Il «Bianco Azzurri». Il 1921 del primo periodico pratese sul calcio

di

Renato Montagnolo

Renato Montagnolo

Il «Bianco Azzurri». Il 1921 del primo periodico pratese sul calcio - Bookrepublic

Il «Bianco Azzurri». Il 1921 del primo periodico pratese sul calcio

di

Renato Montagnolo

Renato Montagnolo

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 3,99

Descrizione

In questo lavoro ho condotto un'analisi accurata sui primi 15 numeri del «Bianco Azzurri», il primo periodico ufficiale dello sport pratese. La disamina risulta essere molto interessante perché il primo anno di vita del giornale coincide con un periodo cruciale sia per il calcio italiano che per il paese stesso. A livello politico e sociale il 1921 rappresenta un anno di transizione tra la possibile rivoluzione socialista e l'avvento del fascismo al potere. Nella storia del calcio il 1921 verrà ricordato per le forti polemiche e i forti dissidi che vedranno come protagoniste gran parte delle società. Proprio per questi motivi ho dedicato i primi due paragrafi a una delineazione generale della situazione sociale e politica di Prato e di quella del calcio italiano nel dopoguerra. Il terzo paragrafo, sempre a carattere generale e contrassegnato da volontà di sintesi, ha analizzato l'evoluzione del calcio nella città di Prato, dalla fondazione della società fino alla ripresa dei campionati nel dopoguerra. A partire dal quarto paragrafo mi sono concentrato sul periodico, dedicando particolare attenzione, e spazio, alla campagna giornalistica a favore dell'educazione fisica e alle polemiche generate dal “progetto Pozzo”.

Dettagli

Dimensioni del file

4,6 MB

Lingua

ita

Anno

2014

Isbn

9786050341812

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.