Il processo a Lucca del brigante Musolino. 14 aprile 1902 – 11 luglio 1902

di

Stelvio Mestrovich

Argot Edizioni

Il processo a Lucca del brigante Musolino. 14 aprile 1902 – 11 luglio 1902 - Bookrepublic

Il processo a Lucca del brigante Musolino. 14 aprile 1902 – 11 luglio 1902

di

Stelvio Mestrovich

Argot Edizioni

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 4,99

Descrizione

Giuseppe Musolino era un taglialegna di 21 anni quando, per una partita di nocciole, scoppia una rissa in un'osteria a Santo Stefano in Aspromonte. Il giorno dopo, il 29 ottobre del 1897, uno degli avversari, Vincenzo Zoccali, viene ferito in un agguato. Musolino è accusato del tentato omicidio e dopo sei mesi di latitanza viene arrestato e condotto a Reggio Calabria. Il processo si basa su prove artefatte e false testimonianze che portano alla condanna per 21 anni del giovane, che però fugge dal carcere iniziando la propria vendetta. Nasce così da un errore giudiziario il mito del Brigante Musolino che in pochi mesi uccide cinque persone, ne ferisce gravemente altre quattro oltre ad essere responsabile del tentativo di aver fatto saltare in aria la casa dell'odiato nemico. Dopo una fuga rocambolesca e mesi di latitanza casualmente Musolino viene catturato nelle Marche ad Acqualagna, da due carabinieri comandati dal brigadiere Antonio Mattei (padre di Enrico Mattei). Tradotto a Lucca è processato, diventando la persona più famosa di inizio secolo in Italia, accogliendo simpatie e attirando attenzioni come eroe e giustiziere che combatte dalla parte degli ultimi.

Dettagli

Categorie

Saggistica, Storia

Dimensioni del file

203,0 KB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788832281255

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.