Beppo - Bookrepublic

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 3,99

Descrizione

Nel suo poemetto Beppo, scritto nel 1817, Byron si cimenta per la prima volta con l’ottava rima della poesia comico-satirica italiana, che riutilizzerà nel più tardo Don Juan. Qui la voce narrante racconta la storia di Laura, una dama veneziana il cui marito Beppo è disperso in mare da tre anni. Senza troppi rimpianti, lei si considera ormai vedova e prende come amante e cavalier servente il Conte. Assieme al suo cicisbeo Laura va una festa di carnevale, dove viene ammirata per la sua bellezza da tutti e in modo particolare da un turco. Questi non è altri che il marito il quale è stato fatto prigioniero e ridotto in schiavitù, poi liberato da una banda di pirati a cui si è unito convertendosi all’islam. Adesso, da uomo ricco, è tornato dalla moglie e al cristianesimo. Senza falsi moralismi o ipocrisie, senza condanne della corruzione morale e della frivola vanità della società veneziana, la vicenda volge al lieto fine. Non fa infatti scandalo l’adulterio della donna, che si era così consolata della lunga assenza del marito e che ora riprende la vita di prima. Nemmeno il Conte risulta troppo amareggiato poiché ha trovato in Beppo un nuovo amico, ragionevole e privo di rancori. Nel narrare di questa vicenda con levità di tocco e di tono Byron offre qualche consiglio ai viaggiatori e fa una serie di divertite digressioni sulle differenze tra un’Italia tollerante e in fondo amorale e un’Inghilterra invece di severi costumi.

Dettagli

Categorie

Dimensioni del file

337,9 KB

Lingua

ita

Anno

2010

Isbn

9788807948213

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.