L’omosessualità secondo o contro natura?

di

Andrzej Budzinski

Andrzej Budzinski

L’omosessualità secondo o contro natura? - Bookrepublic

L’omosessualità secondo o contro natura?

di

Andrzej Budzinski

Andrzej Budzinski

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 1,99

Descrizione

Vorrei iniziare spiegando qualcosa di molto importante. Personalmente, non ho nulla contro gli omosessuali, ne parlo, perché provo comprendere la loro situazione nella quale si trovano. Però non sono d’accordo con le loro idee, come trattano ciò che è sacro nella vita umana: sessualità, matrimonio e famiglia. So che loro spesso sono le vittime di un sistema sociale che promuove le ideologie del male, che ha un nome specifico e concreto, si chiama il diavolo, cioè quello che: separa, crea divisioni, inganna, nemico di Dio e di tutto ciò, che proviene da Lui.
Il diavolo è contro tutti e tutto, anche contro se stesso. L’omosessualità, così come le altre innumerevoli opzioni del male, cercano di dividere le persone tra di loro. La sua azione è pressione, coercizione ed estorsione per accettare qualcosa che non è compatibile con la volontà di Dio e le leggi della natura. Tocca i sentimenti delle persone. Mostra gli omosessuali come poveri, perseguitati, deplorevoli, non capiti da nessuno. Suscita nella società pietà per loro. La verità, tuttavia, è che sono degni di pietà, però, non per questo, che nessuno li capisca o sono perseguitato, ma perché consapevolmente o meno collaborano con il male seguendo le sue orme. La furbizia del diavolo si manifesta nel fatto, che ci mostra un’altra persona o un altro gruppo sociale come il nemico. In realtà non è così. L’altro uomo non è nostro nemico, ma siamo vittime dell’astuzia di satana, che ci inganna con le sue menzogne. Ci stiamo combattendo tra di noi e lui ride. Una cosa certa. La maggior parte della nostra società coopera in modo molto efficace con il male, permettendoli di agire attraverso vari fattori della vita personale e sociale, influenzando la famiglia, l’educazione, la politica, mass media, la giustizia, la scienza, la Chiesa.
Un’altra azione subdola di satana è di liberare gli omosessuali dalla responsabilità della oro tendenza, convincendoli che questo che sono è secondo la natura, che sono innati così, e inutile è provale di cambiarlo. Nessun trattamento può aiutarli e unica cosa che possono fare è accettare ciò che provano. Tale atteggiamento dovrebbe essere anche accettato dalla società verso di loro permettendoli di diffondere le loro idee contro la legge naturale di Dio. Sembrano avere il pieno sostegno degli psichiatri dell’APA che hanno cancellato l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali nel 19731. In realtà non è vero che tutti i psichiatri dell’APA sono d’accordo con questa decisione: “Grazie all’atmosfera da farsa, un episodio della storia della psichiatria moderna ad acquistato un leggendario posto. Nel voto per corrispondenza del 1974, i membri dell’American Psychiatric Association (APA) hanno votato per rimuovere l’omosessualità dal loro catalogo dei disturbi mentali con un margine di voto piuttosto piccolo. Il voto è stato preceduto da pressioni folli e talvolta brutali: le riunioni dell’associazione sono state assalite da attivisti Gay Lib. Durante il congresso ha parlato travestito e coperto da un cappuccio “Dr Anonymous”, che ha dichiarato di essere gay e ha comunicato che più di 200 altri membri dell’APA sono anche gay, minacciando così di esporli”2.
Le interviste con 2.500 psichiatri americani nel 1977 hanno dimostrato, che il 69% di loro considerava l’omosessualità come un adattamento patologico piuttosto che, una normale variante della sessualità3.
 

Dettagli

Dimensioni del file

1,3 MB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788832500257

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.