La morte del Pci

di

Guido Liguori

Bordeaux

La morte del Pci - Bookrepublic

La morte del Pci

di

Guido Liguori

Bordeaux

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 5,99

Descrizione

Il 12 novembre 1989 il segretario del Partito comunista italiano Achille Occhetto annunciò, tre giorni dopo la “caduta del Muro di Berlino”, il cambio di nome del partito fondato da Gramsci nel 1921.Era l’inizio della “morte del Pci”, il più grande partito comunista dell’Occidente.Da quel momento, come tessere di un domino, mutarono radicalmente la sinistra, tutti i partiti e l’intero sistema politico italiano. Questo libro ricostruisce il dibattito che si accese fra il 1989 e il 1991, le ragioni dei favorevoli e contrari allo scioglimento del Pci, delineando sinteticamente l’identità del partito, la sua peculiarità (dovuta, oltre che a Gramsci, a dirigenti della levatura di Togliatti e Berlinguer), i suoi errori, il suo declino e la sua fine, cercando di capire che cosa l’odierna “sinistra invertebrata” (Perry Anderson) debba “copiare” da quella forza politica che fu, lungo tutto il Novecento italiano, “Il Partito”.

Dettagli

Dimensioni del file

467,3 KB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788832103663

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.