La morte parla

di

Francesco Roberti

Youcanprint

La morte parla - Bookrepublic

La morte parla

di

Francesco Roberti

Youcanprint

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 9,99

Descrizione

Da oggi ogni omicidio ha un testimone. La vittima lo accusa dall'aldilà.
Nessuno può identificare un assassino meglio della sua vittima e i membri del Forensic Revival Service lo sanno bene: la loro specialità è risvegliare chi è appena morto per qualche minuto, in modo che le vittime possano raccontare com'è andata e dare informazioni decisive sui colpevoli. A comunicare con i morti sono i risvegliatori, uomini e donne che mettono le loro eccezionali facoltà al servizio della giustizia. Sono passati pochi anni dalla scoperta del primo risvegliatore, ma i "risvegli" sono ormai considerati una routine investigativa e la testimonianza dei cadaveri è ammessa in tutti i tribunali. Frank Robert è uno dei risvegliatori più dotati. La sua percentuale di successi è altissima. Un giorno però, dopo aver svegliato la vittima di un brutale omicidio, Frank Robert viene a contatto con una terrificante presenza. Qualcosa lo sta osservando. E attende. Frank Robert riferisce quanto accaduto ai suoi superiori, ma nessuno sembra dar peso alla cosa. Quando Kevin Smith, il giornalista a cui si deve la scoperta dell'esistenza dei risvegliatori, viene trovato ucciso, per Frank Robert comincia una lenta discesa all'inferno. Cercando di far luce sull'omicidio, il giovane si imbatte in verità che sono state a lungo nascoste e che rischiano di far crollare tutto ciò in cui lui ha sempre creduto.

Dettagli

Dimensioni del file

2,0 MB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788831692298

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.