È notte - Bookrepublic

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 9,49

Descrizione

Una storia vera. Un seminarista già condannato per atti di libidine su due ragazzini, ottiene comunque di essere ordinato prete. Il precedente viene alla luce solo quando un giovane denuncia gli abusi subiti dallo stesso sacerdote, in una ‘missione’ che questi aveva creato in Sudamerica. La Procura crede alle parole della vittima, ma il reato è prescritto e al prete viene addirittura concesso di tornarsene in America Latina. La posizione ufficiale della Chiesa è apparsa omertosa e connivente. L’abuso sessuale commesso su un bambino non può essere considerato un problema che il carnefice deve «risolvere con Dio». Va posta e risolta con urgenza la questione drammatica della separazione fra giustizia civile e giustizia religiosa. Non basta che il prete pedofilo sia privato della facoltà di celebrare. La condanna deve essere la stessa che viene infiitta ad un pedofilo laico. Una storia necessaria, che costringe ad aprire gli occhi su una realtà devastante nelle proporzioni e mortifera nelle conseguenze.
 
Sondra Coggio è nata a La Spezia il 29 ottobre 1963. Si è diplomata al liceo classico ‘Lorenzo Costa’ e laureata con 110 e lode in Lingue e Letterature Straniere all’Università degli Studi di Pisa. Giornalista professionista iscritta all’Ordine Nazionale di Roma, albo della Liguria. Per tanti anni ha lavorato in radio. Scrive per la redazione spezzina della testata “Il Secolo XIX”. Ha collaborato con l’agenzia Ansa, in particolare nella corrispondenza relativa ai processi a carico dei criminali nazisti accusati delle stragi ai danni dei civili, a Sant’Anna di Stazzema, Marzabotto e altri eccidi ‘minori’. Da quell’esperienza è nato il libro Irma. Si è occupata del traffico internazionale dei rifiuti e della morte dell’ufficiale Natale De Grazia, nel libro Il golfo dei veleni. L’inchiesta giornalistica è stata premiata alla X edizione del premio ‘Ambiente e Legalità’, a Rispescia, da parte di Legambiente nazionale. Per Udi ha scritto Storie di violenze quotidiane, nei vent’anni di Telefono Donna. Il libro Con due grandi occhi raccoglie storie di ordinaria crudeltà nei confronti degli animali. Fa parte di un progetto che ha visto anche calendari con testi a tema, con testimonial del mondo dello spettacolo come Ornella Vanoni e Raoul Bova. Storia di un reparto mai nato racconta uno scandalo rimasto impunito, la costruzione di un reparto ospedaliero demolito senza essere mai stato inaugurato. Il libro Le donne della filanda è un romanzo che celebra le donne operaie. Contiene una parte documentale, con interviste ad alcune anziane protagoniste dell’epopea della fabbrica. Il testo è stato adattato per il teatro e ha ricevuto numerosi premi nazionali.

Dettagli

Categorie

Young adult

Dimensioni del file

441,0 KB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788830612457

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.