Padre Nostro che sei in galera. I carcerati commentano la preghiera di Gesù

di

fr. Beppe Giunti e fratelli briganti

Edizioni Messaggero Padova

Padre Nostro che sei in galera. I carcerati commentano la preghiera di Gesù - Bookrepublic

Padre Nostro che sei in galera. I carcerati commentano la preghiera di Gesù

di

fr. Beppe Giunti e fratelli briganti

Edizioni Messaggero Padova

FORMATO

DISPONIBILE ANCHE IN

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 7,70

Descrizione

In queste pagine, che sono un commento al Padre nostro nato dalla condivisione con i carcerati della Casa di reclusione «San Michele» (Alessandria), emerge che la paternità/maternità di Dio non impicca la persona al suo passato, per quanto devastato e devastante. Lui ama la persona in questo momento e ne sogna la rieducazione e la liberazione. Praticamente come l'articolo 27 della Costituzione della Repubblica italiana. Al di là delle sbarre, in galera, la preghiera del Padre Nostro risuona più ricca, più dolorosa, forse più vera e incarnata nella nostra umanità, perché tutti siamo fratelli e briganti.

Dettagli

Dimensioni del file

686,1 KB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788825048254

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.