Come un grano di pepe - Bookrepublic

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 9,49

Descrizione

Rientrando da un lungo viaggio commerciale al comando d’una flotta veneziana, il futuro doge Enrico D’Agnolo, arriva ad una città amica assediata e decide di contrastare gli assalitori, sconfiggendoli. Appena rientrato a Venezia, viene incaricato di tornare immediatamente a Bisanzio per riportare l’imperatore al rispetto del Patto d’Oro, pur essendo imminente la nascita del suo primo figlio. Prima di partire trascorrerà con la moglie un giorno, dei soli quattro che gli restano, nell’isola di Malamocco. Dopo molti anni, si troverà a gestire eventi legati alla IV crociata, che lui indirizzerà alla conquista militare di Bisanzio, che dentro di sé considera il simbolo delle sue sofferenze…
 
Quando, al ritorno da un lungo viaggio commerciale, sfociato poi in un’inaspettata battaglia per difendere una città amica, il comandante Enrico d’Agnolo si vede affidare dal Maggior Consiglio di Venezia un incarico delicato nella lontana Bisanzio, il suo pensiero vola immediatamente a sua moglie Claudia e al bambino che porta in grembo: mancano solo due mesi alla nascita e di certo questo viaggio non gli consentirà di vedere il suo primo erede venire alla luce. Ma la questione è della massima importanza: la capitale dell’impero d’Oriente, infatti, sta venendo meno al Patto D’Oro stipulato con la Serenissima, favorendo il commercio di pisani e genovesi e mettendo in pericolo il futuro della repubblica, votata da sempre al commercio e al predominio sui mari. La volontà del doge e del Consiglio non può essere elusa e, malgrado qualche rimostranza, Enrico dopo soli quattro giorni di riposo è costretto a ripartire, imbarcandosi per una missione che si rivelerà decisiva per il futuro suo e di tutta la repubblica di Venezia. Come un grano di pepe racconta con passione e grande precisione uno dei momenti salienti della storia della Serenissima – a cavallo tra XII e XIII secolo – incentrando la narrazione sulla figura del doge Enrico Dandolo, uomo di grande capacità politica e strategica e promotore della partecipazione di Venezia alla IV Crociata. Alla sua figura, seppur romanzata, si affiancano quelle di altri grandi personaggi – reali o verosimili – che contribuiscono ad un affresco accurato e incisivo dello spirito che animava il popolo della laguna nel momento della sua massima potenza.

Giancarlo Crepaldi, veneziano, ha avuto una vita professionale densa di avvenimenti. Si è occupato per anni della gestione di un’azienda di famiglia che, a causa della crisi che ha travolto numerosi imprenditori, è stato poi costretto a chiudere. Quindi ha intrapreso una nuova vita lavorativa, fatta di gratificanti esperienze, in diversi stati del mondo. Come un grano di pepe è il suo primo romanzo, scritto pensando dapprima alla sceneggiatura d’un film su Venezia al culmine della sua potenza, poi intrecciando storie umane e toccanti in un vivido affresco di eventi storici di grande respiro.

Dettagli

Categorie

Letteratura

Dimensioni del file

1,6 MB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788830608238

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.