Cinque temi del <i>modernocontemporaneo</i>

di

AA.VV.

Quodlibet

Cinque temi del <i>modernocontemporaneo</i> - Bookrepublic

Cinque temi del <i>modernocontemporaneo</i>

di

AA.VV.

Quodlibet

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 16,80

Descrizione

Dall’inizio del Novecento innovazioni tecnologiche e condizioni storico-culturali hanno aperto la strada a molteplici sperimentazioni architettoniche e a nuovi indirizzi teorici. Il dibattito disciplinare si è ulteriormente frammentato e articolato a partire dalla seconda metà degli anni Sessanta, quando la pluralità di mezzi di comunicazione a disposizione ha reso ancora più complesse le interferenze tra società, arti e tecniche. Per capire oggi le teorie dell’architettura contemporanea e il pensiero sotteso al lavoro del progettista occorre confrontarsi con materiali molto eterogenei: non solo le opere, i progetti e i manuali come accadeva in passato, ma soprattutto le mostre, lepubblicazioni sulle riviste e sui libri, i film, le fotografie, i modelli e internet. L’ampia ed eterogenea disponibilità di documentazione sull’architettura racconta anche del mutato modo di fare “teoria” e “storia”.
Lo scenario di riferimento di questo libro sono quindi le idee che interessano l’architettura del Novecento e del nuovo millennio, qui esaminate attraverso cinque temi: memoria, natura, energia, comunicazione e catastrofe. Sono parole che si relazionano a forme del pensiero, a pratiche del progetto e a modi di intervenire sugli edifici e sul territorio e servono a ricostruire storie e geografie del modernocontemporaneo.

Dettagli

Dimensioni del file

73,0 MB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788822910929

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.