1800-1910 I Savoia alla reggia di Racconigi. Un secolo di interazioni tra la monarchia e il paese.

di

Gian Luca Cossari

Nòel

1800-1910 I Savoia alla reggia di Racconigi. Un secolo di interazioni tra la monarchia e il paese. - Bookrepublic

1800-1910 I Savoia alla reggia di Racconigi. Un secolo di interazioni tra la monarchia e il paese.

di

Gian Luca Cossari

Nòel

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 13,99

Descrizione

Gian Luca Cossari confessa che a suggerirgli l'argomento di questo lavoro sono stati i festeggiamenti per il Centocinquantesimo dell'Unità d'Italia e per Torino Capitale. L'analisi si incentra sul ruolo dei Savoia in Italia, e particolarmente del ramo Savoia-Carignano, e si sofferma in particolare sull'accordo italo-russo del 1909, stipulato a Racconigi nel tentativo di scongiurare la prima guerra mondiale.
Cossari osserva che la fine della monarchia segnerà anche la fine dei rapporti dei Savoia con Racconigi: Umberto II sarà l'ultimo a far visita alla Reggia nel maggio del 1946.
Nella conclusione della sua ricerca l'autore sottolinea come il trattato di Racconigi si sia rivelato, alla luce delle sue indagini, contraddittorio e fragile nelle relazioni internazionali in cui era maturato. Essendo segreto, il testo dell'accordo non venne mai rivelato ma, quattro giorni prima, era stato stipulato un altro patto segreto con l'Austria, all'insaputa della Triplice Alleanza, cosa che dimostra la diffidenza e l'insicurezza dell'Italia in questi frangenti.

Dettagli

Categorie

Saggistica, Storia

Dimensioni del file

5,1 MB

Lingua

ita

Anno

2018

Isbn

9788828355366

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.