Porno Biancaneve - Bookrepublic

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 3,99

Descrizione

Il regno del terrore della Regina frigida sta per finire: lunga vita alla principessa porca Biancaneve!
.
Dimentica le solite rivisitazioni hard della fiaba: “Porno Biancaneve” è un libro porno con specchi magici che portano in dimensioni parallele, incantesimi dal sapore BDSM, un po’ di romanticismo e tanto tanto sesso.
.
Biancaneve ha vent’anni e una grande passione: il sesso. Di contro, la Regina odia qualsiasi contatto umano e fa sesso solo con i suoi burattini di vetro. Forse è a causa della sua frigidità che odia la figliastra con tutta se stessa, tanto ordinare al Cacciatore di ucciderla. Per fortuna di Biancaneve, l’uomo è uno dei suoi numerosi amanti e passa subito all’azione: la principessa si nasconderà presso dei misteriosi amici, che la terranno al sicuro. A che prezzo?
.
L’aiuto dei sette “benefattori” non arriva gratis: in cambio dell’ospitalità, Biancaneve lavorerà nel loro bordello di lusso. Si tratta di una semplice mossa di marketing, dettata dall’ingordigia e da un po’ di sadismo? O forse c’è qualcosa di più dietro a questa mossa? La fuga della principessa porca e il suo lavoro al bordello potrebbero avere finalità che vanno oltre il semplice guadagno…
.
Attenzione
“Porno Biancaneve” contiene scene di sesso esplicito e linguaggio volgare: è sconsigliato a un pubblico sensibile. All’interno del libro troverai:

  • Sesso a tre (due donne e un uomo)
  • Sesso a tre (due uomini e una donna)
  • Pratiche femdom
  • Sesso omosessuale
  • Sesso violento
.
Estratto da “Porno Biancaneve”
Qualcuno bussa. Non viene dalla porta.
Mi avvicino alla finestra. Cador è appeso a una corda, uno zainetto in spalla. Sia ringraziato il cielo: qualcuno con cui scopare! Gli apro e scivola dentro con cautela, guardandosi alle spalle. Ha un’espressione tesa, giocherella con il manico del pugnale appeso alla cintura.
Va bene, forse mi ero illusa.
Prende un profondo respiro. «La tua matrigna mi ha ordinato di ucciderti.»
Eh? Se è uno scherzo, deve rivedere il repertorio.
Con questi dannati canotti non riesco a dire una parola. Gli faccio cenno con la mano di andare avanti.
«Me l’ha detto oggi, mentre tu…» Tossicchia. «Mentre eri impegnata. Aveva reso una parete trasparente e ti stava guardando.»
Alzo gli occhi al cielo. Figurati se la vecchia stronza non si sarebbe messa a guardare. Quanto meno non le ho dato la soddisfazione di farmi vedere spaventata o schifata dalla situazione.
Comunque mi vuole morta. Simpatica.
Incrocio le braccia sul petto, scuoto lo spalle. Che si fa, quindi? Non avrà certo intenzione di uccidermi davvero.
Cador tira giù lo zainetto dalla spalla. «Non temere: sono subito corso da tata Giorgia. Mi ha dato un contatto che aveva conservato in caso di emergenza.»
Sia benedetta quella donna: mi ha cresciuta e adesso mi sta pure salvando la vita! Meno male che ha lasciato il palazzo prima che la vecchia stronza la facesse sparire.
«Insieme al contatto, ho elaborato un piano per salvare te e non farmi uccidere dai burattini della Regina.»
Tira fuori una scatola di vetro dallo zaino, piena di liquido trasparente e con qualcosa di rosso in mezzo. Avvicino la faccia. È un cuore. Si contrae e decontrae, come se fosse ancora nel petto del suo vecchio proprietario. Dev’essere un’opera di stregoneria. Sarà costata uno sproposito. Sempre che Cador l’abbia pagata.

Dettagli

Dimensioni del file

562,0 KB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788835353942

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.