio, fatto da un “figlio della paura” come si definisce lui stesso, non può essere confuso con una fuga rimbaudiana; la falsa libertà dei viaggiatori è subito denunciata: “fuggire, sempre fuggire, per non pensare più di essere mutilato?”. Ad Aden, Nizan ritrova l’Europa che aveva sperato di lasciarsi alle spalle, condensata in una società coloniale della quale denuncerà la sclerosi in Aden Arabia, pubblicato nel 1931 da Rieder e poi nel 1960 da Maspero con una prefazione di Sartre. Tra le sue altre opere Antoine Bloyé (Grasset 1933, Bertani 1972) , Il cavallo di Troia (Gallimard ...

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM

  • Questo libro è in promozione
A che punto è la città? Fulvia Antonelli, Alchemilla, Werther Albertazzi, Mauro Boarelli

A che punto è la città?

Bologna è da sempre associata al “buongoverno”, una parola che evoca concrete esperienze di governo locale ma anche rappresentazioni mitizzate. Oggi quella parola ha perso qualsiasi significato ed è stata sostituita da formule puramente retoriche: parole ricorrenti nel discorso pubblico, come partecipazione e rigenerazione urbana, oppure l’evocazione di modelli di sviluppo apparentemente promettenti sul piano economico ed occupazionale (la città del cibo, la città del turismo), hanno un significato opposto rispetto a quello evocato e nascondono la subalternità e l’impotenza dei poteri pubblici. Queste retoriche e le pratiche che le accompagnano rendono difficile l’interpretazione della rapida trasformazione della città. Ricostruire un pensiero critico e un’intelligenza collettiva è quindi un compito urgente.Queste pagine vogliono contribuire a questo processo, nel quale si incontrano teoria e prassi.Nel volume sono raccolti gli interventi diWerther Albertazzi, Alchemilla, Fulvia Antonelli, Arvaia, baumhaus, Lorenzo Betti,Mauro Boarelli, Paola Bonora, Camilla, Campi Aperti,Michele Caravita,Susanna Cattini, Antonio Faggioli, Patrizia Gentilini,Pierpaolo Lanzarini,Giovanni Notarangelo,Marco Pignatiello,Savino Reggente,Piergiorgio Rocchi,Alberto Veronesi.Le illustrazioni sono diElena Guidolin e Andrea Settimo.La copertina è di Andrea Settimo.

  • Formato: epub
€ 2,99

Protetto con Social DRM