Menzogna e verità nella narrativa di Svevo

di

Guido Baldi

Liguori Editore

Menzogna e verità nella narrativa di Svevo - Bookrepublic

Menzogna e verità nella narrativa di Svevo

di

Guido Baldi

Liguori Editore

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 9,99

Descrizione

Nei primi due romanzi sveviani il ritratto dell’«inetto» mette a fuoco il disgregarsi della tradizionale identità maschile che si verifica a fine secolo. L’atteggiamento critico dello scrittore si manifesta attraverso i giudizi del narratore nei confronti della falsa coscienza dei personaggi focali inattendibili e mediante sottili procedimenti di ironia oggettiva. Nella Coscienza di Zeno, che esce a un quarto di secolo da Senilità, l’atteggiamento dell’autore verso l’«inetto» appare invece più disponibile, in quanto Zeno è un «abbozzo» di uomo in continua trasformazione, e pertanto immune dai «veleni» che inquinano la vita dei cosiddetti sani, irrigiditi nelle loro forme definitive. Grazie all’adozione di un narratore autodiegetico inattendibile, viene meno coerentemente anche il punto di riferimento fisso dei giudizi della voce narrante, e il risultato è che tutto il narrato, non consentendo più una distinzione certa fra «verità» e «bugie», diviene ambiguo, aperto.

Dettagli

Dimensioni del file

849,9 KB

Lingua

ita

Anno

2016

Isbn

9788820752118

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.