Nuove droghe. Ragioni e prevenzione

di

Renato Bricolo

GIUNTI

Nuove droghe. Ragioni e prevenzione - Bookrepublic

Nuove droghe. Ragioni e prevenzione

di

Renato Bricolo

GIUNTI

FORMATO

DISPONIBILE ANCHE IN

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 7,99

Descrizione

Le sostanze da sballo si avvicendano in una continua rincorsa: prima l’ecstasy, poi la cocaina e le metanfetamine, per arrivare alla ketamina e ai disparati prodotti, “naturali” o sintetici, sempre comunque a base psicoattiva, pubblicizzati su Internet. Le “nuove droghe” si aggiungono alle più tradizionali, che a loro volta si ridefiniscono con nuovi stili di consumo.
Più che di dipendenze è oggi “allarme consumo”. Molti giovani legano il divertimento, notturno in particolare, che si vorrebbe rendere più intenso e prolungato, all’alterazione psicofisica, e per conseguirla si rivolgono alla chimica, legale e illegale. Inseguono il mito della prestazione e di un’immagine di sé sempre adeguata e all’altezza dei modelli di successo di riferimento. Ai loro occhi non sembra un “drogarsi”, ma una semplice “ricarica” di energie. Per chi è consumatore, al contrario della persona dipendente, non c’è in genere una sofferenza personale che motiva all’uso, ma una scelta consapevole, un orientamento culturale, una dinamica e un senso di appartenenza al gruppo dei pari.
Prevenire i molteplici rischi del consumo è possibile. Le modalità sono plurime e diversificate: in ambito familiare nel rapporto tra genitori e figli; a scuola con iniziative condotte dai ragazzi in prima persona; negli stessi luoghi di consumo con specifici interventi di protezione.

Dettagli

Dimensioni del file

1,1 MB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788809983250

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.