il Mulino 1/2016

di

AA. VV.

Società editrice il Mulino

il Mulino 1/2016 - Bookrepublic

il Mulino 1/2016

di

AA. VV.

Società editrice il Mulino

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 9,99

Descrizione

Questo numero è largamente dedicato al Mezzogiorno italiano e ai diversi aspetti di una arretratezza che non sembra conoscere crisi. A cominciare dai dati economici e gli effetti delle politiche pubbliche, vengono trattati i temi più rilevanti per ridiscutere l’altra metà del Paese, quella che troppo spesso viene data per persa. «Che fine farà il Sud?»: nel tentare di rispondere, converrà ricordare che al Sud è legato il destino dell’intero Paese. Si parla del ruolo cruciale che la valorizzazione dei beni culturali dovrebbe svolgere, dello stato di sofferenza della scuola, del caso Ilva, della gestione dei beni confiscati alle mafie, dell’emigrazione al Nord, del ruolo di ammortizzatore sociale svolto dal lavoro sociale, di un caso concreto di disoccupati organizzati, delle nuove forme di imprenditoria giovanile. Ma su molti altri fronti gettiamo luce in questo numero, a cominciare dal pezzo di Luca Baldissara su politiche della memoria e spazio del ricordo, in un’Europa sempre più divisa, per proseguire con l’articolata analisi di Paolo Onofri sullo stato della nostra economia; cui fanno seguito, tra gli altri, Joel Mokyr intervistato da Emanuele Felice ed Enzo Cheli sulla riforma costituzionale. Oltre ai contributi sulla Polonia dopo il voto e sul ruolo decisivo svolto dalla Turchia nei confronti della crisi dei migranti e del suo rapporto con l’Europa.

Dettagli

Dimensioni del file

5,0 MB

Lingua

ita

Anno

2016

Isbn

9788815329752

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.