Verso il venticinquennio del football

di

Herbert Kilpin

Passerino

Verso il venticinquennio del football - Bookrepublic

Verso il venticinquennio del football

di

Herbert Kilpin

Passerino

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 0,99

Descrizione

La patria del calcio moderno fu l'Inghilterra, e in particolare i college britannici. Il calcio nacque infatti come sport d'élite: il football fu inizialmente praticato dai giovani delle scuole più ricche e nelle università. Ben presto però il calcio si espanse a macchia d'olio diventando lo sport per eccellenza della classe lavorativa e non solo di quella benestante.
Dall'Inghilterra, il calcio moderno venne esportato prima nelle vicine Scozia (1873), Galles (1876) e Irlanda del Nord (1880) e successivamente in tutta Europa o per opera degli emigrati di ritorno dall'Inghilterra stessa (che furono tra i primi a conoscere il football) o su iniziativa degli stessi inglesi che si trovavano all'estero. 
Herbert Kilpin era uno di questi, e in questo testo apparso il 28 Febbraio del 1915 su "Lo sport illustrato" in occasione dei 25 anni del calcio in Italia, ci racconta con una ricca e gustosa annedotica, i sui primi passi da calciatore nel nostro Paese. 

Herbert Kilpin (Nottingham, 24 gennaio 1870 – Milano, 22 ottobre 1916) è stato un allenatore di calcio e calciatore britannico, giocatore dell'Internazionale Torino, e soprattutto ideatore, principale fondatore e primo allenatore del Milan (allora conosciuta come Milan Football and Cricket Club).

Dettagli

Dimensioni del file

1,5 MB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788835320494

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.